Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Danze – Canti - Onorare gli animali totem

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Gio 23 Set 2010 - 17:20

Oggi, una persona a me molto cara, mi ha confidato di avere, da diverso tempo, esperienze con il suo animale totem che gli ha fatto vedere dei movimenti, una danza, e che proprio oggi gli ha insegnato un canto… mi chiedeva notizie in merito.

Ora io non sono la persona più adatta a rispondere…ne so’ veramente poco…perciò rigiro la richiesta di informazioni al nostro Admin ed a tutta la comunità.

Da quello che i miei totem mi hanno più volte detto è che certe cose vanno tenute gelosamente perciò non riferite.

Se non erro ne parlò anche Carlos Castaneda nel suo libro “Gli insegnamenti di don Juan” Ed. BUR che proprio don Juan gli disse che il canto insegnato da un alleato non solo era personalizzato ma che doveva rimanere segreto finché non si fosse stabilita una relazione più forte con l’alleato stesso.

Ora come più volte abbiamo detto non esistono vere regole, io credo che la cosa migliore è come sempre chiedere consiglio al proprio totem, rispettarlo e onorarlo.

L’onorare il proprio animale totem credo che sia una cosa abbastanza facile.

Io ad esempio cerco di conoscere più informazioni sul suo conto (sia se si tratta di un animale immaginario che reale), se è reale cerco di rintracciare foto, suoni e video, cerco di disegnarlo o pensarlo spesso. Ogni sera e ogni mattina lo ringrazio e lo saluto.

L’importante secondo me è aprire il cuore e la mente…il cuore per dimostrargli sincero affetto e la mente per dimostrargli che crediamo in lui.

Admin che ne pensi?

Hai qualche consiglio da dare a questa persona che per la prima volta nella sua vita fa questo tipo di esperienze?
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Ven 24 Set 2010 - 12:58

Ciao Tila.
Le danze e l
e conoscenze stabilite comunicate da alleati e/o animali totem sono sempre una grande occasione di ampliare l’inventario nostro, perché sono frammenti di percezione a metà tra i mondi e se ben compresi e usati, possono solidificarsi nella conoscenza ordinaria ( o almeno questa dovrebbe essere la linea ottimale di uno stregone di conoscenza – uso un termine castanediano).
Animali totem e alleati non sono sempre la stessa cosa: possiamo avere animali totem e alleati assieme al nostro fianco.

In generale, un alleato è una forma di energia e percezione coerente che risiede in altri mondi e piani di percezione e comunica con noi assumendo forme compatibili col nostro background e tonal.
In linea di massima, per ciò che ho potuto vedere in altri e sperimentare di persona, la segretezza se è etero diretta, diviene fonte di ossessione e concentrazione di fissazione sul potere che si presume si possa acquisire su se stessi e gli altri con quelle conoscenze comunicateci…e questo il più delle volte va volatilizzare la vera utilità della conoscenza stessa…a anche se a volte gli alleati possono comunicarci senza problemi conoscenze utili per il nostro stesso contesto sociale.

Ho visto “sciamani” che avevano il terrore, dopo un rito, che qualcuno gettasse un occhio sul loro tamburo…perché gli era stato detto che gli occhi sono un mezzo di trasmissione e ricezione di “bande” di energia da qualcuno e tale informazione è filtrata nella loro mente in relazione alla paura di perdere lo status che credono di aver acquisiti all’interno di un gruppo di riferimento.
E ne ho visti altri che se ne fregavano altamente di tutto questo (uno dei miei primi maestri), facendomi cosi capire, a modo suo, la differenza tra proteggere e difendere.
Io proteggo la integrità e l’utilità di qualcosa che mi da un vantaggio per la mia sopravvivenza e benessere.
Tutto ciò che va oltre questa soglia diviene difendere, e ciò che si difende è solo e soltanto una propaggine del se, qualche cosa legato al ricordo di noi stessi che cerca di auto-alimentrarsi con meccanismi mentali (almeno, questa è la mia opinione).

L’apertura del cuore ha uno scopo preciso nell’ampliamento della percezione, perché in una fase iniziale (per me) è l’unica cosa che , se fatta davvero; ha la forza necessaria a limitare se non a volte mettere a tacere il dialogo interiore, lasciando il campo aperto per esperienze oltre la quotidianità che viviamo in modo identificato e limitante. E questo accade grazie alla capacità di dare intensità all’atto in sé di farsi coinvolgere emozionalmente. Intensità che raggiunge la sua coerenza interna senza fare più riferimento alla rete socializzante del nostro vivere quotidiano. Ma è solo un primo passo, mai dimenticare che chi integra prima o poi ogni parte di sé ha un vantaggio su chi invece vede solo un aspetto della questione.


Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Ven 24 Set 2010 - 13:58

Admin ha scritto:
Ciao Tila.
In linea di massima, per ciò che ho potuto vedere in altri e sperimentare di persona, la segretezza se è etero diretta, diviene fonte di ossessione e concentrazione di fissazione sul potere che si presume si possa acquisire su se stessi e gli altri con quelle conoscenze comunicateci…e questo il più delle volte va volatilizzare la vera utilità della conoscenza stessa…a anche se a volte gli alleati possono comunicarci senza problemi conoscenze utili per il nostro stesso contesto sociale.
Ho visto “sciamani” che avevano il terrore, dopo un rito, che qualcuno gettasse un occhio sul loro tamburo…perché gli era stato detto che gli occhi sono un mezzo di trasmissione e ricezione di “bande” di energia da qualcuno e tale informazione è filtrata nella loro mente in relazione alla paura di perdere lo status che credono di aver acquisiti all’interno di un gruppo di riferimento.
E ne ho visti altri che se ne fregavano altamente di tutto questo (uno dei miei primi maestri), facendomi cosi capire, a modo suo, la differenza tra proteggere e difendere.

Ciao Admin,

in effetti, non avendo la possibilità di conoscere sciamani, ho letto in molti libri di questa tendenza ad aver timore di dire o fare determinate cose.

Ma può essere che magari questa "regola" di tenere il segreto è valida per alcune persone, mentre per altre come dicevi tu possono fregarsene altamente?

Credo anch'io che potrebbe diventare un ossessione...anche in questo caso il discorso potrebbe essere aperto ad altre argomentazioni e perciò molto complesso.

Ora, scusa ma apro una piccola parentesi, mi hai fatto venire in mente che qualche anno fa mentre parlavo ad una persona di alcune mie esperienze in particolar modo la "coincidenza", per come la vedo io, dei messaggi che mi davano (non so chi esattamente perciò li identificherò come alleati) che molte volte ero spinta a seguire e che portavano a determinate scelte, come una sorta di percorso a forma di labirinto ma ogni tanto appariva una indicazione con tanto di freccia per intenderci.
Ricordo che questa persona mi disse che ero un burattino in mano a chi sa che cosa...Gli risposi che non era così perchè io avevo comunque il libero arbitrio di scegliere o no quel determinato percorso.
Chiudendo la parentesi anche in questo caso si potrebbe scegliere che cosa si può o non può raccontare di questa esperienza che può essere un canto, una danza ecc.


Admin ha scritto:
Io proteggo la integrità e l’utilità di qualcosa che mi da un vantaggio per la mia sopravvivenza e benessere.
Tutto ciò che va oltre questa soglia diviene difendere, e ciò che si difende è solo e soltanto una propaggine del se, qualche cosa legato al ricordo di noi stessi che cerca di auto-alimentrarsi con meccanismi mentali (almeno, questa è la mia opinione).


Certo che queste due parole hanno un signficato profondamente diverso...

Per concludere la mia traccia precedente perciò se si ottengono informazioni che servono solo per uno scopo personale in questo caso è più che plausibile conservarne il riserbo...anche perchè lle altre persone non hanno nessun vantaggio ad averne conoscenza...



Admin ha scritto:
L’apertura del cuore ha uno scopo preciso nell’ampliamento della percezione, perché in una fase iniziale (per me) è l’unica cosa che , se fatta davvero; ha la forza necessaria a limitare se non a volte mettere a tacere il dialogo interiore, lasciando il campo aperto per esperienze oltre la quotidianità che viviamo in modo identificato e limitante. E questo accade grazie alla capacità di dare intensità all’atto in sé di farsi coinvolgere emozionalmente. Intensità che raggiunge la sua coerenza interna senza fare più riferimento alla rete socializzante del nostro vivere quotidiano. Ma è solo un primo passo, mai dimenticare che chi integra prima o poi ogni parte di sé ha un vantaggio su chi invece vede solo un aspetto della questione.

E' difficile riuscire a mantenersi integri...e riuscire a far tacere il dialogo interiore...

Admin ti ringrazio tanto per la risposta.

Tila
Tornare in alto Andare in basso
Abej^a G.



Gatto
Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 28.07.14
Età : 29

MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Mar 29 Lug 2014 - 14:36

il canto si usa per curare, è una forza carica di energia positiva, il primo sapere e veicolo di conoscenza dello sciamano; è il modo in cui lo spirito si manifesta all'esterno; vengono usati anche per guidare l'esperienza..
con l'ausilio del canto lo sciamano può invocare spiriti o entità affinché questi lo aiutino ad operare o proteggerlo dalle avversità durante questo suo lavoro di cura.

forse vado fuori argomento, ma posto la leggenda del primo Icaro  Very Happy 

"Wayra come ogni mattina era solito svegliare i tunquis, i pilcos, ed i colibrì all'interno della giungla, godendosi poi i loro voli, canzoni, e giochi. Wayra, o il vento, era una divinità sempre irrequieta e giocosa. Uno dei suoi compiti quotidiani era quello di accompagnare Mayu, suo fratello maggiore, la divinità dei fiumi della foresta. La loro alleanza era necessaria per irrigare e rinfrescare il bosco affinché la madre suprema mantenesse la sua presenza divina nell'ordine ciclico del cosmo.

Wayra aveva aiutato gli uccelli a modulare i loro canti e dargli una melodia ed un tono particolare. Un giorno volle fare qualcosa di simile con gli esseri umani, scegliendo un onesto lavoratore; immediatamente pensò ad un agricoltore che passava ogni mattina lungo le rive del Mayu, vide che questo era un grande uomo di famiglia e di campo, che ogni mattina accudiva i suoi animali e lavorava la sua terra, vide anche che rincasava molto tardi, anche quando la luce di tata inti si nascondeva con il tramonto all'orizzonte. Il suo nome era Tananta.

Decise così di dargli il fischiettio per accompagnarlo nel viaggio attraverso la giungla. Tananta camminava allegro e ritmicamente al suono del suo fischio, sentendolo quasi simile al canto degli uccelli.

Un giorno Mayu sentì Taranta cantare appunto come un uccello, e subito pensò che l'unico che poteva aver dato questa facoltà all'umano non era altro che suo fratello minore Wayra, che appena lo vide gli chiese cosa fosse mai successo:
-ho sentito Taranta fischiettare, e per un attimo ho creduto che fosse un uccello...-
-gli ho concesso il potere di fischiare perché volevo illuminare i suoi passi, perché è un uomo leale e laborioso- gli rispose Wayra, aggiungendo poi -non ti ho consultato per non crearti disagi...-

Mayu non solo era d'accordo con questa offerta, anzi propose di regalargli il potere della sensibilità dell'acqua, della forza, e del sentimento dell'energia purificatrice. Così decisero di donare a Tananta il potere di Icarar, cioè di cantare. Successivamente, l'indigeno avrebbe camminato lungo le rive del Mayu cantando e fischiettando ai quattro venti, per onorare e rispettare le divinità della foresta. Come ogni altro dono divino, questo permetteva di prendere contatto e creare una nuova alleanza con queste divinità.

I suoi primi icaros erano ben accolti dalle altre divinità e dagli spiriti della foresta, alcuni dei quali avevano segnalato l'evento alla madre suprema Pachamama. La dea maggiore incaricò di chiamare i suoi figli chiedendo poi loro spiegazioni sull'accaduto.
-Tananta è un umano sensibile e rispettoso della foresta e merita un icaro per comunicare attraverso i canti con gli spiriti della giungla-, quindi aggiunsero, -se non ti abbiamo informato è stato per non incomodarti, Madre Suprema.- le dissero Wayra e Mayu
Pachamama replicò:
-avete fatto bene figli miei, d'ora in poi questo sarà un nuovo patto tra gli umani e le divinità. Ogni volta che gli umani canteranno, le divinità della foresta ascolteranno attentamente.-

Da quel momento in poi, non solo fischiava e cantava molto allegramente per questa alleanza, i suoi canti nascevano dal cuore, che è il suo sangue, permettendogli di parlare con la natura, calmare le acque, calmare il vento, invocare gli spiriti e curare gli infermi con la suprema energia purificatrice.
Gli icaros saranno così i canti di una nuova alleanza delle divinità con gli umani, una nuova pachachaka[*] con la Pachamama."

[*]: il ponte cosmico di energia e di Luce
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Mar 29 Lug 2014 - 17:18

Ciao Abej^a G.,
non conoscevo questa leggenda ancora una volta mi hai incuriosita...grazie.


A quale cultura appartiene questa leggenda?


Ti dirò canto spesso sia alle piante che alle pietre...poverine per fortuna non posso protestare ad alta voce eheheh
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Mar 29 Lug 2014 - 18:08

Bell'intervento. Ti ringrazio mi e' piaciuto molto :-)
Tornare in alto Andare in basso
Abej^a G.



Gatto
Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 28.07.14
Età : 29

MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Mar 29 Lug 2014 - 18:41

=D
...dovrebbe essere amazzonica
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Danze – Canti - Onorare gli animali totem    Oggi a 12:30

Tornare in alto Andare in basso
 
Danze – Canti - Onorare gli animali totem
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Animali Totem e Spiriti Guida - Totem Animals and Allies Spirits-
Andare verso: