Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Nadia Stepanova

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Nadia Stepanova   Gio 10 Feb 2011 - 14:55

Nadia Stepanova

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Nadia_Stepanova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: Navigazione, cerca

Nadia Stepanova (Buriazia, ...) è una religiosa russa, presidente degli sciamani della Repubblica di Buriazia[1].


Cenni biografici

Vive nella capitale della Buriazia Ulan-Udė una Repubblica della Russia situata tra il lago Baikal e la Mongolia. Membro del Comitato interreligioso del CSI, rappresentante all'ONU e all'Unesco sempre nell' ambito della interreligiosità, è anche presidente dell'associazione degli sciamani della Buriatia.[2][3]

Da giovane raccontò ai familiari di avere delle visioni in cui le sembrava di essere inseguita da creature con braccia pelose e striate, il fatto venne giudicato dai membri anziani della famiglia come un segno che era predestinata a divenire sciamana. Nei suoi racconti le visioni proseguirono, fino a quando prese la decisione di divenire sciamana. [4]

Nel 1987 fu la prima sciamana buriata a rivelare pubblicamente la sua pratica nascosta di sciamesimo, di anni di attività clandestina.

Dal tempo della perestroika ha preso la guida del movimento sciamanico, reintroducendo rituali religiosi e cerimonie proibite per 70 anni in Russia. Oggi insegna sciamanesimo all'Università di Ulan-Udė[2]


Note

1. ^ 6th International Congress Shamanism and Healing (pdf). URL consultato il 22-07-2008.
2. ^ a b UNESCO - Interreligious Dialogue, Intercultural Dialogue in Central Asia. (pdf). URL consultato il 22-07-2008.
3. ^ CESNUR. La corrente neo-sciamanica. URL consultato il 22-07-2008.
4. ^ Cfr. Caroline Humphrey

Bibliografia

* Barbara Tedlock, The Woman in the Shaman's Body: Reclaiming the Feminine in Religion and Medicine, Bantam Books, 2005, ISBN 0553108530
* Caroline Humphrey, The Unmaking of Soviet Life: Everyday Economies After Socialism, Cornell University Press, 2002, ISBN 0801487730
Tornare in alto Andare in basso
 
Nadia Stepanova
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I MONDI DELLO SCIAMANESIMO - WORLDS OF SHAMANISM :: ASIA :: SIBERIAN SHAMANISM: keepers of the Soul Lake - Sciamanesimo Siberiano: i custodi del Lago dello Spirito-
Andare verso: