Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Salmone: tenacia.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Salmone: tenacia.   Mer 15 Set 2010 - 16:48

Della famiglia Salmonidae vi sono diverse specie di salmone, vi riporto il link di wikipedia (italiano) dove troverete quelle che io non ho inserito in questa scheda...

http://it.wikipedia.org/wiki/Salmone

Ed ora vediamo quella più diffusa e forse più conosciuta nel nostro inventario.

FONTE:
http://it.wikipedia.org/wiki/Salmo_salar

Salmo salar
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.



Il salmone dell'Atlantico, conosciuto semplicemente come salmone (Salmo salar), è un pesce predatore tipico dei mari freddi del nord Atlantico.
Indice
[nascondi]

* 1 Distribuzione e habitat
* 2 Descrizione
* 3 Alimentazione
* 4 Riproduzione
* 5 Pesca
* 6 Bibliografia
* 7 Altri progetti
* 8 Collegamenti esterni

Distribuzione e habitat [modifica]

Questo pesce ha una distribuzione prettamente nordica e si trova nell'Oceano Atlantico orientale tra il golfo di Guascogna a sud ed il Circolo Polare Artico a nord. È anche presente lungo le coste americane fino al New England. Lo si trova anche lungo le coste meridionali della Groenlandia.
In mare ha abitudini pelagiche e si può trovare da molto vicino a molto lontano dalla costa.

Descrizione [modifica]

È simile alla trota di mare da cui si riconosce però a prima vista per la bocca assai più grande che raggiunge l'occhio. Il corpo è fusiforme e dotato di muscolatura potente, la testa è piccola rispetto alle dimensioni del corpo, con occhio grande nei piccoli esemplari che si fa sempre più piccolo man mano che la taglia aumenta. Le pinne dorsali sono due, la prima relativamente grande e la seconda molto piccola, adiposa, l'anale è più piccola della prima dorsale, la pinna caudale ha una leggera intaccatura cantrale ed è ampia, le pinne ventrali sono poste molto indietro, più o meno all'altezza della prima dorsale e sono piccole, così come le pettorali.
La livrea è argentea con alcuni punti neri sul dorso e lungo la linea laterale, comunque molti meno che nella trota.
Raggiunge 1,5 metri di lunghezza ed un peso di alcune decine di chilogrammi.
Alimentazione [modifica]

Si tratta di un vorace predatore che in mare si ciba principalmente di pesci e di crostacei, durante la risalita dei fiumi smette di nutrirsi.

Riproduzione [modifica]

È un pesce anadromo, ovvero nasce e si riproduce in acqua dolce e passa la fase centrale della vita in mare. I maschi e le femmine, dopo un lungo periodo di permanenza in mare (5 anni in media per il maschio, 7 per la femmina) si recano nello stesso fiume e nello stesso esatto luogo dove sono nati, guidati, pare, da stimoli olfattivi. Giunto in acqua dolce (dove avverrà la fregola) il salmone smette di alimentarsi e dopo circa 1 o 2 settimane cominciano a manifestarsi i primi cambiamenti anatomici, soprattutto nel maschio, come ad esempio lo sviluppo di mandibole inarcate e di colori più vivaci. Giunti nel luogo atto alla riproduzione, caratterizzato di solito da acqua piuttosto bassa e da fondi di ghiaietta, la femmina scava un avvallamento di circa 15 cm di profondità dove depone dalle 2000 alle 4000 uova. Successivamente il maschio si affianca alla femmina e feconda le uova, che verranno ricoperte di sedimento. Dopo la riproduzione la grande maggioranza dei riproduttori, sia maschi che femmine, muore di sfinimento.

Le larve si schiudono intorno a Marzo/Aprile e rimangono nella ghiaia fino al completo consumo del sacco vitellino. Escono poi dal fondo, cominciano a nutrirsi di piccoli organismi bentonici o planctonici. Gli avannotti crescono fino a raggiungere i 6/7 cm di lunghezza, iniziando a nutrirsi di larve acquatiche e di pesciolini. Dopodiché, passato 1 anno, prendono il nome di parr e al raggiungimento di 400/500 g di peso, assumono il nome di smolt. Gli smolt in primavera ridiscendono i fiumi sfruttando le piene e si localizzano presso gli estuari, dove possono rimanere dai 2 mesi ad 1 anno, nutrendosi di crostacei, che conferiscono la classica colorazione rosastra delle carni. Poi si allontanano dalla costa, diventando completamente ittiofagi ed assumendo uno stile di vita pelagico.

Bibliografia [modifica]

* World Conservation Monitoring Centre 1996. Salmo salar. In: IUCN 2010. IUCN Red List of Threatened Species. Versione 2010.1

* Louisy P., Trainito E. (a cura di) Guida all'identificazione dei pesci marini d'Europa e del Mediterraneo. Milano, Il Castello, 2006. ISBN 88-8039-472-X





Ed ora la versione inglese...questa versione è così ricca che io ne ho messo solo uno stralcio perciò vi consiglio di andare a leggerlo alla fonte.

FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Salmon


Principal Pacific salmon species: sockeye, chum, coastal cutthroat trout, chinook, coho, steelhead and pink

Salmon
From Wikipedia, the free encyclopedia

Salmon is the common name for several species of the family Salmonidae. Several other fish in the family are called trout; the difference is often said to be that salmon migrate and trout are resident, a distinction that holds true for the Salmo genus. Salmon live along the coasts of both the North Atlantic (one migratory species Salmo salar) and Pacific Oceans (approximately a dozen species of the genus Oncorhynchus), as well as having been introduced into the Great Lakes of North America.

Typically, salmon are anadromous: they are born in fresh water, migrate to the ocean, then return to fresh water to reproduce. However, there are populations of several species that are restricted to fresh water through their life. Folklore has it that the fish return to the exact spot where they were born to spawn; tracking studies have shown this to be true but the nature of how this memory works has long been debated.[citation needed] Salmon are intensively produced in aquaculture in many parts of the world.
Contents
[hide]

* 1 Life cycle
* 2 Species
o 2.1 Atlantic Ocean species
o 2.2 Pacific Ocean species
o 2.3 Other species
* 3 Salmon fisheries
* 4 Aquaculture
* 5 Diseases and parasites
* 6 Environmental pressures
* 7 Salmon and beavers
* 8 Salmon as food
* 9 Salmon in mythology
* 10 See also
* 11 References
o 11.1 Notes
o 11.2 Further reading
* 12 External links

[edit] Life cycle


Eggs in different stages of development. In some only a few cells grow on top of the yolk, in the lower right the blood vessels surround the yolk and in the upper left the black eyes are visible, even the little lens

Salmon eggs are laid in freshwater streams typically at high latitudes. The eggs hatch into alevin or sac fry. The fry quickly develop into parr with camouflaging vertical stripes. The parr stay for 6 months to three years in their natal stream before becoming smolts, which are distinguished by their bright silvery colour with scales that are easily rubbed off. It is estimated that only 10% of all salmon eggs survive to this stage.[1] The smolt body chemistry changes, allowing them to live in salt water. Smolts spend a portion of their out-migration time in brackish water, where their body chemistry becomes accustomed to osmoregulation in the ocean.

The salmon spend about one to five years (depending on the species) in the open ocean where they become sexually mature. The adult salmon return primarily to their natal stream to spawn. In Alaska, the crossing-over to other streams allows salmon to populate new streams, such as those that emerge as a glacier retreats. The precise method salmon use to navigate has not been established, though their keen sense of smell is involved. Atlantic salmon spend between one and four years at sea. (When a fish returns after just one year's sea feeding it is called a grilse in the UK and Ireland.) Prior to spawning, depending on the species, salmon undergo changes. They may grow a hump, develop canine teeth, develop a kype (a pronounced curvature of the jaws in male salmon). All will change from the silvery blue of a fresh run fish from the sea to a darker color. Salmon can make amazing journeys, sometimes moving hundreds of miles upstream against strong currents and rapids to reproduce. Chinook and sockeye salmon from central Idaho, for example, travel over 900 miles (1,400 km) and climb nearly 7,000 feet (2,100 m) from the Pacific ocean as they return to spawn. Condition tends to deteriorate the longer the fish remain in fresh water, and they then deteriorate further after they spawn, when they are known as kelts. In all species of Pacific salmon, the mature individuals die within a few days or weeks of spawning, a trait known as semelparity. Between 2% and 4% of Atlantic salmon kelts survive to spawn again, all females. However, even in those species of salmon that may survive to spawn more than once (iteroparity), post-spawning mortality is quite high (perhaps as high as 40 to 50%.)

To lay her roe, the female salmon uses her tail (caudal fin), to create a low-pressure zone, lifting gravel to be swept downstream, excavating a shallow depression, called a redd. The redd may sometimes contain 5,000 eggs covering 30 square feet (2.8 m2).[2] The eggs usually range from orange to red. One or more males will approach the female in her redd, depositing his sperm, or milt, over the roe.[3] The female then covers the eggs by disturbing the gravel at the upstream edge of the depression before moving on to make another redd. The female will make as many as 7 redds before her supply of eggs is exhausted.[3]

Each year, the fish experiences a period of rapid growth, often in summer, and one of slower growth, normally in winter. This results in rings (annuli) analogous to the growth rings visible in a tree trunk. Freshwater growth shows as densely crowded rings, sea growth as widely spaced rings; spawning is marked by significant erosion as body mass is converted into eggs and milt.

Freshwater streams and estuaries provide important habitat for many salmon species. They feed on terrestrial and aquatic insects, amphipods, and other crustaceans while young, and primarily on other fish when older. Eggs are laid in deeper water with larger gravel, and need cool water and good water flow (to supply oxygen) to the developing embryos. Mortality of salmon in the early life stages is usually high due to natural predation and human-induced changes in habitat, such as siltation, high water temperatures, low oxygen concentration, loss of stream cover, and reductions in river flow. Estuaries and their associations wetlands provide vital nursery areas for the salmon prior to their departure to the open ocean. Wetlands not only help buffer the estuary from silt and pollutants, but also provide important feeding and hiding areas.


Salmon fry hatching — the baby has grown around the remains of the yolk — visible are the arteries spinning around the yolk and little oildrops, also the gut, the spine, the main caudal blood vessel, the bladder and the arcs of the gills

Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Salmone: tenacia.   Mer 15 Set 2010 - 17:05

FONTE: http://animalitotem.wordpress.com/2008/02/27/animali-della-tradizione-celtica/

(Bradan): Una creatura molto saggia, nella cultura celtica. Il salmone vi insegna come entrare in contatto con le conoscenze ancestrali e conferisce il potere della tenacia e della perseveranza per nuotare controcorrente nelle acque della vita, al fine di tornare al vostro centro spirituale.


FONTE: http://animalitotem.wordpress.com/2008/02/05/animali-dalla-s-alla-z/

Direzione. Le sue capacità di navigazione possono essere invocate per trovare la propria strada, o per mantenere la direzione e la perseveranza nel momento in cui è stata fatta una scelta molto importante. Ti aiuta anche a trovare il significato spirituale dell’esistenza e a comprendere lo scopo della tua vita.



FONTE: dal libro Animali e Spiritualità di Nicholas J. Saunders Ed. EDT

I salmoni compiono lunghissime migrazioni, si pensa che questi spostamenti siano dovuti a mutamenti ormonali che modificano il loro metabolismo, inducendoli prima a cercare l'acqua salata e poi l'acqua dolce quando giunge il momento di riprodursi.

Sono capaci di percorrere migliaia di chilomentri controcorrente per raggiungere la loro meta, il salmone reale riesce perfino a risalire le cascate compiendo salti enormi.

Dalla loro determinazione, al loro apparente fatalismo e alla loro copiosa, improvvisa comparsa annuale, i popoli americani della costa nord-occidentale trasformarono questi pesci in animali totemici rappresentanti la morte e la rinascita, la saggezza e la previdenza.
Li omaggiavano con cerimonie di benvenuto per onorare i primi salmoni dell'anno.

Per i Celti il salmone saltante era un simbolo fallico rappresentante la fertilità. Lo collegavano, inoltre, alle trasformazioni umane o divine. Il dio impostore Loki una volta sfuggì all'ira di Thor tramutandosi in un salmone.



Il salmone nella mitologia...

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Fionn_mac_Cumhaill

Fionn mac Cumhaill
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Fionn Mac Cumhaill (pronuncia: fin mac cul, antico irlandese Finn o Find mac Cumail o mac Umaill, successivamente anglicizzato in Finn McCool) era un mitico cacciatore-guerriero della mitologia irlandese, figlio di Cumhall, presente anche nella mitologia scozzese e dell'Isola di Man. La storia di Fionn e dei suoi seguaci, i Fianna, formano il ciclo feniano (Fiannaidheacht), gran parte del quale si suppone narrato dal figlio di Fionn, il poeta Oisín.
Indice
[nascondi]

* 1 Etimologia
* 2 Leggenda
o 2.1 Nascita
o 2.2 Infanzia
o 2.3 Età adulta
o 2.4 Vita amorosa
o 2.5 Morte
* 3 Folklore
* 4 Altri progetti

Etimologia [modifica]

Il termine Fionn o Finn, attualmente, utilizzato oggi come soprannome, significa "biondo", "bianco", o "luminoso". Il suo nome d'infanzia era Deimne e diverse leggende raccontano di come si guadagnò il soprannome Fionn quando i suoi capelli diventarono precocemente bianchi.

In lingua gallese il nome "Fionn" è collegato al nome Gwyn, come nella figura mitologica Gwyn ap Nudd e alla divinità continentale Vindos.

L'organizzazione rivoluzionaria irlandese del diciannovesimo secolo conosciuta come la Fenian Brotherhood (Fratellanza Feniana) prese appunto nome da queste leggende. Il nome scozzese Fingal deriva da un rivisitazione dei racconti epici del diciottesimo secolo del poeta James Macpherson.

Leggenda [modifica]

Nascita [modifica]

Le prime avventure di Fionn sono contenute nella raccolta The Boyhood Deeds of Fionn ("L'infanzia di Fionn"). Figlio di Cumhall, capo dei Fianna, e di Muirne, figlia del druido Tadg mac Nuadat che viveva sulla collina di Almu nella Contea di Kildare. Cumhall rapì Muirne poìché il druido si oppose alla loro unione. Tadg fece appello al re supremo d'Irlanda Conn delle Cento Battaglie, il quale dichiarò Cumhall fuorilegge. Conn e Cumhall si scontrarono nella Battaglia di Cnucha. Cumhall venne ucciso da Goll mac Morna, che si mise a capo dei feniani.

Muirne rimase incinta. Il padre la ripudiò e ordinò che fosse bruciata, ma Conn non lo permise e la mise sotto la protezione di Fiacal mac Conchinn e di sua moglie, la druida Bodhmall, sorella di Cumhall. Nella casa di Fiacal diede alla luce un figlio che chiamò Deimne.

Infanzia [modifica]

Muirne affidò il figlio alle cure di Bodhmall e della guerriera Liath Luachra. Lo allevarono in gran segreto nella foresta di Sliabh Bladma, insegnandoli l'arte della guerra e della caccia. Una volta cresciuto, entrò in incognito a servizio di alcuni re locali. Ma quando lo riconobbero come il figlio di Cumhall, lo cacciarono temendo di non riuscirlo a proteggere dai suoi nemici.

Il giovane Fionn incontrò il suo maestro, il druido folletto e poeta Finnegas, vicino al fiume Boyne e divenne suo allievo. Finnegas aveva trascorso sette anni cercando di pescare il salmone della saggezza nelle acque di uno stagno del Boyne: chiunque avesse mangiato il salmone, avrebbe acquisito tutto lo scibile immaginabile. Finalmente riuscì a pescarlo e chiese al ragazzo di cucinarlo per lui. Fionn si scottò il pollice mentra stava cuocendo il pesce e istintivamente si mise il dito in bocca per alleviare il dolore, ingoiando inavvertitamente un pezzo di pelle del salmone. In questo modo Fionn acquisì la saggezza del salmone e capì come vendicarsi di Goll. Nelle storie successive apprendiamo di come Fionn sfrutti la saggezza del salmone succhiandosi il pollice al momento del bisogno.

In questo mito l'importanza del salmone dimostra la stima per questa famiglia di pesci, ammirazione riscontrata anche in altre mitologie. In particolare nel racconto ci si riferisce alla variante Salmonidae midlandus. Nella mitologia irlandese questa specie ricopre un ruolo di primo piano grazie alla sua forza, al suo aspetto (più grande e con una gamma di variopinti colori) e alla rarità. La storia di Fionn e del salmone della saggezza è simile alla leggenda gallese di Gwion Bach. Ciò potrebbe far pensare a una fonte comune per entrambi i racconti.

Età adulta [modifica]

Ogni anno per ventitré anni, in occasione del Samhain (celebrazione che segnava la fine della stagione della luce e l'inizio dell'inverno), Aillén mac Midgna, un essere soprannaturale chiamato L'Incendiario, bruciava Tara con il suo alito di fuoco dopo aver fatto addormentare tutti i suoi abitanti suonando una musica celestiale. I Fianna, guidati da Goll mac Morna, non potevano fare nulla per evitare il disastro. Fionn arrivò a Tara con la borsa appartenuta al padre, ricoperta di pelle di gru e contenente le sue armi magiche. Si tenne sveglio punzecchiandosi con la punta della propria lancia e poi la utilizzò per uccidere Aillen. Dopo questo fatto, Fionn venne riconosciuto come figlio di Cumhall e venne messo a capo dei Fianna: Goll si fece da parte di sua volontà e divenne un fedele seguace di Fionn. Tuttavia, in molti racconti la loro alleanza viene descritta come complicata e piena di ostilità. Fionn domandò a Tadg un risarcimento per la morte del padre, minacciando di sfidarlo a duello o di provocare una guerra se si fosse rifiutato. Tadg gli offrì la sua dimora e la collina di Alan e Fionn accettò i doni.

Vita amorosa [modifica]

Fionn incontrò la moglie Sadbh (pronuncia: sav e) mentre stava cacciando. Era stata trasformata in una cerva dal druido Fear Doirich (Uomo Scuro). I cani di Fionn, Bran e Sceolan (o Sceolang), una volta esseri umani, riconobbero che la cerva era un essere umano. Fionn non la uccise. L'animale si ritrasformò in una bellissima donna e Fionn la sposò. Sadbh rimase subito incinta. Tuttavia Fear Doirich ritornò e la trasformò nuovamente in un cervo. Sadbh scomparve. Sette anni dopo Fionn riuscì a riunirsi con il figlio Oisín, che diventò uno degli uomini più in importatni della tribù dei Fianna.

Ne La Caccia di Diarmuid e Gráinne, una delle storie più famose del ciclo feniano, il re supremo Cormac mac Airt promise in sposa la figlia Gráinne all'ormai anziano Fionn, ma Gráinne si innamorò invece di un fianna, Diarmuid Ua Duibhne. I due amanti scapparono con Fionn alle calcagna e vennero aiutati dal padre adottivo di Diarmuid, il dio Aengus. Alla fine Fionn si riappacificò con la coppia. Anni dopo, tuttavia, Fionn invitò Diarmuid a una battuta di caccia al cinghiale e Diarmuid venne ferito dall'animale. Fionn possedeva la capicità di guarire le persone facendo bere l'acqua dalle sue mani. Quando Fionn andò a raccogliere l'acqua da un ruscello, fece deliberatamente scorrere l'acqua tra le dita e ritornò a mani vuote da Diarmuid. Oscar, il nipote di Fionn, arrivò a minacciarlo per fargli portare l'acqua a Diarmuid, ma quando Fionn tornò con le mani piene d'acqua era troppo tardi. Diarmuid era morto.

Morte [modifica]

Esistono diverse versioni sulla morte di Fionn: secondo la più famosa, Fionn non è affatto morto ma dorme in una miniera sotto Dublino, pronto a svegliarsi e a difendere l'Irlanda nel momento del bisogno. Una leggenda del X-XI secolo narra invece di Mongán (morto nel 625 a.C), figlio secondo alcuni di Fiachnae mac Báetáin e secondo altri diManannán mac Lir, e lo descrive come la reincarnazione di Fionn.

Folklore [modifica]

Diverse caratteristiche geografiche dell'Irlanda sono state attribuite a Fionn. Secondo la leggenda costruì il Selciato del gigante, una formazione fatta di colonne basaltiche che avrebbe collegato l'Irlanda e la Scozia. Secondo un'altra leggenda una volta Fionn sollevò un "pezzo" di Irlanda per gettarla al suo rivale scozzese, ma mancò il bersaglio e la mole di terra cadde in mezzo al Mare d'Irlanda: il blocco diventò l'Isola di Man, la parte composta di ciottoli divenne Rockall e la rimanente parte vuota diventò il Lough Neagh. In Scozia c'è una grotta che prende il nome da Fionn, la Fingal's Cave sull'isola di Staffa, e possiede le stesse colonne basaltiche ottagonali del Selciato del gigante.

Nell'isola di Terranova e in alcune parti della Nuova Scozia, si parla dell'"insurrezione di Fingal" in modo quasi patriottico grazie alle canzoni popolari.

Nelle tradizioni dell'Isola di Man Fionn è un gigante conosciuto come Finn MacCooill. La leggenda narra che una volta stabilitosi sull'isola, un folletto dispettoso andò a sfidarlo in duello. Volendo evitare le maniera forti, Finn si nascose in una culla mentre sua moglie intratteneva il folletto, cercando di far passare il marito per un bambino e di spaventare il visitatore. Diede al folletto una frittella che conteneva al suo interno un pezzo di ferro. Ovviamente il visitatore non riuscì a mangiarla e la moglie di Finn rispose che suo marito mangiava sempre dolci del genere. Poi diede una seconda frittella a Finn camuffato da infante, che la divorò in un battibaleno. Vedendo che anche il figlio era così forte, il folletto pensò fosse meglio evitare il duello e se la svignò. Successivamente i due si incontrarono e si sfidarono nella battaglia di Kirk Christ Rushen. I piedi di Finn crearono il canale tra le isolette di Calf of Man e di Kitterland e il canale traKitterland e l'Isola di Man.



FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Salmone_della_saggezza

Salmone della saggezza
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai a: Navigazione, cerca

Il Salmone della saggezza o Salmone della conoscenza (bradán feasa) è una creatura che compare nel Ciclo Feniano della mitologia irlandese. Compare nel The Boyhood Deeds of Fionn ("L'infanzia di Fionn"), che racconta le avventure dell'infanzia di Fionn mac Cumhaill.

Secondo la storia, si trattava di un salmone normale che mangiò nove nocciole cadute nel Pozzo della Saggezza (aka Tobar Segais) da nove alberi di nocciolo che circondavano la fontana. In questo modo il salmone acquisì tutto il sapere del mondo. Inoltre la prima persona che avesse mangiato la sua carne, avrebbe ottenuto, a sua volta, questo sapere.

Il poeta Finn Eces trascorse sette anni cercando di pescare il salmone. Quando finalmente lo catturò, diede istruzioni a Fionn, il suo apprendista, su come prepararglielo. Fionn si scottò il pollice versando del grasso bollente dal salmone che stava cuocendo e immediatamente si succhio il dito per alleviare il dolore.

Quando Fionn portò il cibo pronto a Finegas, il suo maestro vide negli occhi del ragazzo un fuoco che non aveva mai visto prima. Interrogato da Finegas, Fionn negò di aver mangiato il pesce. Il maestro insistette con le sue domande e allora Fionn ammise di averne provato il sapore. Questa incredibile conoscenza e saggezza ricevuta dal salmone permise a Fionn di diventare il leader dei Fianna, eroi del mito irlandese.

Il Salmone della Saggezza viene richiamato nel titolo del libro incompiuto di Douglas Adams, The Salmon of Doubt ("Il Salmone del Dubbio"). Il Salmone compare anche nel classico film horror The Wicker Man del 1973. Al Salmone allude anche Piggley Winks nella serie di cartoni animati di Sprout TV Jakers! Le avventure di Piggkey Winks.

Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Salmone: tenacia.   Ven 1 Ott 2010 - 16:30

FONTE: http://wolfs_moon.tripod.com/birthtotemsalmon.html

Life Paths~
Animal Totems & Earth Medicine


Birth Totem Salmon

with


Wolfs Moon


native bar

Birth dates: July 22 - August 21

Birth Totem is: Salmon

Clan of: Hawk (Fire Chief)

Wind is: South

Directional Totem is: Coyote

Conscious intent is: To Create

Motive of Higher Self is: Gain Insight

Plant/Flower:Raspberry

Mineral: Carnelian

Keywords

Creative Passionate

Courageous Loyal


Prideful

Birth Totem Salmon is an individual whose outer personality is driven by the need to Create and have dominion over his/her environment.

The desire to create is motivated by Birth Totem Salmons desire to leave a lasting impression. Depending upon what level of personality the Salmon individual is choosing to operate from, this may manifest itself as either the desire to inspire others through their own example, and thus be as a lantern in the night, or they may be operating from the desire to bring acknowledgment for the achievements they have made to assuage the feelings of self doubt which may harry them until they learn the lesson of Self acceptance.

Just as the Salmon is driven home to spawn, the individual who has Salmon as his/her Birth Totem, is most fulfilled when exploring the depths of his/her own soul (home) so that a true work of art may be given birth in the form of poetry, paintings, or the less tangible creation of ideas.

Life’s emotional currents may run deep, and at times tumultuous, yet as the Salmon will forge its way upstream against seemingly impossible odds so that they may propagate their species, Birth Totem Salmon will become truly Whole when he/she has conquered the currents that roil within their own hearts.

Only once he/she has learned that the Destination is not the End, and that life’s currents are not always an upstream battle, when the realization is made that one must delve within for the Answers they desperately seek, may they find the insight which is the Birth Right of this Totem. Then, as they swim in the deep clear waters of Awareness and Understanding, they will realize that the doorway to Home has always been WithIn.


FONTE:
http://www.whats-your-sign.com/native-american-animal-symbols.html

Salmon: Jul 22 – Aug 21
Electric, focused, intuitive, and wholly creative, the Salmon is a real live-wire. His/her energy is palpable. A natural motivator, the Salmon's confidence and enthusiasm is easily infectious. Soon, everybody is onboard with the Salmon – even if the idea seems too hair-brained to work. Generous, intelligent, and intuitive, it's no wonder why the Salmon has no shortage of friends. This Native American animal symbol expresses a need for purpose and goals, and has no trouble finding volunteers for his/her personal crusades. In a supportive environment, the Salmon is stable, calm, sensual, and giving. Left to his/her own devices, those that bear this Native American animal symbol can be egotistical, vulgar, and intolerant of others.

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Salmone: tenacia.   Oggi a 0:24

Tornare in alto Andare in basso
 
Salmone: tenacia.
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Animali Totem e Spiriti Guida - Totem Animals and Allies Spirits :: Totem Animals R-V-
Andare verso: