Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Donne Sciamane

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Aphroditi



Femminile Capra
Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 37
Località : Balcani

MessaggioOggetto: Donne Sciamane   Mer 11 Lug 2012 - 20:37

TITOLO: Donne Sciamane
AUTORE: Morena Luciani
EDITORE: Venexia Edizioni

Venezia Editrice, 2012, pp. 170, eur 22,00

Ho molto apprezzato questo saggio. Le ragioni sono molteplici, e alcune personali, ma vorrei privilegiare questa: finalmente uno studio incentrato sullo sciamanesimo femminile e sui vari riti di passaggio delle fasi della donna.

L'autrice ha una formazione antropologica, è un'artista e in Italia sta sviluppando una cultura matristica.

In questo libro, attraverso l'uso di tre colori in particolare, legati ai cicli femminili, racconta la vita delle sciamane del passato e del presente:

- rosso: ciclo mestruale e sangue in generale;

- bianco: maternità;

- verde: conoscenza erboristica;

- nero: morte e rinascita.

L'accostamento dell'operato dell'autrice alle ricerche sull'archeomitologia dell'archeologa lituana Marija Gimbutas e su un personaggio controverso come la scrittrice americana Vicky Noble, non servano per fuorviare lo spirito del lettore che si avvicina a questo testo. Se non crede nelle teorie della prima e/o della seconda autrice, ci sono testimonianze, reperti storici e ricerche antropologiche oggettive in abbondanza, per una profonda riflessione sullo scritto.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Donne Sciamane   Sab 4 Ago 2012 - 19:47

Ciao Aphroditi,

Libro interessante ma argomento molto controverso: il matriarcato.

La Noble afferma che prima del patriarcato il mondo aveva conosciuto delle diffuse forme di matriarcato ma non fornisce chiare e inoppugnabili prove storiche archeologiche e antropologiche.

Dire che si sono trovate prove di società o di culti legati alla figura della donna NON è indice di un culto matriarcale diffuso a livello capillare in tutte le società diffuse all'epoca. Per poter provare questo ci vuole ben di più di un singolo reperto o di uno studio approfondito su uno limitato periodo storico e per un limitato contesto geografico.

Pur rispettando la Noble per il lavoro di ricupero del potere femminile, cosa che DEVE essere condotta in quanto solo la liberazione "sociale e interiore" della donna porterà alla liberazione della società e di molte altre categorie sociali di persone penalizzate, non ne condivido il metodo di ricerca storica.

Quello che io mi chiedo su quanto hai scritto per la Luciani è: hai detto che sta sviluppando una cultura matristica in Italia. Cosa vuol dire (concretamente)?
Tornare in alto Andare in basso
Aphroditi



Femminile Capra
Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 37
Località : Balcani

MessaggioOggetto: Re: Donne Sciamane   Sab 4 Ago 2012 - 22:56

Ciao Admin,

ti rispondo con una premessa dovuta: non ho molta 'passione' nei riguardi della Noble, per tutta una serie di ragioni, tra le quali quella da te indicata. Inoltre, una cosa che proprio non sopporto è il dualismo portato agli estremi, a maggior ragione quando riguarda la Dea/Grande Madre. Non può essere una divinità esclusiva di Luce e Fertilità, che trasmette il Bene e non ha una valenza negativa, 'ma la adotta nel momento in cui sono gli uomini patriarchi a demonizzarla'.

Ho studiato abbastanza per sapere che sì, grazie alle religioni Monoteistiche (ma prima, anche quelle Politeistiche, come l'Ellenica, hanno svolto questo compito), le figure delle Dee più fulgine sono state ridotte a quelle più negative. Per citarti un esempio su tutti, la Dea celtica Perchta era, nella genesi del Pantheon, una Dea positiva e buona, legata al mondo silvano. Il suo stesso nome indica Luce. Poi, invece, è stata trasformata nella terribile megera, la Dea della notte e delle anime defunte, la Frau Holle che conduce le schiere dei morti nella notte del 1° novembre. Molto presente anche in spaventose favole per bambini, giusto per infangarne la figura molto presto, nella propria vita...

Tuttavia, in epoche ancora più remote, la Grande Madre possedeva un lato positivo e uno negativo. Gli opposti, che esistono anche dentro di noi, che siamo schegge del divino.

Detto questo, io non credo che siano esistite società matriarcali, in epoche remotissime (almeno, fino a prova contraria), ma matrifocali, come ne esistono ancora, di molto rare, in alcune remote zone del mondo. Ho letto un nuovo articolo di recente, che lo conferma.

La Luciani, quando parla di cultura matristica, si riferisce alla rinascita di una certa consapevolezza femminile, che può sorgere solo tra donne, ma naturalmente grazie all'aiuto concreto della società. Ora non ho il libro con me, perché l'ho prestato a un'amica. Ma alla fine del saggio, la Luciani intervista tre donne che sono attive in questo campo, tra cui un'ostetrica e una signora che si occupa di aiutare la neo-mamma nei primi mesi di vita, consigliandola e seguendola passo passo nella sua nuova esperienza. Una figura che in passato esisteva, ma che poi è sparita. E non ci sono nemmeno rimasti, come ben sai, la consolazione e l'aiuto delle tante donne che, fino a solo 50 anni fa, erano ben presenti nella vita di ogni famiglia: zie, nonne, cugine, ecc. Io sono cresciuta in campagna e tutti ricordano i casolari o la vita nei paesini, dove ci si aiutava in tutto per tutto e non c'era la preoccupazione del "devo tornare al lavoro, dove lascio mio figlio?", perché c'era sempre qualcuno che ne se occupava, mentre la madre lavorava.

Spero di aver esaurito la tua curiosità.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Donne Sciamane   Dom 5 Ago 2012 - 10:36

Ottima spiegazione: la mia curiosità in ogni caso non è esaurita :-)

Ti ringrazio: presto se vuoi ti farò altre domande per approfondire questo argomento.

Ti auguro una buona giornata.

Admin
Tornare in alto Andare in basso
Aphroditi



Femminile Capra
Numero di messaggi : 21
Data d'iscrizione : 13.03.12
Età : 37
Località : Balcani

MessaggioOggetto: Re: Donne Sciamane   Dom 5 Ago 2012 - 12:45

Fallo pure, se posso ti rispondo volentieri (a parte tutta la prossima settimana, che sarò nei Balcani!).

Buona domenica!
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Donne Sciamane   Oggi a 0:24

Tornare in alto Andare in basso
 
Donne Sciamane
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: LIBRI E COLLEGAMENTI WEB - BOOKS AND WEBSITES :: La biblioteca dello sciamano - Shaman Library-
Andare verso: