Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 L'arte dell'Agguato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: L'arte dell'Agguato   Ven 3 Giu 2011 - 16:04

Premetto che c'è veramente molto da dire sull'arte dell'agguato, per oggi riporto solo le definizioni, i sette principi e i quattro modi citando i vari passaggi dai testi di Carlos Castaneda.

La vera essenza dell'Arte dell'Agguato è molto più varia e complessa di così, man mano vedremo di completare questa scheda, buona lettura!


FONTE BIBLIOGRAFICA: Il Dono dell'Aquila, Il Potere del Silenzio, La Ruota del Tempo di Carlos Castaneda Ed. Bur

I due grandi sistemi escogitati dai veggenti stregoni dei tempi antichi per ottenere lo scopo, spostare il punto di unione, erano: il sognare, cioè il controllo e l'utilizzazione dei sogni, e l'agguato, cioè il controllo del comportamento. Spostare il proprio punto di unione era una manovra essenziale che ogni stregone era obbligato ad apprendere.

L'arte dell'agguato consiste in una serie di procedure e atteggiamenti che consentono al guerriero di trarre il meglio da ogni possibile situazione.

L'arte dell'agguato è l'enigma del cuore, il dubbio che assale gli stregoni quando scoprono due cose: la prima, che il mondo ci appare inalterabilmente obiettivo e reale grazie alle peculiarità della consapevolezza e della percezione; la seconda, che se vengono in gioco diverse peculiarità di percezione, cambiano nel mondo proprio quelle cose che sembrano obiettive e reali in modo tanto inalterabile.

L'agguato è un'arte applicabile a tutto, quattro sono i modi (gradi) di apprendimento: la spietatezza, l'astuzia, la pazienza e la gentilezza.

I quattro stadi devono essere praticati e perfezionati finché non sono tanto armoniosi da passare inosservati. Le donne sono naturali maestre dell'agguato. Tanto che la sua convinzione era così forte da fargli sostenere che solo se travestito da donna un uomo poteva apprendere veramente l'arte dell'agguato.

Gli stregoni usano i quattro modi dell'agguato come guide. Sono quattro diverse forme mentali quattro diversi tipi di intensità che gli stregoni possono usare per indurre i loro punti di unione a muoversi verso posizioni particolari

L'agguato è' un comportamento speciale che segue alcuni principi. L'agguato è un comportamento riservato, furtivo, ingannevole, inteso a dare uno
scossone. Quando si tende l'agguato a se stessi ci si scuote usando il proprio comportamento con astuzia e spietatezza.

Nell'arte dell'agguato c'è una tecnica molto usata dagli stregoni: la follia controllata. Essi affermano che la follia controllata è l'unico modo
che hanno per trattare con se stessi - nel loro stato di accentuata consapevolezza e percezione - e con qualunque persona o cosa nel mondo della quotidianità.



I sette principi:

Il Primo Principio dell'Arte dell'Agguato è che il Guerriero sceglie il proprio campo di battaglia. un Guerriero non va mai in battaglia senza conoscere i dintorni.

Scartare ciò che è superfluo è Il Secondo Principio dell'Arte dell'Agguato. Un Guerriero non complica le cose. Mira alla semplicità. Dedica tutta la sua concentrazione a decidere se ingaggiare o meno battaglia, perché ogni battaglia è per la vita.

Questo è Il Terzo Principio dell'Arte dell'Agguato. Un Guerriero dev'essere pronto e disposto a prendere posizione "qui e subito". Ma non all'insegna del caos.

Un Guerriero si rilassa, si abbandona, non teme nulla. Solo allora il potere che guida gli esseri umani gli apre la strada e lo sostiene. Solo allora. Questo è Il Quarto Principio dell'Arte dell'Agguato.

Di fronte a circostanze impossibili da affrontare, il Guerriero si ritira temporaneamente. Si dedica a qualcos'altro, va bene qualunque cosa. Questo è Il Quinto Principio dell'Arte dell'Agguato.

Il Guerriero comprime il tempo; questo è Il Sesto Principio dell'Arte dell'Agguato. Anche un solo istante conta. In una battaglia per la sopravvivenza, un secondo è un'eternità, un'eternità che può decidere l'esito. Il Guerriero mira a riuscire, quindi comprime il tempo. Non spreca neppure un istante.

Per applicare Il Settimo Principio dell'Arte dell'Agguato bisogna applicare gli altri sei; colui che pratica l'Agguato non si mette mai in mostra. Osserva da dietro le quinte.


Riferimenti citazioni: Il Dono dell'Aquila, Il Potere del Silenzio, La Ruota del Tempo di Carlos Castaneda Ed. Bur
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: L'arte dell'Agguato   Lun 6 Giu 2011 - 16:35

Possiamo intuire da quello che scrive CC, soprattutto da quei pochi stralci che ho trascritto nel post precedente, che l'arte dell'agguato fa parte di quelle tre tecniche o arti che i Nuovi Veggenti attuano per poter muovere, anche se in minima parte, il punto d'unione.

E' un modo di agire, di comportarsi, per poter trarre il meglio dalle situazioni. Come abbiamo visto è chiamata l'enigma del cuore, poichè in questa parte della vita di un guerriero ha una esperienza davvero sconvolgente, diventa consapevole che il mondo, così come lo ha sempre visto, appare così solo a causa della nostra percezione.

Cambiando le percezioni, di conseguenza anche la visione del mondo che sembrava definita muta drasticamente.

Gli antichi sciamani notarono che un comportamento insolito creava un tremolio, un movimento al punto d'unione, capirono perciò che dovevano fare tutto ciò che non rientrava nella routine, ciò è appplicabile ad ogni momento della propria vita, l'unico problema era trovare un modo di farlo senza incorrere ad un comportamento capriccioso o meschino, quindi per evitare ciò improntarono come guide di comportamento l'astuzia, la pazienza, la spietatezza e la gentilezza.

L'agguato non è usato solo per non diventare vunerabile dagli altri, una preda e perdere così potere personale ma anche a se stessi, che è la base di ciò che nei suoi libri viene chiamata follia controllata.

Come abbiamo letto sono sette le procedure e atteggiamenti che un guerriero deve seguire, che possiamo così riassumere:

Deve conoscere e scegliere il campo di battaglia.

Eliminare tutto quello che non è essenziale, non si complica la vita.

Essere consapevole che si dovrà lottare in fondo, quindi scegliere se farlo o no.

Deve agire senza paura, lasciandosi andare.

Se la situazione diventa troppo pesante, si ritira e fa qualsiasi altra cosa per poter lasciar scorrere liberamente i suoi pensieri e riprendere successivamente la battaglia.

I guerrieri non sprecano neanche un momento, un istante.

Il guerriero non si mostra mai, osserva da dietro le quinte.


Bibliografia:

Il Dono dell'Aquila di Carlos Castaneda Ed. Bur
Il Potere del Silenzio di Carlos Castaneda Ed. Bur
La Ruota del Tempo di Carlos Castaneda Ed. Bur


di Tila - Shamanism & Co. ©. 2009-2011 - All rights reserved – Tutti i diritti riservati - Tous droits reserves


Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: L'arte dell'Agguato   Sab 16 Lug 2011 - 9:33

Riporto anche qualche stralcio del pensiero di Theun Mares da Il ritorno dei guerrieri Ed. Lionheart, suggerisco inoltre la visione al seguente link interno http://sciamanesimo.forumattivo.com/t64-il-non-fare



La tecnica del non fare è infatti identica all’agguato perché il non fare è l’arte del fare agguati a noi stessi, al contrario del fare agguati agli altri.
Entrambe le tecniche sono definite come un atto calcolato e progettato per manipolare. Per imparare a liberarsi dai vincoli del condizionamento sociale, un apprendista deve imparare a tendere agguati a se stesso e a coloro che lo circondano. (pag. 114)


Nessun vero guerriero che percorre il sentiero della libertà userà mai l’agguato per forzare un altro essere a fare i suoi favori. Mai! Un guerriero usa l’agguato con lo scopo di ottenere un vantaggio necessario, ma è un abuso utilizzare tale vantaggio per la sete di guadagno. (pag. 116)


Un guerriero userà l’agguato per due motivi; il primo è per fermare un’altra persona che sta cercando di manipolarlo, in questo caso è autodifesa, il secondo per aiutare una persona che altrimenti non sarebbe capace di vedere che ha bisogno di aiuto. (pag. 116)
Tornare in alto Andare in basso
Abej^a G.



Gatto
Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 28.07.14
Età : 29

MessaggioOggetto: Re: L'arte dell'Agguato   Sab 2 Ago 2014 - 19:01

grazie Tila!!!!
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: L'arte dell'Agguato   Oggi a 18:20

Tornare in alto Andare in basso
 
L'arte dell'Agguato
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I MONDI DELLO SCIAMANESIMO - WORLDS OF SHAMANISM :: NORTH & SOUTH AMERICA :: TOLTEC SHAMANISM: CARLOS CASTANEDA - Sciamanesimo Tolteco: Castaneda-
Andare verso: