Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 La Tribù dei Mangiatori di Sogni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: La Tribù dei Mangiatori di Sogni   Lun 28 Feb 2011 - 7:36

Fonte: http://www.libreriasensibiliallefoglie.com/dettagli.asp?sid=39578942620110228082550&idp=17&categoria=22

Questo libro, parafrasando il titolo di un vecchio film, parla di "sogni che il denaro non può comprare". Non sogni da "realizzare", poiché secondo l'autrice (e soprattuto secondo diverse culture tribali) non c'è differenza tra realtà delal vita e realtà dei sogni. Un sogno, scrive Gloria Mattioni, si dovrebbe mangiare, accarezzare, respirare... tutto meno che capire. Questo libro non si propone dunque come l'ennesimo manuale di interpretazione o di decifrazione del linguaggio onirico, ma come strumento per varcare una frontiera. Perché il sogno è una zona di friontiera: un altrove dove i divieti teritoriali cadono e la vita può essere finalmente danzata. L'attraversamento di molte esperienze, insegnamenti e rituali delle tribù indiane d’America e l'incontro con la cultura del sogno degli aborigeni australiani consentono all’autrice un'originale e stimolante riflessione sul sogno come risorsa ed energia vitale.


FONTE immagine: http://www.libreriasensibiliallefoglie.com/public/maxfoto/17.jpg
Tornare in alto Andare in basso
 
La Tribù dei Mangiatori di Sogni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: LIBRI E COLLEGAMENTI WEB - BOOKS AND WEBSITES :: La biblioteca dello sciamano - Shaman Library-
Andare verso: