Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Una realtà separata

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Una realtà separata   Lun 14 Feb 2011 - 11:03

Buondì a tutti,

prima di parlarvi del secondo libro scritto da Carlos Castaneda vi invito a visitare la nostra sezione a lui dedicata:

http://sciamanesimo.forumattivo.com/f8-toltec-shamanism-carlos-castaneda-sciamanesimo-tolteco-castaneda


Titolo: Una realtà separata
Autore: Carlos Castaneda
Edizioni: Rizzoli


In questo libro Castaneda usa, attraverso le parole di Don Juan, termini nuovi e per alcuni di questi vedremo che man mano diverranno le strategie e gli strumenti necessari per diventare un uomo di conoscenza.

Tra questi termini conosceremo: la volontà, la follia controllata, il vedere, il guerriero, il distacco.

Riporto alcuni stralci tratti da questo testo, e appena mi sarà possibile aprirò, nell’area dedicata a Castaneda, dei topic specifici per approfondire meglio la comprensione di alcuni di essi insieme a voi, buona lettura.


…un uomo di conoscenza vive agendo, non pensando all'agire, né pensando a quello che penserà quando avrà terminato di agire. Un uomo di conoscenza sceglie un sentiero che ha un cuore e lo segue; poi guarda e si rallegra e ride; e poi vede e conosce. Sa che la sua vita sarà finita troppo presto; sa che lui, come tutti gli altri, non andrà da nessuna parte; sa, perchè vede, che non c'è nulla che sia più importante delle altre cose. In altre parole, un uomo di conoscenza non ha onore, dignità, famiglia, nome, patria, ma solo la vita da vivere, e in queste circostanze il solo legame con i suoi simili è la sua follia controllata. Cosi un uomo di conoscenza si affatica, suda, sbuffa e se lo si guarda è esattamente come un uomo normale, solo che la follia della sua vita è sotto controllo. Poiché non c'è nulla che sia più importante di qualcos'altro, un uomo di conoscenza sceglie ogni atto e lo compie come se per lui contasse. La sua follia controllata gli fa dire che quel che fa conta e lo fa agire come se contasse, e tuttavia lui sa che non conta; così quando compie i suoi atti si ritira in pace e, che i suoi atti siano buoni o cattivi, o che siano stati efficaci o no, questo non rientra minimamente nel suo interesse…
(pag. 75)


…Il mio benefattore diceva che quando un uomo si incammina per il sentiero della stregoneria si rende gradualmente conto di aver lasciato
per sempre dietro di sé la vita normale; la conoscenza infatti è davvero una cosa che mette paura; i mezzi del mondo ordinario non saranno
più sufficienti per lui e se vorrà sopravvivere dovrà adottare un nuovo modo di vita. La prima cosa da fare, a quel punto, sarà diventare un
guerriero, un passo e una decisione molto importanti. La natura terrificante della conoscenza non lascia altra alternativa...
(pag. 132)


…L'uomo distaccato, che sa di non poter respingere la morte, ha una sola cosa cui appoggiarsi: il potere delle sue decisioni. Deve essere,
per così dire, padrone delle sue scelte. Deve comprendere pienamente che la sua scelta è una responsabilità e che una volta fatta non c'è più
tempo per rimpianti o recriminazioni. Le sue decisioni sono definitive, semplicemente perchè la sua morte non gli lascia il tempo di afferrarsi
a nulla…
(pag. 133)


Il mio lato ancora troppo umano nel leggere questi passi si è sentito smarrito da un lato e dall’altro rincuorato dal fatto che le sensazioni di paura, il vedere che tutto il mondo che hai conosciuto fino a qualche tempo prima crolla come un castello di carte, non significa aver smarrito la via…ma soltanto che il percorso è ancora lungo ed io sono ancora all’inizio del cammino.

Un abbraccio

Tila

FONTE: Una realtà separata di Carlos Castaneda Ed. Rizzoli






Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Una realtà separata   Gio 22 Set 2011 - 13:36

Riporto la recensione di questo libro di wikipedia inglese. Buona lettura

FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/A_Separate_Reality

A Separate Reality
From Wikipedia, the free encyclopedia

A Separate Reality: Further Conversations With Don Juan is an allegedly non-fictional book written by anthropologist/author Carlos Castaneda in 1971 concerning the events that took place during an apprenticeship he claimed to have served with a self-proclaimed Yaqui Indian Sorcerer, Don Juan Matus, between 1968 and 1971. The authenticity of the book, along with the rest of Castaneda's series, has been a topic of debate since they were published.

In the book Castaneda continues his description of his apprenticeship under the tutelage of Don Juan, from which he had withdrawn in 1965. As in his previous book, The Teachings of Don Juan: A Yaqui Way of Knowledge, Castaneda describes the experiences he has with Don Juan while under the influence of the psychotropic plants that Don Juan offered him, peyote (Lophophora williamsii) and a smokable mixture of what Castaneda believed to be, among other plants, dried mushroom of the genus Psilocybe. The main focus of the book centered around Don Juan's attempts at getting Carlos to See, a practice best described as, in Castaneda's own words, "perceiving energy directly as it flows through the universe".

The book contains an introduction, an epilogue and two separate parts. Part One, "The Preliminaries of 'Seeing'", describes his re-initiation into the apprenticeship from which he withdrew in late 1965, and also describes his introduction to another brujo (sorcerer) named Don Genaro. Part Two, "The Task of 'Seeing'", elaborates on the mental processes involved with Seeing, and begins with Castaneda realizing that the plants are a necessary tool to arrive at Seeing.


References in popular media

A copy is given to Sayid Jarrah by a young Benjamin Linus in the episode "He's Our You" of the TV series Lost.

One of the stacked books in the episode "Concentrate and Ask Again" (Season 3 Episode 12) of the TV series Fringe.

Sources

Castaneda, Carlos. The Teachings of Don Juan: A Yaqui Way of Knowledge, 30th Anniversary Edition. New York: Washington Square Press, 1998
Castaneda, Carlos. A Separate Reality. New York: Pocket Books, 1971



Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Una realtà separata   Mar 27 Nov 2012 - 17:00

Secondo me quando un libro ti lascia un "qualcosa" deve essere sicuramente riletto, magari dopo aver fatto trascorrere un po' di tempo...
Riporto ancora qualche stralcio dal succitato testo di Castaneda.


"Te l'ho ripetuto tante volte, il modo migliore per vivere è vivere come un guerriero. Preoccupati e pensa prima di prendere qualsiasi decisione, ma una volta deciso segui la tua strada libero da preoccupazioni o da pensieri; ci saranno ancora milioni di altre decisioni ad aspettarti. Questo è il comportamento da guerriero."


"E' possibile insistere, insistere convenientemente, anche se sappiamo che quel che facciamo è inutile", disse sorridendo. "Ma dobbiamo sapere da prima che i nostri atti sono inutili e tuttavia dobbiamo procedere come se non lo sapessimo. Questa è la follia controllata di uno stregone."


"Per diventare un uomo di conoscenza bisogna essere un guerriero, non un bambino che piagnucola. Bisogna sforzarsi senza arrendersi, senza un lamento, senza sottrarsi, finché si "vede", solo per capire che nulla conta".


"Sei stato lontano per anni. Però ti avevo detto che saresti ritornato, e sei ritornato. Lo stesso è successo a me. Io ho abbandonato per cinque anni e mezzo".
"Perché ve ne eravate andato. don Juan?".
"Per la stessa ragione tua, non mi piaceva".
"Perchè siete ritornato? ".
"Per la stessa ragione per cui sei ritornato tu, perchè non esiste un altro modo di vivere".


"Il guerriero si rende conto che il mondo cambierà non appena smette di parlare a se stesso", disse, "e deve essere preparato a quel colpo formidabile".



FONTE: Una realtà separata di Carlos Castaneda Ed. Rizzoli

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Una realtà separata   Oggi a 15:21

Tornare in alto Andare in basso
 
Una realtà separata
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: LIBRI E COLLEGAMENTI WEB - BOOKS AND WEBSITES :: La biblioteca dello sciamano - Shaman Library-
Andare verso: