Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Creati falsi ricordi agendo sui neuroni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Ven 11 Dic 2009 - 15:05

FONTE: HTTP://LESCIENZE.ESPRESSO.REPUBBLICA.IT/ARTICOLO/CREATI_FALSI_RICORDI_AGENDO_SUI_NEURONI/1340509


Esperimento riuscito nel moscerino

Creati falsi ricordi agendo sui neuroni

Manipolando direttamente l'attività di singoli neuroni, un gruppo di ricercatori è riuscito a indurre nel moscerino della frutta il ricordo di un'esperienza negativa mai avvenuta


Falsi ricordi Il trauma dei falsi ricordi Imaging cerebrale di falsi ricordi

Manipolando direttamente l'attività di singoli neuroni, un gruppo di ricercatori è riuscito a indurre nel moscerino della frutta il ricordo di un'esperienza negativa mai avvenuta. L'esperimento, condotto presso l'Università di Oxford è decritto in un articolo pubblicato sulla rivista "Cell".

"I moscerini hanno la capacità di apprendere, ma i circuiti che sovrintendono alla formazione della memoria erano sconosciuti", ha detto Gero Miesenböck, che ha diretto lo studio. "Noi siamo stati in grado di 'incastrare' il componente essenziale di 12 cellule. Si tratta di una risoluzione notevole."

Queste cellule, osservano i ricercatori, sono sufficienti a gestire un problema cognitivo tutt'altro che semplice: apprendere ad associare un particolare odore a qualcosa di negativo, come una scossa elettrica. In pratica queste cellule creano tracce mnemoniche che il moscerino sfrutta per evitare le fonti di quegli odori.

Per identificare gli esatti neuroni responsabili di questi ricordi fra le migliaia che costituiscono il cervello del moscerino della frutta, i ricercatori hanno utilizzato una particolare tecnica, chiamata optogenetica, grazie alla quale un semplice lampo di luce è sufficiente per innescare la liberazione all'interno dei neuroni di particolari molecole, precedentemente segregate entro vescicole e in grado di stimolare l'attività dei neuroni stessi.

Attraverso la stimolazione di quelle 12 cellule, Miesenböck e colleghi sono dunque riusciti a instillare il ricordo di un evento spiacevole mai avvenuto nella memoria del moscerino.

"Abbiamo cercato di prendere fenomeni psicologici apparentemente eterei per ridurli a meccanismi e vedere, per esempio, come l'intelligenza necessaria ad adattarsi a un ambiente in cambiamento possa essere ricondotta a interazioni fisiche fra cellule e molecole", ha dichiarato Miesenböck . "Il problema è: come si ottiene l'intelligenza da parti non intelligenti?"

Grazie a questo approccio di "scrittura diretta della memoria", sottolinea Miesenböck, è quindi possibile raggiungere un nuovo livello di analisi delle funzioni cerebrali prima inarrivabile: finora le neuroscienze sono dipese in maniera essenziale dalla registrazione dei livelli di attività neuronale e dal tentativi di correlarli a percezioni, azioni, cognizioni: "Prendere il controllo di circuiti cerebrali di rilievo e produrre direttamente questi stati è uno strumento molto più potente".

"Come regola generale, la biologia tende a essere conservativa. E' raro che l'evoluzione 'inventi' uno stesso processo più volte, specie se fondamentale", ha concluso Miesenböck, e per questo anche un organismo così semplice può rivelare di avere "una vita mentale sorprendentemente ricca". (gg)
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Mer 1 Set 2010 - 16:10

FONTE: http://www.skeptic.com/eskeptic/10-09-01/


Myth #4: Human Memory Works like a Video Camera
Despite the sometimes all-too-obvious failings of everyday memory, surveys show that many people believe that their memories operate very much like videotape recorders. About 36% of us believe that our brains preserve perfect records of everything we’ve experienced.21 In one survey of undergraduates, 27% agreed that memory operates like a tape recorder.22 Even most psychotherapists agree that memories are fixed more or less permanently in the mind.23
It’s true that we often recall extremely emotional events, sometimes called flashbulb memories because they seem to have a photographic quality.24 Nevertheless, research shows that even these memories wither over time and are prone to distortions.25 Consider an example from Ulric Neisser and Nicole Harsch’s study of memories regarding the disintegration of the space shuttle Challenger.26 A student at Emory University provided the first description 24 hours after the disaster, and the second account two and a half years later.
Description 1. “I was in my religion class and some people walked in and started talking about [it]. I didn’t know any details except that it had exploded and the schoolteacher’s students had all been watching which I thought was so sad. Then after class I went to my room and watched the TV program talking about it and I got all the details from that.”
Description 2. “When I first heard about the explosion I was sitting in my freshman dorm room with my roommate and we were watching TV. It came on a news flash and we were both totally shocked. I was really upset and I went upstairs to talk to a friend of mine and then I called my parents.”
Clearly, there are striking discrepancies between the two memories. Neisser and Harsch found that about one-third of students’ reports contained large differences across the two time points. Similarly, Heike Schmolck and colleagues compared participants’ ability to recall the 1995 acquittal of former football star O. J. Simpson 3 days after the verdict, and after many months.27 After 32 months, 40% of the memory reports contained “major distortions.”
Today, there’s broad consensus among psychologists that memory isn’t reproductive — it doesn’t duplicate precisely what we’ve experienced — but reconstructive. What we recall is often a blurry mixture of accurate and inaccurate recollections, along with what jells with our beliefs and hunches. Indeed, researchers have created memories of events that never happened. In the “shopping mall study,” Elizabeth Loftus created a false memory in Chris, a 14-year-old boy. Loftus instructed Chris’s older brother to present Chris with a false story of being lost in a shopping mall at age 5, and she instructed Chris to write down everything he remembered. Initially, Chris reported very little about the false event, but over a two week period, he constructed a detailed memory of it.28 A flood of similar studies followed, showing that in 18-37% of participants, researchers can implant false memories of such events as serious animal attacks, knocking over a punchbowl at a wedding, getting one’s fingers caught in a mousetrap as a child, witnessing a demonic possession, and riding in a hot air balloon with one’s family.29
Tornare in alto Andare in basso
Helisaz



Femminile Gatto
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 30.08.10
Età : 29
Località : prov. Torino

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Mer 1 Set 2010 - 16:22

assurdo, davvero assurdo. non le posso sopportare 'ste cose agli animali. la domanda è: Perchè?!?

ps OT: Che c'entra con lo sciamanesimo tolteco??
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Mer 1 Set 2010 - 16:29

Esattamente a cosa ti riferisci riguardo agli animali?

Per cio che riguarda l'attinenza, l'ho inserita qui perché i ricordi e le esperienze passate sono materia fondamentale di uno dei capisaldi del cammino tolteco, la ricapitolazione.
Tornare in alto Andare in basso
Helisaz



Femminile Gatto
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 30.08.10
Età : 29
Località : prov. Torino

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Mer 1 Set 2010 - 16:47

finalmente qualcuno che conosce la tecnica della ricapitolazione in Italia. non sembra vero!

per quanto riguarda gli animali, beh è pur sempre vivisezione. ance se non lo squartano vivo (e vorrei vedere, povero moscerino minuscolo!)

siamo sinceri.... a che serve? e poi si può fare la stessa cosa con l'ipnosi. ma la domanda fondamentale, ripeto, è: A che serve??

tu toccheresti mai i tuoi ricordi? Belli o brutti che siano?! io no, per niente al mondo.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Mer 1 Set 2010 - 17:19

Ora procedo ad esprimere le mie opinioni come membro del forum e non come Admin.

da una parte c'è chi vede i ricordi come qualcosa di inviolabile e associati alla identità di qualcuno.

da un altra c'è chi non crede che sia cosi e cerca risposte a delle domande che l'altro tipo di visione del mondo non si pone perché non è contemplabile nella sua percezione.

Io credo che i ricordi siano plasmabili e possono cambiare.

Sulla questione del moscerino mi chiedo se esistono altri modi per arrivare a tali risposte.

Esempio: la penicilina è nata grazie ad una guerra in vitro fomentata da biologi tra muffe e batteri...tale "violenza" ha salvato milioni di vite umane. Le definizioni e le parole spesso tagliano come una cesoia eventi che hanno sfumature molto complesse, almeno questa è una mia idea...
Tornare in alto Andare in basso
Helisaz



Femminile Gatto
Numero di messaggi : 39
Data d'iscrizione : 30.08.10
Età : 29
Località : prov. Torino

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Mer 1 Set 2010 - 20:26

ma si certo, su questo siamo daccordo. sui ricordi intendo.

per quanto riguarda le definizioni, concordo, sono vere cesoie, per questo chiudo qui le mie risposte in merito, altrimenti si andrebbe molto molto ot.
per quanto riguarda la medicina allopatica sono molto diffidente.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Gio 2 Set 2010 - 10:14

ciao Helisaz, se vuoi sulle medicine alternative e discussioni ad esse correlate abbiamo una intera sezione.

Li puoi iniziare anche nuovi argomenti se vuoi.

Intanto (e chiudo l'OT velocemente) ti dico che mi sto informando per la tua domanda sugli aspetti specifici dello sciamanesimo Tuva.

Appena trovo qualcosa di utile lo posto, in ogni caso per ora chi ne sa di più sei tu! Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Vivisezione   Gio 9 Set 2010 - 9:57

Pubblico questo link, mi sembra che sia in tema con l'argomento che hai sollevato Helisaz.

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/09/09/news/vivisezione-6888071/

se vuoi apriamo un topic a parte.

Buona giornata,

Admin


Ultima modifica di Admin il Gio 9 Set 2010 - 10:39, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Gio 9 Set 2010 - 10:18

Admin ha scritto:
Pubblico questo link, mi sembra che sia in tema con l'argomento che hai sollevato Helisaz.

http://www.repubblica.it/cronaca/2010/09/09/news/vivisezione-6888071/

se vuoi apriamo un topic a parte.

Buona giornata,

Admin

Buondì Admin,

l'argomento è molto complesso e spinoso propongo di aprirne direttamente un topic nell'area animali totem o Off Topics che ne pensi?

Un abbraccio

Tila
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Gio 9 Set 2010 - 10:43

Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Ven 28 Gen 2011 - 10:43

FONTE: http://www.diritto.net/psicogiuridico/9997-italiana-scopre-il-doping-della-memoria.html

Italiana scopre il doping della memoria

Una scienziata italiana che lavora negli Stati Uniti ha scoperto una
proteina che potenzia la memoria rafforzando la formazione di ricordi e
rendendoli piu' duraturi: la proteina, 'IGF-II', agisce direttamente nel
centro neurale della

memoria, l'ippocampo, potenziando il consolidamento strutturale del
ricordo mediante la formazione diponti tra neuroni.

Resa nota sulla rivista Nature, la scoperta e' merito dell'italiana
Cristina Alberini che lavora alla Mount Sinai School of Medicine di New
York. Fonte: Ansa
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Creati falsi ricordi agendo sui neuroni   Oggi a 15:21

Tornare in alto Andare in basso
 
Creati falsi ricordi agendo sui neuroni
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I MONDI DELLO SCIAMANESIMO - WORLDS OF SHAMANISM :: NORTH & SOUTH AMERICA :: TOLTEC SHAMANISM: CARLOS CASTANEDA - Sciamanesimo Tolteco: Castaneda-
Andare verso: