Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Asfodelo - Asphodelus

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Asfodelo - Asphodelus   Mer 29 Feb 2012 - 8:07

QUESTA SCHEDA CONTIENE INFORMAZIONI CHE POSSONO GENERARE SITUAZIONI DI PERICOLO E DANNI. I DATI PRESENTI HANNO SOLO UN FINE ILLUSTRATIVO E IN NESSUN CASO ESORTATIVO. PRIMA DI PROSEGUIRE SI PREGA DI LEGGERE ATTENTAMENTE LE AVVERTENZE.


AVVERTENZE:

Tutte le informazioni, voci e documenti riportati su Shamanism&Co sono da considerare ad ESCLUSIVO SCOPO DIVULGATIVO!
Le eventuali nozioni e/o procedure mediche, erboristiche di medicina popolare, ecc. NON POSSONO SOSTITUIRE IN ALCUN CASO IL CONSIGLIO DEL MEDICO o di qualunque altro operatore sanitario. Rivolgetevi sempre al vostro medico o altro addetto del settore sanitario per qualsiasi quesito possiate avere.
Shamanism&Co non può esser ritenuto responsabile dei risultati o delle conseguenze di un qualsiasi utilizzo o tentativo di utilizzo di una qualsiasi delle informazioni pubblicate.


Buondì a tutti,

grazie ai seguenti documenti conosceremo le leggende legate a questa pianta, considerata la pianta degli inferi o del mondo inferiore, legata a Persefone...


FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Asphodelus

Asphodelus
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Asphodelus L., 1753 è un genere di piante della famiglia Asphodelaceae che comprende diverse specie erbacee, note genericamente con il nome volgare di asfodelo. Il nome deriva dal greco ἀσφόδελος (asphódelos).

Gli asfodeli amano i prati soleggiati e sono invadenti nei terreni soggetti a pascolo eccessivo, perché le loro foglie appuntite vengono risparmiate dal bestiame.

Descrizione

Il fogliame dell'asfodelo si presenta sotto forma di una rosetta di grosse foglie radicali, strette e lineari, con l'estremità appuntita.

Dal centro della rosetta emerge uno stelo nudo che porta una spiga di fiori più o meno ramificata secondo le specie. La spiga è generalmente alta un metro o più.

I fiori iniziano a sbocciare dal basso. Hanno sei tepali (cioè non esiste distinzione visibile tra petali e sepali, che hanno la stessa forma e lo stesso colore). Nella maggior parte delle specie, i tepali sono bianchi con una striscia scura al centro.

I frutti sono capsule tondeggianti.

La radice è commestibile.


FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Asphodelus_albus_flower.jpg

Distribuzione

La distribuzione naturale dell'asfodelo ha un centro principale intorno al bacino del Mediterraneo (Europa meridionale e Africa settentrionale comprese le isole Canarie); si estende inoltre in Asia fino alla Cina.

L'asfodelo si è inselvatichito anche in alcune parti del Nordamerica.

Specie

Il genere Asphodelus comprende numerose specie (ne sono state descritte più di cento, anche se alcune sono sinonimi).

Riportiamo qui un elenco non completo:

Asphodelus acaulis
Asphodelus aestivus
Asphodelus albus
Asphodelus ayardii
Asphodelus bento-rainhae
Asphodelus cerasiferus
Asphodelus chambeironi
Asphodelus damascene
Asphodelus gracilis
Asphodelus fistulosus
Asphodelus lusitanicus
Asphodelus luteus
Asphodelus microcarpus
Asphodelus ramosus
Asphodelus refractus
Asphodelus roseus
Asphodelus serotinus
Asphodelus tenuifolius
Asphodelus viscidulus

Storia e letteratura

Antichità

Per Omero (Odissea XI, 487-491; 539; 573) l'asfodelo è la pianta degli Inferi. Per gli antichi Greci il Regno dei Morti era suddiviso in tre parti: il Tartaro per gli empi, i Campi Elisi per i buoni, ed infine i prati di asfodeli per quelli che in vita non erano stati né buoni né cattivi. Per tutte queste credenze, ed altre ancora, i Greci usavano piantare asfodeli sulle tombe, considerando i prati di asfodeli il soggiorno dei morti. Un esempio forse non casuale lo abbiamo in Capo Miseno. Epimenide, considerato da alcuni uno dei sette sapienti, usava l'asfodelo (e la malva) per le sue capacità di scacciare la fame e la sete. Ce ne parla Plutarco nel "Convito dei sette sapienti". La leggenda vuole che Epimenide grazie all'uso di radici e erbe non avesse bisogno di mangiare e che visse 157 anni, ce ne parla Diogene Laerzio. Teofrasto, nella sua "Ricerca sulle piante", afferma che le radici d'asfodelo sono commestibili.

Modernità

Questa pianta viene citata nel 1º libro della saga di Harry Potter. L'asfodelo in polvere versato in un infuso d'artemisia nel romanzo origina una pozione soporifera talmente potente da andare sotto il nome di "distillato della morte vivente".

Il nome di questa pianta, al plurale (asfodeli, nella trad. italiana di Alessandra Scalero), viene citata nel primo capitolo di Orlando della scrittrice inglese Virginia Woolf.

Gli Asfodeli son citati nel componimento Le stirpi canore di D'Annunzio e, sotto l'aulico nome di asfodilli, nel suo romanzo Il piacere.

Gli asfodeli vengono citati alla fine del film Vatel di Roland Joffé.

Gli asfodeli sono citati, in quanto fiori dei morti, nell'Etèra di Giovanni Pascoli (Poemi di Ate).

Asfolide è citato anche da Oscar Wilde ne "Il Ritratto di Dorian Gray"

Gli asfodeli sono citati più volte in "La via del male" di Grazia Deledda

Uso culinario

Il gambo dell'asfodelo giallo è un cibo antico che gli anziani pugliesi colgono ancora prima che sbocci il fiore e una volta scottato con acqua e aceto conservato sott'olio. Uno di quei sapori che va pian piano scomparendo. Le Foglie vengono tuttora usate per confezionare un prodotto caseario tipico pugliese, la "burrata". In Sardegna viene utilizzato per la produzione di un miele dal gusto delicato, da assaporare da solo per coglierne le caratteristiche uniche.

Altri usi

In alcune località della Sardegna, Tinnura, Flussio, lo stelo dell'asfodelo viene utilizzato per la creazione di pregiati cesti artigianali da tempo utilizzati per la panificazione. Questi cesti anticamente erano parte indispensabile del corredo della sposa prima del matrimonio.


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Asphodele.jpg


FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Asphodelus

Asphodelus
From Wikipedia, the free encyclopedia

Asphodelus is a genus of mainly perennial plants native to western, central and southern Europe, but now spread worldwide. Asphodels are popular garden plants, which grow in well-drained soils with abundant natural light. Now placed in the family Xanthorrhoeaceae, subfamily Asphodeloideae,[1] like many lilioid monocots, the genus was formerly placed in the lily family (Liliaceae).

Character

The plants are hardy herbaceous perennials with narrow tufted radical leaves and an elongated stem bearing a handsome spike of white or yellow flowers. Asphodelus albus and A. fistulosus have white flowers and grow from 1½ to 2 ft. high; A. ramosus is a larger plant, the large white flowers of which have a reddish-brown line in the middle of each segment.


FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Asphodelus_albus0.jpg

Uses

The leaves are used to wrap burrata, an Italian cheese. The leaves and the cheese last about the same time, three or four days, and thus fresh leaves are a sign of a fresh cheese, while dried out leaves indicate that the cheese is past its prime.[citation needed]In Sardinia, honey produced from bees who have fed on the plant is highly favored for its delicate taste.[2] In Puglia, the unopened buds of the plant are collected, blanched in boiling water and preserved in olive-oil. This is used as a condiment.[2] In some areas of Sardinia, especially Tinnura and Flussio, the stems are used to weave baskets used in bread-making. At one time, these were an indispensable part of the trousseau of a bride-to-be.[2]

Mythology

In Greek legend the asphodel is one of the most famous of the plants connected with the dead and the underworld. Homer describes it as covering the great meadow (ἀσφόδελος λειμών), the haunt of the dead. It was planted on graves, and is often connected with Persephone, who appears crowned with a garland of asphodels. Its general connection with death is due no doubt to the greyish colour of its leaves and its yellowish flowers, which suggest the gloom of the underworld and the pallor of death. The roots were eaten by the poorer Greeks; hence such food was thought good enough for the shades. The asphodel was also supposed to be a remedy for poisonous snake-bites and a specific against sorcery; it was fatal to mice, but preserved pigs from disease. The Libyan nomads made their huts of asphodel stalks.

Etymology

The word is a loanword from Greek. Its original version is "ἀσφόδελος".[3]

Species

According to the World Checklist of Selected Plant Families, as of June 2011, there are 17 species in the genus:[4]

Asphodelus acaulis Desf. - Branched asphodel
Asphodelus aestivus Brot. - Summer asphodel, also known as Common asphodel and Silver rod
Asphodelus albus Mill. - White asphodel, also known as Rimmed lichen
Asphodelus ayardii Jahand. & Maire
Asphodelus bakeri Breistr.
Asphodelus bento-rainhae P.Silva
Asphodelus cerasiferus J.Gay
Asphodelus fistulosus L. - Onion-leaved asphodel, also known as Onionweed
Asphodelus gracilis Braun-Blanq. & Maire
Asphodelus lusitanicus Cout.
Asphodelus luteus L. – synonym of Asphodeline lutea
Asphodelus macrocarpus Parl.
Asphodelus ramosus L. - Branched asphodel
Asphodelus refractus Boiss.
Asphodelus roseus Humbert & Maire
Asphodelus serotinus Wolley-Dod
Asphodelus tenuifolius Cav.
Asphodelus viscidulus Boiss.

Notes

^ Chase, M. W.; Reveal, J. L., Fay, M. F. (August 2009). "A subfamilial classification for the expanded asparagalean families Amaryllidaceae, Asparagaceae and Xanthorrhoeaceae". Botanical Journal of the Linnean Society (The Linnean Society of London) 161 (2): 132–136. doi:10.1111/j.1095-8339.2009.00999.x.
^ a b c Tranlated from w:it:Asphodelus (unreferenced)
^ "Greek Word Study Tool". Perseus.tufts.edu. Retrieved 2011-10-20.
^ WCSP (2011), World Checklist of Selected Plant Families, The Board of Trustees of the Royal Botanic Gardens, Kew, retrieved 2011-06-27, search for "Asphodelus"

References

Chisholm, Hugh, ed (1911). "Asphodel". Encyclopædia Britannica (11th ed.). Cambridge University Press.


FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Asphodelus_ramosus7.jpg


FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Liliaceae_-_Asphodelus_macrocarpus-2.JPG


FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Asphodel_Meadows

Asphodel Meadows
From Wikipedia, the free encyclopedia

The Asphodel Meadows is a section of the Ancient Greek underworld where indifferent and ordinary souls were sent to live after death.

Geography

The Asphodel Meadows is where the souls of people who lived lives of near equal good and evil rested. It essentially was a plain of Asphodel flowers, which were the favorite food of the Greek dead. It is described as a ghostly place that is an even less perfect version of life on earth[citation needed].

Some depictions describe it as a land of utter neutrality. That is, while the people are neither good nor evil, so are their lives treated, as they mechanically perform their daily tasks. Other depictions have also stated that all residents drink from the river Lethe before entering the fields, thus losing their identities and becoming something similar to a machine. This somewhat negative outlook on the afterlife for those who make little impact was probably passed down to encourage militarism in Greek cultures as opposed to inaction. In fact, those who did take up arms were believed to be rewarded with everlasting joy in the fields of Elysium.

Sources

The Oxford English Dictionary gives Homer as the source for the English poetic tradition of describing the Elysian meadows as being covered in asphodel. In the translation by W. H. D. Rouse, the passage in question (from The Odyssey, Book X) is rendered "the ghost of clean-heeled Achilles marched away with long steps over the meadow of asphodel." In Book XXV in the same translation, the souls of the dead "came to the Meadow of Asphodel where abide the souls and phantoms of those whose work is done."[1] Homer describes the experience of the dead souls and relates the meadow to its surroundings in these books and in Circe's brief description at the end of Book X. Edith Hamilton suggests that the asphodel of these fields are not exactly like the asphodel of our world but are "presumably strange, pallid, ghostly flowers."[2]

References

^ W.H.D. Rouse, trans. The Odyssey: The Story of Odysseus. New York: The New American Library, 1949.
^ Edith Hamilton. Mythology. New York: Warner Books, 1999. Ch. 1, p. 40.



FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Herbario_Pindo_I_-_Asphodelus.jpg
Tornare in alto Andare in basso
 
Asfodelo - Asphodelus
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Sciamanesimo e Mondo vegetale - Shamanism and Plants :: Plants A - F-
Andare verso: