Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Girasole - Helianthus annuus

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Girasole - Helianthus annuus   Ven 4 Mar 2011 - 11:29


QUESTA SCHEDA CONTIENE INFORMAZIONI CHE POSSONO GENERARE SITUAZIONI DI PERICOLO E DANNI. I DATI PRESENTI HANNO SOLO UN FINE ILLUSTRATIVO E IN NESSUN CASO ESORTATIVO. PRIMA DI PROSEGUIRE SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE.



AVVERTENZE:

Tutte le informazioni, voci e documenti riportati su Shamanism&Co sono da considerare ad ESCLUSIVO SCOPO DIVULGATIVO!
Le eventuali nozioni e/o procedure mediche, erboristiche di medicina popolare, ecc. NON POSSONO SOSTITUIRE IN ALCUN CASO IL CONSIGLIO DEL MEDICO o di qualunque altro operatore sanitario. Rivolgetevi sempre al vostro medico o altro addetto del settore sanitario per qualsiasi quesito possiate avere.
Shamanism&Co non può esser ritenuto responsabile dei risultati o delle conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo di una qualsiasi delle informazioni pubblicate.



Oggi vi parlerò di una pianta che ispira ottimismo, voglia di vivere e allegria...oggi cercherò di portarvi un raggio di sole Very Happy


FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Helianthus_annuus

Helianthus annuus
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il girasole (Helianthus annuus, L. 1753) è una pianta annuale appartenente alla famiglia delle Asteracee, con una grande infiorescenza a capolino.

Il fusto può arrivare a 3 metri di altezza, mentre il diametro del capolino può raggiungere i 30 cm.

Il nome comune italiano deriva dal fatto che il capolino ruota durante la giornata in direzione del sole, comportamento noto come eliotropismo.

Storia [modifica]

Il girasole è originario delle Americhe dove fu coltivato fin dal 1000 a.C. Francisco Pizarro scoprì che gli Incas consideravano il girasole l'immagine del loro dio del sole. All'inizio del XVI secolo furono portati in Europa sia riproduzioni in oro del fiore, sia semi dello stesso. Heliantus è invece il nome greco del girasole.

Il mito greco [modifica]

Nella mitologia greca si racconta di come una ninfa di nome Clizia si fosse innamorata del dio del sole Apollo e non facesse altro che guardare il suo carro volare nel cielo. Nove giorni dopo venne però trasformata in un girasole. Per questo motivo la parola girasole esisteva già molto tempo prima che l'"Heliantus annuus" venisse portato in Europa ed è evidente che il mito sopracitato (menzionato ne Le Metamorfosi di Ovidio) si riferisca più propriamente all'eliotropio.

Il termine girasole è anche usato per indicare le altre piante appartenenti al genere "Helianthus", molte delle quali sono perenni.

Quello che viene definito il fiore è in realtà il capolino, composto da un affollamento di numerosi fiori. I fiori esterni sono i "fiori dei petali" e possono essere gialli, marroni, arancioni o di altri colori. Questi fiori sono però sterili. I fiori che riempiono il capolino sono chiamati "fiori del disco".

La sistemazione dei fiori all'interno del disco avviene secondo la sezione aurea, ottenendo uno schema a spirali in cui il numero di spirali orarie e di quelle antiorarie sono successivi numeri di Fibonacci. Di solito ci sono 34 spirali in un senso e 55 nell'altro; in girasoli molto grandi si possono trovare 89 spirali in un senso e 144 nell'altro.

I fiori del disco maturano e diventano semi. Tuttavia ciò che è comunemente chiamato seme è il realtà il frutto (un achenio) della pianta, con i veri semi circondati da pula indigeribile.

Eliotropismo [modifica]

La maggior parte dei capolini presenti in un campo di girasoli fioriti punta ad est, dove il Sole sorge. Boccioli di girasole non ancora maturi mostrano già questo eliotropismo; in giornate soleggiate seguono il percorso del sole nel cielo da est ad ovest, mentre di notte e al crepuscolo tornano ad orientarsi verso est. Il movimento è originato dalle cellule motrici del pulvino, un segmento flessibile dello stelo che si trova proprio sotto il bocciolo stesso ed è dovuto ad un meccanismo di tipo ormonale che coinvolge l'auxina. Lo stelo si irrigidisce alla fine di questo stadio di maturazione e quando il girasole fiorisce lo stelo si blocca in direzione est. Per questo motivo i girasoli fioriti non sono più eliotropici, anche se la maggior parte dei fiori puntano nella direzione in cui sorge il sole.

L'infiorescenza del fiore selvatico visibile ad esempio ai bordi delle strade non si volge al sole, bensì in una direzione qualsiasi ma le foglie continuano a mostrare un certo eliotropismo.


FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Sunflower_opening_4-KayEss-2.jpeg


FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Campo_girasoli.jpg

Coltivazione ed usi

Per crescere bene, il girasole necessita di molto sole. Cresce meglio in terreni fertili, umidi, ben irrigati. I semi dovrebbero essere interrati ad una interfile di 45 cm con una densità di circa 8-9 piante per metro quadrato e a 2.5 cm di profondità. Sopporta molto meglio di altre specie, a ciclo primaverile/estivo, limitate carenze idriche.

I semi di girasole vengono venduti come snack se tostati, specialmente in Cina, Stati Uniti ed Europa. Sono impiegati inoltre come mangime per uccelli e roditori. In cucina, possono essere utilizzati per insalate o se ne può estrarre un olio.Tutt'oggi sono disponibili varietà ad alto tenore di acido oleico che non si discostano troppo dalla composizione dell'olio di oliva. Se ne può estrarre anche olio per motori, usato per produrre biodiesel, più economico di altri carburanti. I residui della spremitura sono impiegati come mangime per il bestiame. Recentemente sono state selezionate alcune varietà di girasole con il capolino rivolto verso il basso. Queste varietà sono meno ricercate dai giardinieri come piante ornamentali, bensì preferite dai coltivatori in quanto riducono il danno provocato da uccelli e da alcune malattie delle piante. Esistono anche varietà transgeniche di girasole, più resistenti ad alcune malattie. I girasoli producono del lattice, oggetto di esperimenti volti a utilizzarli come fonti alternative di gomma ipoallergenica.

Da coloro che non intendono coltivarlo, il girasole è considerato una pianta infestante: le varietà selvatiche crescono indesiderate nei campi di mais, soia e fagioli e possono avere effetti negativi sul raccolto.

Curiosità [modifica]

Il girasole è il fiore simbolo dello Stato del Kansas (USA) e uno dei fiori simbolo della città di Kitakyushu (Giappone).

Era il fiore preferito di Vincent Van Gogh[senza fonte], che lo immortalò in alcuni splendidi dipinti nel 1888.

La letteratura scientifica riporta che nel 1567 a Padova crebbe un girasole alto 12 m. I semi di identica provenienza generarono altri esemplari che crebbero fino ad 8 m d'altezza in altri luoghi (es. Madrid) ed altri periodi. Più recenti esemplari alti oltre 8 m sono stati ottenuti sia in Olanda che in Canada (Ontario).



FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Helianthus_annuus_%27Taiyo%271.jpg


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Sonnenblumen_im_Bund.JPG


FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Sunflower

Sunflower
From Wikipedia, the free encyclopedia

Sunflower (Helianthus annuus) is an annual plant native to the Americas that possess a large inflorescence (flowering head). The sunflower got its name from its huge fiery blooms, whose shape and image is often used to depict the sun. The sunflower has a rough, hairy stem, broad, coarsely toothed, rough leaves and circular heads of flowers. The heads consist of 1,000-2,000 individual flowers joined together by a receptacle base.

Sunflower seeds were taken to Europe in the 16th century where, along with sunflower oil, they became a wide-spread cooking ingredient. Sunflower leaves can be used as a cattle food, while the stems contain a fibre which may be used in paper production.

Description


FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Helianthus_whorl.jpg

With sunflower, what is usually called the flower is actually a flower head (also known as a composite flower) of numerous florets, (small flowers) crowded together. The outer petal-bearing florets are the sterile ray florets and can be yellow, red, orange, or other colors. The florets inside the circular head are called disc florets, which mature into seeds.

The florets within the sunflower's cluster are arranged in a spiral pattern. Typically each floret is oriented toward the next by approximately the golden angle, 137.5°, producing a pattern of interconnecting spirals where the number of left spirals and the number of right spirals are successive Fibonacci numbers. Typically, there are 34 spirals in one direction and 55 in the other; on a very large sunflower there could be 89 in one direction and 144 in the other.[1][2][3] This pattern produces the most efficient packing of seeds within the flower head.[4][5][6]

Sunflowers most commonly grow to heights between 1.5 and 3.5 m (5–12 ft). Scientific literature[who?] reports that a 12 m (40 ft), traditional, single-head, sunflower plant was grown in Padua in 1567. The same seed lot grew almost 8 m (26 ft) at other times and places, including Madrid.[citation needed] During the 20th century, heights of over 8 m have been achieved in both Netherlands and Ontario, Canada.[citation needed]

Heliotropism

Despite the common belief[by whom?], mature sunflowers do not track the sun. The mature flowerheads typically face east; only young sunflowers exhibit heliotropism (sun turning): the leaves and buds of young sunflowers follow the sun so that their orientation changes from east to west during the course of a day.[7] The movements become a circadian response and when plants are rotated 180 degrees, the old response pattern is still followed for a few days, with leaf orientation changing from west to east instead.[8] The leaf and flowerhead bud phototropism occurs while the leaf petioles and stems are still actively growing, but once mature, the movements stop. These movements involve the petioles bending or twisting during the day then unbending or untwisting at night.[9]

History

The sunflower is native to Central America. The evidence thus far is that it was first domesticated in Mesoamerica, present day Mexico, by at least 2600 BC.[10] It may have been domesticated a second time in the middle Mississippi Valley, or been introduced there from Mexico at an early date, as maize was. The earliest known examples of a fully domesticated sunflower north of Mexico have been found in Tennessee and date to around 2300 BC[citation needed]. Many indigenous American peoples used the sunflower as the symbol of their solar deity, including the Aztecs and the Otomi of Mexico and the Incas in South America. Francisco Pizarro was the first European to encounter the sunflower in Tahuantinsuyo, Peru. Gold images of the flower, as well as seeds, were taken back to Spain early in the 16th century. Some researchers argue that the Spaniards tried to suppress cultivation of the sunflower because of its association with solar religion and warfare.[11]

During the 18th century, the use of sunflower oil became very popular in Europe, particularly with members of the Russian Orthodox Church because sunflower oil was one of the few oils that was not prohibited during Lent, according to some fasting traditions.

Cultivation and uses

To grow best, sunflowers need full sun. They grow best in fertile, moist, well-drained soil with a lot of mulch. In commercial planting, seeds are planted 45 cm (1.5 ft) apart and 2.5 cm (1 in) deep. Sunflower "whole seed" (fruit) are sold as a snack food, after roasting in ovens, with or without salt added. Sunflowers can be processed into a peanut butter alternative, sunbutter. In Germany, it is mixed together with rye flour to make Sonnenblumenkernbrot (literally: sunflower whole seed bread), which is quite popular in German-speaking Europe. It is also sold as food for birds and can be used directly in cooking and salads. American Indians had multiple uses for sunflowers in the past,such as in bread, medical ointments, dyes and body paints[citation needed].

Sunflower oil, extracted from the seeds, is used for cooking, as a carrier oil and to produce margarine and biodiesel, as it is cheaper than olive oil. A range of sunflower varieties exist with differing fatty acid compositions; some 'high oleic' types contain a higher level of monounsaturated fats in their oil than even olive oil.

The cake remaining after the seeds have been processed for oil is used as a livestock feed. Some recently developed cultivars have drooping heads. These cultivars are less attractive to gardeners growing the flowers as ornamental plants, but appeal to farmers, because they reduce bird damage and losses from some plant diseases. Sunflowers also produce latex and are the subject of experiments to improve their suitability as an alternative crop for producing hypoallergenic rubber.

Traditionally, several Native American groups planted sunflowers on the north edges of their gardens as a "fourth sister" to the better known three sisters combination of corn, beans, and squash.[12] Annual species are often planted for their allelopathic properties.[citation needed]

However, for commercial farmers growing commodity crops, the sunflower, like any other unwanted plant, is often considered a weed. Especially in the midwestern US, wild (perennial) species are often found in corn and soybean fields and can have a negative impact on yields.

Sunflowers can be used to extract toxic ingredients from soil, such as lead, arsenic and uranium. They were used to remove cesium-137 and strontium-90 from a nearby pond after the Chernobyl disaster[13] (see phytoremediation).

Sunflower genome

The sunflower, Helianthus annuus, genome is diploid with a base chromosome number of 17 and an estimated genome size of 2871–3189 Mbp.[14] Some sources claim its true size is around 3.5 billion base pairs (slightly larger than the human genome).[15]

Mathematical model of floret arrangement


Illustration of Vogel's model for n=1 ... 500
FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:SunflowerModel.svg

A model for the pattern of florets in the head of a sunflower was proposed by H. Vogel in 1979.[16] This is expressed in polar coordinates

r = c \sqrt{n},
\theta = n \times 137.5^{\circ},

where θ is the angle, r is the radius or distance from the center, and n is the index number of the floret and c is a constant scaling factor. It is a form of Fermat's spiral. The angle 137.5° is related to the golden ratio (55/144 of a circular angle, where 55 and 144 are Fibonacci numbers) and gives a close packing of florets. This model has been used to produce computer graphics representations of sunflowers.[17]

In culture

* The sunflower is the state flower of the US state of Kansas, and one of the city flowers of Kitakyūshū, Japan.
* The sunflower is often used as a symbol of green ideology, much as the red rose is a symbol of socialism or social democracy. The sunflower is also the symbol of the Vegan Society.
* During the late 19th century, the flower was used as the symbol of the Aesthetic Movement.
* Subject of Van Gogh's most famous still life, Sunflowers
* The sunflower is the national flower of Ukraine.
* The sunflower was chosen as the symbol of the Spiritualist Church for many reasons, but mostly because it turns toward the sun as "Spiritualism turns toward the light of truth". Modern Spiritualists always have art or jewelry with sunflower designs.[18]


International Sunflower Guerrilla Gardening Day

International Sunflower Guerrilla Gardening Day is 1 May.[19] It is a day when guerrilla gardeners around the world plant sunflowers in their neighborhood, typically in neglected public places such as tree pits, shabby flower beds and bare roadside verges. It has taken place since 2007 and was conceived by guerrilla gardeners in Brussels,[20] (who go by the name of The Brussels Farmers). They declared it Journée Internationale de la Guérilla Tournesol. It has been championed by guerrilla gardeners around the world, notably by GuerrillaGardening.org [21] and participation has grown each year since then. In 2010 more than 5000 people signed up to the event from North America, Europe and Asia.[22] Although sunflower sowing at this time of the year is limited to relatively temperate parts of the northern hemisphere, this day is also marked in other parts of the world by planting appropriate to the season.

Varieties

The following are varieties of sunflowers (in alphabetical order):

* 'American Giant Hybrid'
* 'Arnika'
* 'Autumn Beauty'
* 'Aztec Sun'
* 'Black Oil'
* 'Dwarf Sunspot'
* 'Evening Sun'
* 'Giant Primrose'
* 'Indian Blanket Hybrid'
* 'Irish Eyes'
* 'Italian White'



* 'Kong Hybrid'
* 'Large Grey Stripe'
* 'Lemon Queen'
* 'Mammoth Russian'
* 'Mongolian Giant'
* 'Orange Sun'
* 'Peach Passion'
* 'Peredovik'
* 'Red Sun'
* 'Ring of Fire'
* 'Rostov'



* 'Skyscraper'
* 'Soraya'
* 'Strawberry Blonde'
* 'Sunny Hybrid'
* 'Taiyo'
* 'Tarahumara'
* 'Teddy Bear'
* 'Titan'
* 'Valentine'
* 'Velvet Queen'
* 'Yellow Empress'

Other species

There are many species in the sunflower genus Helianthus, and many species in other genera that may be called sunflowers.

* The Maximillian sunflower (Helianthus maximillianii) is one of 38 species of perennial sunflower native to North America. The Land Institute and other breeding programs are currently exploring the potential for these as a perennial seed crop.
* The Sunchoke [1] (Jerusalem artichoke or Helianthus tuberosus) is related to the sunflower, another example of perennial sunflower.
* The Mexican sunflower is Tithonia rotundifolia. It is only very distantly related to North American sunflowers.
* False sunflower refers to plants of the genus Heliopsis.


Notes

1. ^ John A. Adam, Mathematics in Nature. Books.google.nl. http://books.google.nl/books?id=2gO2sBp4ipQC&pg=RA1-PA217&dq=large-sunflower+spirals+144+89. Retrieved 2011-01-31.
2. ^ "R. Knott, Interactive demos". Mcs.surrey.ac.uk. 2009-02-12. http://www.mcs.surrey.ac.uk/Personal/R.Knott/Fibonacci/fibnat2.html#demos. Retrieved 2011-01-31.
3. ^ "R. Knott, Fibonacci in plants". Mcs.surrey.ac.uk. 2010-10-30. http://www.mcs.surrey.ac.uk/Personal/R.Knott/Fibonacci/fibnat.html. Retrieved 2011-01-31.
4. ^ Introduction to landscape design - Google Books. Books.google.com. http://books.google.com/books?id=f_VMeAToefwC&pg=PA154&lpg=PA154&dq=fibonacci+packing+efficiency&source=bl&ots=sWDWr07bFq&sig=JmfHmea2OIFuDSU0R46OXbm-kDM&hl=en&ei=6x4WSv2IOov8swPhtOHZCA&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=5. Retrieved 2011-01-31.
5. ^ Phyllotaxis. Books.google.com. http://books.google.com/books?id=YJ6uEstnjLsC&pg=PA185&lpg=PA185&dq=fibonacci+packing+efficiency&source=bl&ots=yd-x1QO3YA&sig=xdU6n_dYMjyfXQCcsxE9ODNwXBc&hl=en&ei=6x4WSv2IOov8swPhtOHZCA&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=1. Retrieved 2011-01-31.
6. ^ http://www.webcitation.org/query?url=http://www.geocities.com/capecanaveral/lab/5833/cycas.html&date=2009-10-25+16:53:45
7. ^ Shella, G.S.G.; Langa, A.R.G.; Salea, P.J.M. (1974). "Quantitative measures of leaf orientation and heliotropic response in sunflower, bean, pepper and cucumber". Agricultural Meteorology 13 (1): 25–37. doi:10.1016/0002-1571(74)90062-4. http://www.sciencedirect.com/science?_ob=ArticleURL&_udi=B757B-4894VCC-6J&_user=10&_coverDate=01%2F31%2F1974&_rdoc=1&_fmt=high&_orig=search&_sort=d&_docanchor=&view=c&_searchStrId=1430973177&_rerunOrigin=google&_acct=C000050221&_version=1&_urlVersion=0&_userid=10&md5=8fc758fb4e97ec7a00805e186bf189cf. Retrieved 2010-08-15
8. ^ Donat-Peter Häder; Michael Lebert (2001). Photomovement. Elsevier. pp. 673–. ISBN 9780444507068. http://books.google.com/books?id=2nevsljDiCYC&pg=PA673. Retrieved 15 August 2010.
9. ^ Brian James Atwell; Paul E. Kriedemann; Colin G. N. Turnbull (August 1999). Plants in action: adaptation in nature, performance in cultivation. Palgrave Macmillan Australia. pp. 265–. ISBN 9780732944391. http://books.google.com/books?id=chWs4ewSzpEC&pg=PA265. Retrieved 15 August 2010.
10. ^ University of Cincinnati (2008, April 29). Ancient Sunflower Fuels Debate About Agriculture In The Americas. ScienceDaily. Retrieved November 3, 2009.
11. ^ Sunflower Debate Ends in Mexico, Researchers Say Newswise, Retrieved on June 26, 2008.
12. ^ Kuepper and Dodson, 2001 Companion Planting: Basic Concept and Resources
13. ^ Adler, Tina (July 20, 1996). "Botanical cleanup crews: using plants to tackle polluted water and soil". Science News. http://findarticles.com/p/articles/mi_m1200/is_n3_v150/ai_18518620/?tag=content;col1. Retrieved 2010-09-03.
14. ^ "Helianthus annuus (common sunflower) Genome Project". NCBI. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/genomeprj/12865.
15. ^ "Sunflower Genome Holds the Promise of Sustainable Agriculture". ScienceDaily. 2010-01-14. http://www.sciencedaily.com/releases/2010/01/100112121930.htm.
16. ^ Vogel, H (1979). "A better way to construct the sunflower head". Mathematical Biosciences 44 (44): 179–189. doi:10.1016/0025-5564(79)90080-4.
17. ^ Prusinkiewicz, Przemyslaw; Lindenmayer, Aristid (1990). The Algorithmic Beauty of Plants. Springer-Verlag. pp. 101–107. ISBN 978-0387972978. http://algorithmicbotany.org/papers/#webdocs.
18. ^ Rev. Marilyn J. Awtry-Smith, "The Symbol of Spiritualism: The Sunflower." Reprinted from the New Educational Course on Modern Spiritualism. Appendix IV in Talking to the Other Side: A History of Modern Spiritualism and Mediumship, ed. by Todd Jay Leonard. ISBN 0595363539.
19. ^ "International Sunflower Guerrilla Gardening Day". Guerrillagardening.org. http://www.guerrillagardening.org/ggsunflower.html. Retrieved 2011-01-31.
20. ^ "Brussels Farmer: avril 2007". Brussels-farmer.blogspot.com. 2004-02-23. http://brussels-farmer.blogspot.com/2007_04_01_archive.html. Retrieved 2011-01-31.
21. ^ "GGTV International Sunflower Guerilla Gardening Day Video Tutorial". YouTube. 2010-04-20. http://www.youtube.com/watch?v=Kz_gRZgl_Wo. Retrieved 2011-01-31.
22. ^ http://www.facebook.com/event.php?eid=301535539424

[edit] References

* Pope, Kevin; Pohl, Mary E. D.; Jones, John G.; Lentz, David L.; von Nagy, Christopher; Vega, Francisco J.; Quitmyer Irvy R.; "Origin and Environmental Setting of Ancient Agriculture in the Lowlands of Mesoamerica," Science, 18 May 2001:Vol. 292. no. 5520, pp. 1370–1373.
* Shosteck, Robt. 1974. Flowers and Plants. An International Lexicon with Biographical Notes. Quadrangle/The New York Times Book Co. 329 pp.
* Wood, Marcia. (June 2002.). "Sunflower Rubber? Agricultural Research.". USDA. http://www.ars.usda.gov/is/AR/archive/jun02/rubber0602.htm. Retrieved 2011-01-31. </ref>



The 'Teddy Bear' variety.
FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Helianthus_annuus_-_Teddy_Bear.jpg

Admin come vedi anche le piante possono essere pucciose
Very Happy



FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Helianthus_annuus_cv8.jpg


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Sunflower_head_%28Helianthus_annuus%29_Hungary_Felsotold.jpg


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Sunflowers.jpg
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Girasole - Helianthus annuus   Sab 5 Mar 2011 - 11:39

Come per molte altre piante al girasole viene associata una storia d'amore tormentata, in questa in particolare si narra che il dio sole, Apollo, aveva conquistato il cuore della bella Clizia ed ebbero una relazione appassionata finchè un giorno Apollo, seduttore impenitente, si invaghì di Leucotoe.

Clizia in preda alla gelosia rivelò al padre di Leucotoe le vicende amorose della figlia.

Apollo per punire Clizia la trasformò in girasole, in questo modo lei sarebbe stata per sempre costretta a seguire, da lontano, con lo sguardo il suo antico amante.

Questa pianta ricorda il sole in molti modi, solo guardandolo ad esempio: sia il colore che il suo grande fiore, attraverso il nome e perchè il fiore segue la corsa del sole in modo da essere sempre rivolto nella sua direzione.

Visto che potrebbe essere paragonato ad un piccolo sole sulla terra simbolicamente viene associato alla positività, alla gioia, alla felicità e abbondanza, alla voglia di vivere, favorisce l'ottimismo, predispone positivamente a compiere qualsiasi azione.

Il girasole evoca l'amore, l'adorazione dell'amante che non abbandona mai con lo sguardo l'amato o l'amata.

Nella religione cristiana il girasole è simbolo di fede e di resurrezione di Cristo.

In Cina i suoi semi vengono considerati un cibo che rende immortali.

Nella Grecia antica il girasole era sacro al dio sole Apollo.

E' una pianta che ha origini molto antiche, nell'America settentrionale sono stati trovati resti di girasole che risalgono a tremila anni prima di Cristo.

Tra le curiosità vi è la preparazione di un sacchetto magico per trovare un lavoro:

Prendete un poco di stoffa gialla, seta o cotone (mai sintetica), cucitela ai lati e chiudetela con un nastrino dello stesso colore.
All'interno del sacchetto ponete 3 monetine di rame (vanno bene quelle da 1 centesimo di euro), un baccello di vaniglia, un pizzico di semi di papavero, una manciata di petali di girasole, un pezzetto di topazio.



Bibliografia:

Il grande libro delle piante magiche di Laura Rangoni Ed. Xenia
Dizionario dei simboli, dei miti e delle credenze di Corinne Morel Ed. Giunti

di Tila - Shamanism & Co. ©. 2009-2011 - All rights reserved – Tutti I diritti riservati - Tous droits reserves


Ultima modifica di Tila il Mer 6 Lug 2011 - 8:54, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Girasole - Helianthus annuus   Lun 7 Mar 2011 - 9:47




Lo so che è un commento leggero...ma guarda quanto è sciantoso questo girasole, col vento tra i capelli ehehehe XD



http://it.wikipedia.org/wiki/File:Sunflower_opening_4-KayEss-2.jpeg
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Girasole - Helianthus annuus   Lun 7 Mar 2011 - 10:08

Admin ha scritto:



Lo so che è un commento leggero...ma guarda quanto è sciantoso questo girasole, col vento tra i capelli ehehehe XD



http://it.wikipedia.org/wiki/File:Sunflower_opening_4-KayEss-2.jpeg

Buongiorno Admin,

dopo aver scoperto la versione "pon-pon" del girasole, ovvero la Teddy Bear, ho amato ancora di più questa pianta... troppo pucciosa! Very Happy

http://en.wikipedia.org/wiki/File:Helianthus_annuus_-_Teddy_Bear.jpg
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Girasole - Helianthus annuus   Oggi a 15:19

Tornare in alto Andare in basso
 
Girasole - Helianthus annuus
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Sciamanesimo e Mondo vegetale - Shamanism and Plants :: Plants G - O-
Andare verso: