Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Ambiente: notizie dal mondo, piu che altro allarmanti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Ambiente: notizie dal mondo, piu che altro allarmanti   Ven 26 Mar 2010 - 7:31

http://www3.lastampa.it/ambiente/sezioni/news/articolo/lstp/168502/



Anche lo smeriglio, unica specie commerciale che l'aveva ottenuta


Doha, 25 mar. (Apcom) - La Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione (Cites), riunita a Doha, ha ritirato la protezione che aveva accordato allo squalo smeriglio, decretando di fatto una vittoria totale del Giappone. Con 86 voti a favore e 42 contro, due giorni fa gli Stati membri avevano deciso di inserire il "Lamna nasus" nell'Annesso II, l'articolo che autorizza l'immissione nel mercato internazionale solo se accompagnata da un documento che attesti che il suo commercio non è pregiudizievole per la specie. Ma la decisione è stata rovesciata da un nuovo voto a scrutinio segreto a qualche ora dalla fine dei lavori. Lo squalo smeriglio, che vive nelle acque temperare e la cui popolazione è diminuita dell'80% negli ultimi anni, era il solo ad essere stato ammesso al controllo della Cites fra quattro specie commerciali di squalo - lo squalo martello smerlato, lo squalo oceanico e lo spinarolo. Erano stati bocciati anche il tonno rosso dell'Atlantico dell'Est e del Mediterraneo e i coralli rossi preziosi. Il Giappone e la Cina, seguiti da Singapore e dalla quasi totalità dei Paesi dell'Asia si sono opposte con forza durante la conferenza di Doha, che termina oggi, ad un controllo della Cites sulle specie marine di alto valore commerciale. "E' un triste giorno. La Cites è sempre stato un trattato per frenare il commercio a nome della conservazione delle specie. Oggi, si sacrifica la conservazione a profitto del commercio", ha commentato alla fine del voto Sue Lieberman, direttrice delle politiche internazionali al Pew Environment Group. "Il Giappone pensa che la Cites non dovrebbe avere voce in capitolo sulle specie commerciali ma è un errore", le ha fatto eco il segretario generale della Convenzione, Willem Wijnstekers, sottolineando che "spesso, quando le specie arrivano alla Cites, è già troppo tardi". Oggi le varie associazioni ambientaliste presenti a Doha, hanno denunciato "una aggressiva e attenta politica di lobby" del Giappone che è riuscito a far prevalere quasi in toto la sua linea sugli animali marini. Tokyo ha conquistato il consenso della maggioranza delle 175 nazioni rappresentate alla conferenza riuscendo nella difficile impresa di bloccare l'accordo che avrebbe dovuto prevedere il bando della pesca al tonno rosso. (con fonte Afp) Copyright APCOM (c) 2008
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Ambiente: notizie dal mondo, piu che altro allarmanti   Ven 26 Mar 2010 - 7:35

http://www3.lastampa.it/ambiente/sezioni/news/articolo/lstp/168622/



Il global warning 'risolve' disputa territoriale durata 30 anni


Nuova Dehli, 25 mar. (Ap) - Per trenta lunghi anni India e Bangladesh si sono contese l'isolotto di New Moore, situato nella baia del Bengala. A risolvere il contenzioso una volta per tutte ci ha pensato il "global warming" che ha provocato l'innalzamento del livello del mare: l'isola è scomparsa, sommersa dalle acque. Chiamata "Talpatti del sud" dai bengalesi, New Moore 'era' un isolotto dell'arcipelago di Sunderbans di appena 3,5 chilometri. Oggi è completamente sommerso, ha constatato l'oceanografo Sugata Hazra, professore dell'università Jadavpur di Calcutta. La scomparsa di New Moore è stata confermata da delle immagini satellitari e dai sopralluoghi della marina. "Il riscaldamento climatico è riuscito a risolvere quello che i due Paesi non erano riusciti a fare nonostante anni di discussioni", ha commentato ironicamente Hazra. Ma New Moore non è la prima isola dell'arcipelago a fare questa fine. A Lohachara, una sua vicina, era già toccato nel 1996 e gli abitanti erano stati costretti a trasferirsi sulla terraferma. Secondo Hazra, sono dieci gli isolotti delle Surderbans che rischiano di scomparire dalla faccia della terra. Talpatti del sud/New Moore non era abitata ma l'India vi aveva inviato dei soldati nel 1981 per piantarvi il vessillo nazionale. Gli scienziati della scuola di studi oceanografici dell'università hanno constatato un aumento allarmante del livello nel mare negli ultimi dieci anni nella baia del Bengala. Fino al 2000, il livello del mare aumentava di 3 mm all'anno mentre nell'ultimo decennio, l'innalzamento ha raggiunto una media annua di 5 mm. Il Bangladesh, settimo Paese più popoloso del mondo con circa 150 milioni di abitanti che vivono essenzialmente in un delta vicino al livello del mare, è uno dei Paesi più colpiti dal global warming. Secondo le autorità bengalesi, il 18% delle coste sarà sommerso e 20 milioni di persone dovranno essere evacuate se nel 2050 il livello del mare sarà aumentato di un metro, conformemente alle previsioni dei meteorologi. Copyright APCOM (c) 2008
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: che schifo   Ven 26 Mar 2010 - 10:06

Admin ha scritto:
http://www3.lastampa.it/ambiente/sezioni/news/articolo/lstp/168502/



Anche lo smeriglio, unica specie commerciale che l'aveva ottenuta



Ho sempre pensato che l'uomo sia un cancro per questo pianeta, non so se qualcuno di voi ha visto il film "Ultimatum alla Terra" quello del 2008. Comunque per chi non l'avesse visto in parole povere: una razza aliena viene sul pianeta terra per SALVARLO dagli umani, usa delle sfere gigantesche, una specie di arca di noè, e mette all'interno tutte le specie di animali e piante per preservarle, il passo successivo uccidere tutto il resto...ovvero noi unici colpevoli che con arroganza ci proclamiamo possessori di un pianeta che in realtà ci sta SOLO ospitando. Per chi non l'avesse visto non sto qui a dire come finisce...ma è facile da intuire.

Mi chiedo l'uomo si renderà mai conto di quello che sta facendo?
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Ambiente: notizie dal mondo, piu che altro allarmanti   Oggi a 18:24

Tornare in alto Andare in basso
 
Ambiente: notizie dal mondo, piu che altro allarmanti
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: OFF TOPIC :: Off Topics-
Andare verso: