Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Pervinca - Vinca

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Pervinca - Vinca    Mar 7 Feb 2012 - 14:21

QUESTA SCHEDA CONTIENE INFORMAZIONI CHE POSSONO GENERARE SITUAZIONI DI PERICOLO E DANNI. I DATI PRESENTI HANNO SOLO UN FINE ILLUSTRATIVO E IN NESSUN CASO ESORTATIVO. PRIMA DI PROSEGUIRE SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE.


AVVERTENZE:

Tutte le informazioni, voci e documenti riportati su Shamanism&Co sono da considerare ad ESCLUSIVO SCOPO DIVULGATIVO!
Le eventuali nozioni e/o procedure mediche, erboristiche di medicina popolare, ecc. NON POSSONO SOSTITUIRE IN ALCUN CASO IL CONSIGLIO DEL MEDICO o di qualunque altro operatore sanitario. Rivolgetevi sempre al vostro medico o altro addetto del settore sanitario per qualsiasi quesito possiate avere.
Shamanism&Co non può esser ritenuto responsabile dei risultati o delle conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo di una qualsiasi delle informazioni pubblicate.


Come vedremo è considerata una pianta tossica fino a divenire velenosa se presa a dosi elevate, come di consueto nella prima parte riporto alcuni stralci dai ricchi documenti d wikipedia perciò per approfondimenti vi consiglio la visione anche alle fonti originali, nella seconda parte scopriremo alcune curiosità e tra queste una leggenda che narra che questi fiori a volte sono così belli che non è possibile fissarli a lungo senza perdere i sensi (FONTE: Il grande libro delle piante magiche di Laura Rangoni Ed. Xenia).

Buona lettura.



FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Vinca_major0.jpg

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Vinca

Vinca
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Vinca L. è un genere di piante della famiglia delle Apocinacee, originario dell'Europa e dei tropici, comprendente specie erbacee perenni, erette o striscianti, note con il nome comune di Pervinca. Il nome deriva dal latino vincire (= legare), con riferimento ai fusti sottili e flessibili.

Le specie più diffuse in Italia si sviluppano nel sottobosco, ad esempio la Vinca major (o Pervinca maggiore), originaria dell'Europa meridionale, con foglie ovato-cordate, a margini cigliati, fiori grandi con sepali e lobi della corolla cigliati, di colore viola-lilla; e la Vinca minor (o Pervinca minore), frequente nelle siepi e fra i cespugli, suffrutice alta dai 10 ai 30 centimetri, con radici esili e fibrose, fusti allungati e sottili, prostrati al suolo, quelli fioriferi sono eretti, con foglie opposte, persistenti, ovali-lanceolate, coriacee e dai margini glabri, di colore verde-scuro lucente, fiori ascellari e peduncolati, corolla gamopetala rotata, con 5 lobi troncati all'apice, di colore azzurro-lilla o raramente rosei, ed occhio bianco al centro, i frutti sono follicoli semicilindrici contenenti numerosi semi oblunghi.

Tra le specie di origine tropicale utilizzate come piante ornamentali, citiamo la Vinca rosea (= Catharanthus roseus) originaria delle zone tropicali del Madagascar e Isole Mauritius, alta circa 60 centimetri, poco rustica e che mal si adatta ai climi rigidi.

La pervinca è considerata una pianta tossica per il suo contenuto in vincristina. In caso di assunzione di parti della pianta i sintomi precoci compaiono entro le 24 ore e sono a carico dell’apparato digerente, con nausea, vomito e febbre; quelli tardivi, nella prima settimana, consistono in cefalea, insonnia, delirio, allucinazioni, neuropatie, convulsioni e coma.Nel medioevo la pervinca veniva usata anche come preparato per filtri d' amore.

Utilizzo

Come piante ornamentali, per aiuole in zone ombreggiate, per decorare freschi sottobosco, oppure coltivate in vaso e per usi erboristici.

Controversie per l'uso farmaceutico

Dalla Vinca del Madagascar la casa farmaceutica Eli Lilly, brevettò un sistema per estrarre la vincristina, ma non venne riconosciuto alcun diritto legale alle popolazioni che avevano originariamente individuato le proprietà benefiche della pianta. Questo caso è indicato da molti come esempio per illustrare come la biopirateria contribuisca alla iniquità tra i paesi in via di sviluppo, ricchi in biodiversità e le nazioni sviluppate ricche di industrie farmaceutiche le quali utilizzano queste risorse.

Metodi di coltivazione

Nelle zone a clima invernale rigido le specie esotiche come la Vinca rosea, vengono coltivate come annuali, seminandole in primavera.

Le specie rustiche perenni gradiscono posizioni fresche e ombreggiate, suoli ricchi, acidi, soffici. Si moltiplicano con la semina, per divisione dei cespi o per talea dei fusti che radicano con facilità.


Attribuzione: Forest & Kim Starr
FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Starr_010419-0053_Vinca_major.jpg


FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Vinca_minor

Vinca minor
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Pervinca minore (Vinca minor, L.) appartiene alla famiglia delle Apocynaceae ed è una liana erbacea perenne tipica del sottobosco, dove forma estesi tappeti sempreverdi, ma comune anche lungo i bordi delle strade. E' nativa dell'Europa centrale e meridionale. È una pianta piuttosto diffusa, di cui alcune cultivar sono coltivate a scopo ornamentale, soprattutto per realizzare bordure.


Alta 10-15 cm, ha un portamento strisciante e tappezzante. I fiori compaiono tra marzo e maggio, con una possibile seconda fioritura in autunno e sono caratterizzati da un colore azzurro-violetto, denominato appunto blu-pervinca.

Nel sottobosco erbaceo, specialmente sotto le querce, la pervinca forma grandi tappeti di fusti striscianti piuttosto esili ed alti al massimo 18 cm che producono radici ai nodi e portano foglie opposte, ellittiche, coriacee e lucide superiormente. I fiori sbocciano su peduncoli di 1 - 1,5 cm all'ascella di corti rametti ascendenti. La corolla è composta da 5 petali di un inconfondibile colore blu pervinca con l'apice troncato obliquamente.

Usi

A livello popolare le parti aeree della pianta sono utilizzate per migliorare la circolazione sanguigna. La pianta contiene in effetti il principio attivo vincamina di cui è dimostrata l'attività nootropica sulla circolazione cerebrale [1].


Note

^ Cook, P; James, I (Dec. 24, 1981). Cerebral vasodilators. N Engl J Med. 305 (26): 1560–1564. DOI:10.1056/NEJM198112243052604. PMID 7031468.



FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Vinca_minor.JPG



FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Vinca

Vinca
From Wikipedia, the free encyclopedia

Vinca (play /ˈvɪŋkə/;[1] Latin: vincire "to bind, fetter") is a genus of six species in the family Apocynaceae, native to Europe, northwest Africa and southwest Asia.[2][3][4] The English name periwinkle is shared with the related genus Catharanthus (and also with the common seashore mollusc, Littorina littorea). In India the plant is known as sadaphuli meaning "always flowering".

Description

Vinca plants are subshrubs or herbaceous, and have slender trailing stems 1–2 m (3–6 feet) long but not growing more than 20–70 cm (8-30 inches) above ground; the stems frequently take root where they touch the ground, enabling the plant to spread widely. The leaves are opposite, simple broad lanceolate to ovate, 1–9 cm (0.25–3.5 inches) long and 0.5–6 cm (0.25–2.25 inches) broad; they are evergreen in four species, but deciduous in the herbaceous V. herbacea, which dies back to the root system in winter.[5][6]

The flowers, produced through most of the year, are salverform (like those of Phlox), simple, 2.5–7 cm (1–3 inches) broad, with five usually violet (occasionally white) petals joined together at the base to form a tube. The fruit consists of a pair of divergent follicles; a dry fruit which is dehiscent along one rupture site in order to release seeds.[5][6]

Gardens

Two of the species, Vinca major and Vinca minor, are extensively cultivated as a flowering evergreen ornamental plant. Because the plants are low and spread quickly, they are often used as a groundcover in garden landscapes and container gardens. Many cultivars are available, with different plant, leaf, and flower - colors, sizes, and habits.

Invasive plant species

Although attractive, both Vinca major and Vinca minor are sometimes considered weeds, and invasive species, in some regions where they are introduced species because of the rapid spreading resulting in choking out native plant species and altering habitats. Areas affected include parts of Australia, New Zealand, and the United States, especially coastal California.[7][8] In other cases, Vinca has been recommended as a fire retardant ground cover.[9]

Medicinal use

There are at least 86 alkaloids extracted from plants in the Vinca genus.[10] Vincristine, extracted from Vinca rosea Linn. (Catharanthus), is a type of chemotherapy called a vinca alkaloid used to treat some leukemias, lymphomas and childhood cancers, as well as several other types of cancer and some non-cancerous conditions. Vinblastine is a chemical analogue of Vincristine and also used to treat various forms of cancer.[11] Dimeric alkaloids such as vincristine and vinblastine are produced by the coupling of smaller indole alkaloids such as vindoline and catharanthine.[12]

References

^ Stearn, W. T. (1983). Botanical Latin ed. 3. David & Charles ISBN 0-7153-8548-8.
^ Flora Europaea: Vinca
^ EuroMed Plantbase Project: Vinca
^ Flora of Pakistan: Vinca
^ a b Blamey, M., & Grey-Wilson, C. (1989). Flora of Britain and Northern Europe. Hodder & Stoughton.
^ a b Huxley, A., ed. (1992). New RHS Dictionary of Gardening 4: 664-665. Macmillan.
^ Global Compendium of Weeds: Vinca major
^ Global Compendium of Weeds: Vinca minor
^ Fire-Resistant Plants for Montana Landscapes
^ Manfred Hesse (2002). Alkaloids: Nature's Curse or Blessing?. Wiley-VCH. ISBN 978-3-906390-24-6., p.7
^ American Cancer Society
^ Pharmacognosy of Vinca Alkaloids



FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vinca-major-20080320.JPG


FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Vinca_minor

Vinca minor
From Wikipedia, the free encyclopedia

Vinca minor, Lesser periwinkle and Dwarf periwinkle, is a plant native to central and southern Europe, from Portugal and France north to the Netherlands and the Baltic States, and east to the Caucasus, and also in southwestern Asia in Turkey. Other vernacular names used in cultivation include Small periwinkle, Common periwinkle, and sometimes in the United States, Myrtle or Creeping myrtle [1], although this is misleading, as the name myrtle normally refers to the Myrtus species.

Description

Vinca minor is a trailing, viny subshrub, spreading along the ground and rooting along the stems to form large clonal colonies and occasionally scrambling up to 40 cm high but never twining or climbing. The leaves are evergreen, opposite, 2-4.5 cm long and 1-2.5 cm broad, glossy dark green with a leathery texture and an entire margin.

The flowers are solitary in the leaf axils and are produced mainly from early spring to mid summer but with a few flowers still produced into the autumn; they are violet-purple (pale purple or white in some cultivated selections), 2-3 cm diameter, with a five-lobed corolla. The fruit is a pair of follicles 2.5 cm long, containing numerous seeds.

The closely related species Vinca major is similar but larger in all parts, and also has relatively broader leaves with a hairy margin.

Cultivation and uses

Gardens

The species is commonly grown as a groundcover in temperate gardens for its evergreen foliage, spring and summer flowers, ease of culture, and dense habit that smothers most weeds. The species has few pests or diseases outside its native range and is widely naturalised and classified as an invasive species in parts of North America [1].

Cultivars

There are numerous cultivars, with different flower colours and variegated foliage, including 'Argenteovariegata' (white leaf edges), 'Aureovariegata' (yellow leaf edges), 'Gertrude Jekyll' (white flowers), and 'Plena' (double flowers).

Medicinal

Ethnomedically, the dried leaves, aerial parts, and in some cases the entire plant of Vinca, are used to enhance blood circulation, including that of the brain, enhance metabolism in the brain, and to treat cardiovascular disorders.

Vincamine is the pharmaceutical molecule responsible for Vinca's nootropic activity.

It should be noted that vinca minor "contains more than 50 alkaloids".[2]

vincamine, reserpine, reserpinine, akuammicine, majdine, vinerine, ervine, vineridine, tombozine, vincamajine, vincanine and vincanidine, totaling 0.64% yield[3]

vincamine, vincamone, apovincamine, vincaminol, and desoxyvincaminol[4]

perivincine[5]

Vinpocetine (brand names: Cavinton, Intelectol; chemical name: ethyl apovincaminate) is a semisynthetic derivative alkaloid of vincamine (sometimes described as "a synthetic ethyl ester of apovincamine"),[1] an extract from the periwinkle plant.

Color

The color name periwinkle is derived from the flower.

References

Flora Europaea: Vinca minor distribution
Morphology and ecology of Vinca minor (in Spanish)
Borealforest: Vinca minor
Vinca minor (from Ohio State University's Pocket Gardener)
Common periwinkle (as an invasive species; includes photos)
Blamey, M., & Grey-Wilson, C. (1989). Flora of Britain and Northern Europe. Hodder & Stoughton.
Huxley, A., ed. (1992). New RHS Dictionary of Gardening 4: 665. Macmillan.

Notes

^ http://www2.eugeneweekly.com/2003/091103culture.html
^ Khanavi, M.; Pourmoslemi, S.; Farahanikia, B.; Hadjiakhoondi, A.; Ostad, S. N. (2010). "Cytotoxicity ofVinca minor". Pharmaceutical Biology 48 (1): 96–100. doi:10.3109/13880200903046187. PMID 20645762. edit
^ Tulyaganov, T. S.; Nigmatullaev, A. M. (2000). Chemistry of Natural Compounds 36 (5): 540. doi:10.1023/A:1002820414086. edit
^ Smeyers, Y. G.; Smeyers, N. J.; Randez, J. J.; Hernandez-Laguna, A.; Galvez-Ruano, E. (1991). "A structural and pharmacological study of alkaloids of Vinca Minor". Molecular Engineering 1 (2): 153. doi:10.1007/BF00420051. edit
^ Farnsworth, N. R.; Draus, F. J.; Sager, R. W.; Bianculli, J. A. (2006). "Studies on Vinca major L. (Apocynaceae) I. Isolation of perivincine". Journal of the American Pharmaceutical Association 49 (9): 589. doi:10.1002/jps.3030490908. edit


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Vinca_minor01.jpg


FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:0012614_Vinca_minor.jpg
Tornare in alto Andare in basso
 
Pervinca - Vinca
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Sciamanesimo e Mondo vegetale - Shamanism and Plants :: Plants P - Z-
Andare verso: