Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Mitologia cinese

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Mitologia cinese   Lun 8 Nov 2010 - 18:07

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Mitologia_cinese



La mitologia cinese è conosciuta grazie a testi risalenti alla dinastia Han. Risalenti a più di duemila anni fa, possono essere considerati in un certo senso recenti. Furono redatti da letterati che rivisitarono la mitologia antica, tenendo conto delle loro concezioni filosofiche. In certi casi hanno associato le più importanti divinità a sovrani cinesi. Hanno anche associato molti dèi alle cinque direzioni (i quattro punti cardinali e il centro), secondo una cosmologia elaborata nella bassa antichità.

Possiamo avere un'idea di cosa fosse la mitologia cinese originaria, comparandola con quella di altri popoli dell'Estremo Oriente. Estendendo il paragone a tutta l'Eurasia, ci si può rendere conto che gran parte della mitologia cinese è di origine indo-europea. Possiede infatti dei punti in comune con la mitologia germanica, la mitologia greca e quella dei popoli slavi e scandinavi. Questo è dovuto alla remotissima invasione della Cina da parte di un popolo indo-europeo, i Tokhariani, più di tremila anni fa. I cinesi dell'antichità li chiamavano i Quan-Rong, il termine Rong era applicato a tutti i barbari occidentali.


Miti propriamente cinesi

Nell'Estremo Oriente e in Oceania, esisteva un dualismo cosmologico che metteva in opposizione due principi, da una parte la luce, il Sole e il fuoco, dall'altra il buio, la Luna e l'acqua. Il primo principio era generalmente rappresentato da un uccello. In Cina era un corvo. L'Uccello è un concetto emerso sotto la dinastia Shang, la prima attestata dall'archeologia. Il secondo principio era raffigurato da un serpente o un animale acquatico. La madre di Shun, uno dei sovrani mitici della Cina, era del clan del Serpente, il padre del clan dell'Uccello. Shun era dunque nato dall'unione dei due principi. Questo mito illustra il Totemismo dell'antica società cinese, secondo cui ogni clan aveva un animale ancestrale.

Xie era l'ancestrale degli Shang e sua madre si chiamava Jiandi. Un giorno, mentre ella si lavava in un lago sulla Collina Oscura, un uccello nero passò con un uovo multicolore nel becco. Lo lasciò cadere, Jiandi lo prese e se lo mise in bocca, facendo nascere Xie. Si tratta di un'unione particolare di principi cosmici, in cui da una parte c'è l'acqua del lago, dall'altra l'Uccello.

Il Sole risiede su un albero, chiamato Fusang o Kongsang. Si alza regolarmente da quest'albero, di mattina, per posarsi su un altro albero, a Ovest. In origine c'erano dieci soli. Un giorno sollevandosi tutti insieme, portarono agli uomini un calore intollerabile. Yao, ne abbatté nove con le sue frecce. Nella maggior parte dei testi è invece Yi l'arciere che abbatte i soli, su richiesta di Yao. Questo mito è la prova della correlazione tra la mitologia cinese e quelle indo-europee, il mito è infatti presente anche nella mitologia siberiana e in quella amerinda.


Miti di origine indo-europea


La creazione del mondo

La creazione del mondo fu dovuta alla fine del gigante, Pangu. Il suo soffio divenne vento e nuvole, il suo occhio destro il Sole, il suo occhio sinistro la Luna, i suoi quattro arti i quattro angoli del mondo, il suo sangue e il suo sudore il Fiume Giallo e il Fiume Azzurro, ecc. Pangu è di tutta evidenza correlato al gigante Ymir della mitologia norrena o a Purusha della mitologia indiana. Il mito è giunto in Cina tardivamente dal Tibet, già in contatto con la civiltà tokhariana.


Il cielo

Ci sono differenti concezioni del cielo, e certe analogie con la civiltà dei Serbi: ci sono nove cieli, separati da porte sorvegliate da tigri e pantere e da uno dei guardiani di Shangdi. La concezione serba del cielo è conosciuta in forma cristianizzata: Dio ha chiuso ognuna delle sette porte del cielo e vi ha posizionato come guardiano un angelo.


I Tre Augusti

Illustrazione raffigurante Shennong.

All'inizio della loro storia, i Cinesi, posizionano i Tre Augusti (Sanhuangwudi): Fuxi, Nüwa e Shennong. Fuxi è oggi chiamato Taihao. Le leggende vogliono che abbia insegnato la pesca e l'allevamento agli uomini. Aveva un ruolo di mediatore tra gli uomini e gli esseri divini. Sua sorella e sposa era Nüwa, una dea della fecondità: presiedeva ai matrimoni, come Fuxi, e alla nascita dei bambini. Shennong era invece un dio dell'agricoltura che aveva importanza anche nel commercio. Gli si attribuisce anche la scoperta delle piante medicinali.

Le più belle raffigurazioni di Fuxi e Nüwa sono collocate nelle tombe della regione Tourfan, nell'Est della Cina. Sono datate dal IV all'VIII secolo d.C., epoca in cui la regione era tokhariana. Le due divinità hanno code di serpente. Fuxi tiene una squadra, simbolo del cielo maschile. Nüwa un compasso, simbolo della Terra, femminile. Inoltre, Fuxi e Nüwa sono accompagnati da due soli. In alcune tombe degli Ittiti datate intorno ai 4000 anni fa, si trovano raffigurazioni simili di due gemelli, maschio e femmina, accompagnati da due soli. Questi gemelli sono quelli che nei testi ittiti si identificano come dio del Sole e del Cielo e dea del Sole e della Terra.

Un paragone tra le dee Nüwa e Atena dimostra che sono praticamente identiche. Entrambe dee della musica e della fecondità (Atena lo era in tempi arcaici). La prima era inoltre qualificata come Imperatrice Divina e sposa di Yu il Grande, fondatore della dinastia Xia. Atena, le leggende vogliono fosse associata a qualche sovrano. Nüwa era inoltre considerata Grande Saggia, come Atena era la dea della saggezza.

Secondo un famoso mito cinese, una figlia di Shennong di nome Nüwa (dove la sillaba wa è rappresentata da un ideogramma diverso) annegò nel mare Orientale mentre passeggiava sulla riva. Si trasformò in un uccello, il jingwei, che somigliava a un corvo. Secondo il Shuyi ji, opera della dinastia Tang, si sarebbe piuttosto annegata in un fiume. In effetti si conosce una certa Fufei, il cui nome significa "Sposa di Fuxi" e che è quindi identificabile con Nüwa, che si è annegata in un fiume. Si può quindi affermare che queste due Nüwa sono identiche. Secondo una leggenda greca raccontata da Ovidio, una figlia del re passeggiava su una riva quando il dio del Mare cercò di violentarla. Lei si trasformò in una cornacchia, uccello simile al corvo. Questa figlia del re era associata a Atena, la quale è stata vittima di un tentativo di stupro commesso da Héphaïstos, un dio marino. Si può notare così la parentela dei miti cinesi e greci.

Si potrebbe obiettare che Atena non è affatto la sorella-sposa di un dio simile a Fuxi, il quale non ha alcun equivalente nella mitologia greca. Ciò si spiega con il fatto che aveva carattere sacerdotale (i testi cinesi gli attribuiscono l'invenzione del metodo di divinazione esposto nel I Ching) e che presso i Greci non esisteva alcuna classe di preti.


Huangdi

I letterati della Cina antica ricordavano Huangdi, l’Imperatore Giallo, come l’antenato mitico dei Rong-Chien. I Cinesi l’hanno adottato e hanno fatto di lui il successore dei Tre Augusti, considerandolo il fondatore della loro civiltà. Aveva una residenza in cima al Monte Kunlun, una montagna da cui nascevano quattro fiumi, ma si comportava come un nomade. Si spostava con un carro e il suo vero nome, Xuanyuan, significava «barella». Gli si attribuiscono talvolta quattro teste. Di grande intelligenza, sapeva parlare pochi giorni dopo la nascita, ed era magico e divino. Uno dei suoi ministri avrebbe inventato la scrittura. Era un guerriero, che apprese «l'uso dello scudo e della lancia», secondo lo storico Sima Qian. Sapeva anche domare le bestie selvagge. I Cinesi gli hanno associato due fratelli, Shentu e Yulei, che uccidevano i demoni.

Huangdi condusse una lotta molto dura contro Chiyou, presentato come un figlio, un nipote o un ministro di Shennong. Era un forgiatore e un esperto nella fabbricazione delle armi, che d'altronde avrebbe inventato lui stesso. È stato venerato come dio della Guerra. Huangdi utilizzò contro Chiyou un esercito di animali selvaggi. L’episodio più famoso della battaglia è quello durante il quale Chiyou creò una nebbia fitta. Il Principe del Vento, spesso associato a Huangdi, fabbricò una statua montata su un carro che indicava sempre il sud con il suo braccio destro; ciò permise alle truppe di Huangdi di orientarsi in quella nebbia. In seguito, Chiyou provocò un uragano, con dei venti violenti e piogge torrenziali. Huangdi fece venire sua figlia Ba, che portava siccità. L’uragano fu sconfitto, ma Ba non poté più ritornare in cielo: suo padre la esiliò nei territori del nord, che lei trasformò in deserto. I testi cinesi situano frequentemente questa battaglia in un luogo chiamato Panquan, la "Sorgente del Talus".

Secondo il Guizang, un'opera antica conosciuta soltanto attraverso delle citazioni, Chiyou si attaccò al Kongsang per impedire al sole di sorgere, lasciando la terra in un'oscurità eterna.
Il mito del combattimento tra Huangdi e Chiyou trova anche un equivalente presso gli Slavi dei Balcani. Questi ultimi raccontavano che il dio del tuono doveva affrontare ogni mattino una creatura a forma di drago o serpente, che voleva catturare il sole per far cadere il mondo nelle tenebre. Questa creatura creava delle nebbie fitte e delle tempeste distruttive. Si tratta sicuramente del mito più importante per i Tokhariani, che erano legati alla loro venerazione per il sol levante. La menzione del Kongsang si spiega con la trasposizione cinese di questo mito, poiché per gli Indoeuropei il sole sorgeva dal mare che circondava la terra e non da un albero.

Siccome il combattimento tra Huangdi e Chiyou è spesso situato vicino ad una sorgente, può essere paragonato all'uccisione del serpente Pitone, che custodiva una fonte vicino a Delfi, per mano di Apollo. Un'analisi più approfondita di Huangdi e Apollo rivela che queste due divinità erano simili. Si può paragonare Huangdi al dio Lúg dei Celti o al dio Wotan dei Germani. Nella mitologia indiana, Indra è il vincitore di un serpente che cercava di trattenere il sole o le acque.


Xiwangmu

Un'altra divinità, Xiwangmu, la Regina-Madre d’Occidente, è sempre stata associata ai territori occidentali, dove vivevano i Tokhariani. Era una dea della fecondità, con un'intensa attività sessuale. Era la guardiana dei frutti dell’immortalità. Regnava anche sui destini umani e sull’occidente, che era considerata la terra dei morti, e poteva scatenare epidemie. La si può paragonare alla dea tedesca Frija o alla scandinava Freyja. Tutte erano probabilmente personificazioni della Terra. Sembra anche che sia stata una forma di Nüwa, altra dea della fecondità, che corrispondeva alla dea "Sole della Terra" degli Ittiti. Entrambe avevano dei legami con i serpenti; Xiwangmu, come Nüwa, aveva una relazione con gli strumenti musicali a fiato.


Yi l'arciere

La somiglianza di Yi l’arciere e dell'eroe greco Eracle è stata osservata da molto tempo. Sono entrambi eroi solitari e cacciatori di mostri. Come Eracle, Yi ha affrontato un certo numero di «fatiche». Come Yi, Eracle era un arciere. Non volendo scendere sotto terra dopo la sua morte, Yi si recò presso la Regina-Madre d’Occidente e ottenne da lei delle pillole d’immortalità, ma la sua sposa Chang’e gliele rubò. Similmente, Eracle arrivò a rubare le mele dell'immortalità, che erano proprietà della dea Hera, ma le restituì per ordine di Atena. Questi due eroi, che avrebbero potuto evitare la morte, ebbero una fine tragica. Secondo alcuni testi cinesi, Yi fu assassinato dalla sua sposa Fufei (citata sopra, che sarebbe quindi equivalente a Chang'e) e da Han Zhuo, l'amante di lei. Allo stesso modo, Eracle fu ucciso dalla sua sposa Deianira e dal Centauro Nesso, che aveva cercato di violentarla.

L’immortalità è stato un concetto essenziale della religione dei Greci e dei Tokhariens. Da Omero, i termini «immortale» e «dio» sono sinonimi. Ugualmente, il termine tokhariano per gli dei, ñäkte, significava probabilmente «immortale».

È importante anche notare che le «fatiche» di Yi sono conseguenti alla lotta di Huangdi contro Chiyou. Così, Yi ha ucciso il Grande Serpente divoratore di stelle, mentre Huangdi ha vinto Chiyou, che cercava di impedire al sole di salire in cielo. È così dunque che Yi è diventato re durante una spedizione nel bacino del Tarim e che Huangdi era la versione divina del re. Questo stesso parallelismo esiste nella mitologia greca: così come il dio Apollo ha ucciso il serpente Pitone vicino ad una sorgente, il re Cadmo ha ucciso un serpente che custodiva una sorgente nel sito di Tebe. Apollo era spesso chiamato "sovrano", il che non accadeva per suo padre Zeus.


Dèi importanti

* Nüwa (女媧): Nüwa sigilla il cielo squarciato usando delle pietre di sette colori diversi -- ne risulta quindi l'arcobaleno. Si dice anche che abbia creato l'umanità -- questa storia è stata raccontata in molti cartoni animati cinesi.
* Fuxi (伏羲): Fuxi, HuHsi era il fratello-marito di Nuwa
* Shennong (神農) Inventore dell'agricoltura.
* Il Grande Yu (大禹): Il Grande Yu regola il corso dei fiumi, per controllarne le esondazioni.
* Gong Gong (共工): Un malvagio demone d'acqua che polverizzò il monte Buzhou.
* Zhu Rong (祝融): Dio del fuoco, che sconfisse Gong Gong.
* Pangu (盤古): Pangu separò il cielo dalla terra -- la storia tradizionale della creazione della Terra nella mitologia cinese.
* Cangjie (倉頡): Cangjie creò i caratteri cinesi tradizionali
* Chi You (蚩尤): Un dio della guerra che combatté contro Huang Di. Inventore delle armi di metallo.
* Huang Di (黃帝): Antenato di tutti i cinesi.
* Xuan Nü (玄女) che aiutò Huang Di (黃帝) a sottomettere Chi You (蚩尤).

* Tre Puri(三清) la trinità taoista / le divinità maggiori
* Imperatore di Giada(玉皇大帝) taoista / colui che governa cielo e terra
* Otto Immortali (八仙)taoisti / He Xiangu (何仙姑), Cao Guojiu (曹國舅), Li Tieguai (鐵拐李), Lan Caihe (藍采和), Lu Dongbin (呂洞賓), Han Xiang Zi (韓湘子), Zhang Guo Lao (張果老), Zhongli Quan (漢鍾離)
* Quattro Re celesti (四大天王)
* A Xiang (阿香 a4xiang1) Conduce il carro del Dio del Tuono.
* Bi Fang (必方 bi4fang1) dio mitico del fuoco (scritto anche 畢方).
* Bi Gan, Cai Shen dio della ricchezza; cavalca una tigre.
* Chang'e (嫦娥) moglie di Yi e divinità lunare.
* Che Kung
* Daoji
* Di Tsang Wang (地藏王菩薩), salva i morti.
* Erlang Shen
* Fei Lian o Feng Bo dio del vento e nemico di Shen Yi.
* Dio del Nord (北帝)(Bei Di, Pak Tai)
* Guan Yin (觀音)(觀世音菩薩, anche Kuan Yin) dea della compassione e del perdono
* Guan Gong (關聖帝君), dio delle fratellanza
* Hai Re (海若 hai3re4) dio del mare
* Hau Wong
* Hung Shing
* Jingzha
* Kam Fa
* Kua Fu -- Kua Fu caccia il sole. (夸父追日)
* Kuixing dio degli esami
* Hotei, divinità buddhista popolare, dio della felicità e della ricchezza
* Lei Gong (雷公 lei2gong0) dio del tuono
* Lung Mo
* Man Cheong
* Man Mo
* Matsu (Tin Hau), dea del cielo e del mare
* Meng Po
* Muzha
* Nezha
* Nu Ba, antica dea della siccità.
* Qi Xi.
* Qi Yu
* Sam Po, sorella di Matsu
* Shen Yi il salvatore della Cina e grande arciere
* Shing Wong
* Tam Kung, dio del mare
* Tu Di Gong (土地公), dio del terreno
* Wong Tai Sin (黃大仙)
* Xi Wangmu (西王母) la regina madre dell'ovest.
* Yan Luo (閻羅 yan2luo2) governa l'inferno (abbreviazione di 閻魔羅社 in sanscrito Yama Raja).
* Yuk Wong
* Zao Jun (灶君) dio popolare della cucina.
* Zhong Kui (鍾馗 zhong1kui2) o Jung Kwae personaggio mitologico famoso per aver soggiogato dei demoni.

Creature mitiche

* Ba She (巴蛇 ba1she2) un serpente che poteva inghiottire un elefante
* Volatili:
o Fenghuang (la fenice cinese)
o Ji Guang (吉光 ji2guang1)
o Jian (鶼 jian1) Un uccello mitologico che aveva un solo occhio e una sola ala: 鶼鶼 una coppia di questi uccelli, che dipendono l'uno dall'altro, inseparabili, rappresentano moglie e marito.
o Jingwei (精衛) Un uccello mitologico che cerca di riempire l'oceano con ramoscelli e sassolini.
o Shang-Yang (un uccelo della pioggia)
o Uccello a nove teste era solito spaventare i bambini.
o Su Shuang (鷫鵊 su4shuang3) uccello mitologico, anche variamente descritto come uccello acquatico, come la gru.
o Peng (鵬, uccello mitologico di dimensioni gigantesche e terrificante potenza di volo) Anche noto come Roc Cinese.
o Qing Niao (青鳥 qing1niao3) uccello mitologico, il messaggero di Xi Wangmu.
o Zhu (un uccello presagio di sfortuna)
* Draghi
o Yinglong, un servo potente di Huang Di.
o Dragon King
o Fucanglong, il drago dei tesori
o Shenlong, il drago della pioggia
o Dilong, il drago della terra
o Tianlong, il drago celeste
o Li (drago senza corna), drago minore dei mari, è senza corna
o Jiao (Dragon), un altro drago senza corna, vive nelle paludi.
* Altre creature
o Qilin (in Giapponese, Kirin), animale chimerico con molte varianti.
o Long Ma (龍馬) Simile a Qilin- il drago-cavallo.
o Kui (夔 kui2) un mostro mitologico con una sola gamba.
o Kun (鯤 kun1) un mitico mostruoso pesce gigante.
o Il Cadavere saltellante (detto anche Jiang shi)
o Iuduan poteva indovinare la verità.
o Yaoguai - demoni.
o Spiriti Volpe
o Nian, la bestia
o Testa di bue & Faccia di cavallo 牛頭馬面 messaggeri dall'aldilà.
o Pixiu (貔貅)
o Rui Shi (瑞獅)
o Sun Wukong (孫悟空) Il re scimmia della storia Viaggio in Occidente
o Tao Tie (饕餮 tao1tie4) una mitica figura simile a un gargoyle, spesso trovato su antichi vasi di bronzo, rappresenta l'avidità. Si dice che sia il quinto figlio del dragone e abbia un tale appetito da mangiarsi persino la sua testa.
o Xiao (魈 xiao1) Un mitico spirito o demone della montagna.
o Il Maiale trascendente
o Hsing t'ien (刑天 "il punito" o "colui che fu punito dal cielo") è un gigante senza testa. Fu decapitato dall'Imperatore Giallo come punizione per averlo sfidato. Poiché non ha testa, il suo volto è nel suo torso. Vaga per i campi ed è spesso ritratto con uno scudo e un'ascia, mentre esegue una danza della guerra.

Luoghi mitici

* Xuan Pu (玄圃 xUan2pu3), una mitica terra fatata sul Monte Kunlun (崑崙).
* Yao Chi (瑤池 yao2chi2), residenza degli immortali, dove vive Xi Wang Mu.
* Fu Sang (扶桑 fu2sang1), isola mitologica, spesso identificata con il Giappone.
* Que Qiao (鵲橋 qUe4qiao2), il ponte formato dagli uccelli attraverso la Via Lattea.
* Peng lai (蓬萊 peng2lai2), il paradiso, una favolosa isola incantata nel Mar Cinese.
* Long Men (龍門 long2men2), il cancello dei draghi, dove una carpa può tranformarsi in un drago.
* Feng Du, l'inferno cinese

Risorse letterarie sulla mitologia cinese

* Zhiguai, genere letterario che tratta eventi e storie strane (principalmente soprannaturali)
* Viaggio in occidente, di Wu Cheng'en, con un bestiario di animali malevoli yougui
* Strane storie sullo studio della noncuranza, di Pu Songling, con molte storie di "demoni volpe"
* Creazione degli Dei o Fengshen Yanyi (封神演義)
* Heian Zhuan o Epica delle Tenebre: l'unica raccolta di leggende in forma di epica conservata da una popolazione classificata come parte dell' Etnia Han della Cina, nominalmente, abitanti dell'area montana Shennongjia a Hubei, che contiene racconti dalla nascita di Pangu fino a tempi storici.
* Documenti storici imperiali e canoni confuciani come Shiji, Lushi Chunqiu, Liji, Shangshu
* Poesia in versi di antichi stati come Lisao di Qu Yuan dello stato Chu.

Voci correlate

* Astrologia cinese
* Religione in Cina
* Lista di divinità
* I Ching
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Mitologia cinese   Ven 12 Nov 2010 - 21:15

Admin riporto lo stesso aricolo dalla fonte di wikipedia inglese...buona lettura Very Happy

FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Chinese_mythology

Chinese mythology
From Wikipedia, the free encyclopedia

Chinese mythology is a collection of cultural history, folktales, and religions that have been passed down in oral or written tradition. These include creation myths and legends and myths concerning the founding of Chinese culture and the Chinese state. Like many mythologies, it has in the past been believed to be, at least in part, a factual recording of history.

Historians have conjectured that the Chinese mythology began in the 12th century B.C. The myths and legends were passed down in oral form for over a thousand years, before being written in books such as Shan Hai Jing. Other myths continued to be passed down through oral traditions like theater and song, before being recorded as novels such as Hei'an Zhuan - Epic of Darkness (literally Epic of the Darkness). This collection of epic legends is preserved by a community of Chinese Han nationality, inhabitants of the Shennongjia mountain area in Hubei, and contains accounts from the birth of Pangu up to the historical era.

Imperial historical documents and philosophical canons such as Shangshu, Shiji, Liji, Lüshi Chunqiu, and others, all contain Chinese myths.
Contents
[hide]

* 1 Major concepts
* 2 Time periods
o 2.1 Three August Ones and Five Emperors
o 2.2 Great Flood
o 2.3 Xia Dynasty
o 2.4 Shang Dynasty
* 3 Creation and the Pantheon
* 4 Dragon
* 5 Religion and mythology
* 6 Important mythologies and deities
* 7 Mythical creatures
* 8 Mythical places
* 9 Literary sources of Chinese mythology
* 10 See also
* 11 References
* 12 External links

[edit] Major concepts

Some myths survive in theatrical or literary formats, as plays or novels. Important mythological fiction which is seen as definitive records of these myths include:

* Verse poetry of ancient states such as Lisao by Qu Yuan of the Chu state.
* Fengshen Yanyi (封神演義), or Anointing of the Gods, a mythological fiction dealing with the founding of the Zhou dynasty.
* Journey to the West, by Wu Cheng'en and published in the 1590s, a fictionalised account of the pilgrimage of Xuanzang to India to obtain Buddhist religious texts, in which the pilgrims encounter ghosts, monsters, and demons as well as the Flaming Mountains.
* Baishe Zhuan, a romantic tale set in Hangzhou involving a female snake who attained human form and fell in love with a man.


* Shangdi (上帝), appears in literature probably earlier than 700 BC as Huangtian Dadi 皇天大帝 very occasionally as 皇天上帝, (the dating of these occurrences depends on the date of Oracle Bones and the Shujing, aka "Book of Documents"). When Huangtian Dadi was used it refers to Jade Emperor or Yu Huang, and Tian 天 and Jade Emperor were synonymous in Chinese prayers.

* Yu Di (玉皇 or 玉帝 or Jade Emperor), appears in literature after the establishment of Taoism in China, but the position of Yu Huang dates back to beyond the times of Huangdi, Nuwa or Fuxi.

* Tian (天, or Heaven), appears in literature probably about 700 BC, or earlier (the dating of these occurrences depends on the date of the Shujing, aka "Book of Documents"). There are no "creation" oriented narratives for 'Heaven', although the role of a creator is a possible interpreatation. The qualities of 'Heaven' and Shangdi appear to merge in later literature (and are worshiped as one entity ("皇天上帝") in, for example, the Temple of Heaven in Beijing). The extent of the distinction (if any) between them is debated. The sinologist Herrlee Creel proposes that an analysis of the Shang oracle bones shows Shangdi preceded 'tian' as a deity, and that Zhou Dynasty authors replaced the term Shangdi with tian to cement the claim of their influence.

* Nüwa (女媧), appears in literature no earlier than about 350 BC. Her companion was Fuxi (伏羲), the brother and husband of Nuwa. These two beings are sometimes worshiped as the ultimate ancestor of all humankind. They sometimes believe that Nuwa molded humans from clay for companionship. They are often represented as half-snake, half-human creatures. Nüwa was also responsible for repairing the sky after Gong Gong damaged the pillar supporting the heavens (see below).

* Pangu (盤古), written about 200 AD by the Taoist author Xu Zheng, was a later myth claiming to describe the first sentient being & creator.

[edit] Time periods
[edit] Three August Ones and Five Emperors
Main article: Three August Ones and Five Emperors

During or following the age of Nuwa and Fuxi came the age of the Three August Ones and Five Emperors (三皇五帝). These legendary rulers ruled between c. 2850 BC to 2205 BC, before the Xia dynasty.

The list of names comprising the Three August Ones and Five Emperors vary widely among sources (see Three August Ones and Five Emperors for other versions). The most widely circulated and popular version is:

* The Three August Ones (Huang):
o Fuxi (伏羲) - The companion of Nuwa.
o Shennong (神農) - Shennong, "Divine Farmer", reputedly taught the ancients agriculture and medicine.
o Huang Di (黃帝) - Huang Di, "Huang Emperor"(normally "黄" means "yellow", but not here. See below for the full explanation of "皇帝"), is often regarded as the first sovereign of the Chinese nation.

(Source: Shangshu (尚書))

* The Five Emperors (Di):
o Shaohao (少昊) - Leader of the Dongyi "Eastern Barbarians". His pyramidal tomb is in present-day Shandong.[clarification needed]
o Zhuanxu (顓頊) - Grandson of the Huang Emperor.
o Emperor Ku (帝嚳) - Great grandson of the Huang Emperor; nephew of Zhuanxu.
o Yao (堯) - The son of Ku. His elder brother succeeded Ku, but abdicated when he was found to be an ineffective ruler.
o Shun (舜) - Yao, passing over his own son, made Shun his successor because of Shun's ability and morality.

These rulers are generally regarded as morally upright and benevolent rulers, examples to be emulated by latter day kings and emperors. When Qin Shi Huang united China in 221 BC, he felt that his achievements had surpassed those of all the rulers who had gone before him. He combined the ancient titles of Huang (皇) and Di (帝) to create a new title, Huangdi (皇帝), usually translated as Emperor.

[edit] Great Flood
Main article: Yu the Great

Shun passed his place as leader of the Huaxia tribe to Yu the Great (禹). The Yellow River is prone to flooding, and erupted in a huge flood in the time of Yao. Yu's father, Gun, was put in charge of flood control by Yao, but failed to alleviate the problem after 9 years. He was executed by Shun, and Yu took his father's place, and led the people in building canals and levees. After thirteen years of toil, flooding problems were ameliorated under Yu's command. Shun enfeoffed Yu in the place of Xia, in present-day Wan County in Henan. Upon his death, Shun passed the leadership to Yu. The main source for the story of Yu and the Great Flood comes from The Counsels of Yu the Great in the Classic of History (尚書·大禹謨). Because of his achievement in resolving the Great Flood, Yu, alone among the mythological rulers, is usually called "Yu the Great" (大禹). Alternatively, he is called Emperor Yu (帝禹), like his predecessors.
[edit] Xia Dynasty
Main article: Xia Dynasty

from the shang dynasty

Upon Yu's death, his position as leader was passed not to his deputy, but to his son Qi. Sources differ regarding the process by which Qi rose to this position. Most versions agree that, Yu designated his deputy, Gaotao (皋陶), to be his successor. When Gaotao died before him, Yu then selected Gaotao's son, Bo Yi (伯益) as successor. One version says that all the peoples who had submitted to Yu admired Qi more than Bo Yi, and Yu passed power to Qi instead. Another version holds that Bo Yi ceremoniously offered the position to Qi, who accepted, against convention, because he had the support of other leaders. Yet another version says that Qi killed Bo Yi and usurped his position as leader.

The version currently most accepted in China has Yu name Bo Yi as successor, because Bo Yi had achieved fame by teaching the People to drive animals with fire during the hunts. Bo Yi had the support of the People and Yu could not stand against it easily. But Yu gave Bo Yi title without power. Yu gave his own son all power to manage the country. After a few fruitless years, Bo Yi lost popularity, and Yu's son Qi became more popular. Then Yu named Qi as successor. Bo Yi, did not go willingly and challenged Qi for the leadership. A civil war ensued. Qi, with strong support from the People, defeated Bo Yi's forces, killed Bo Yi, and solidified his rule.

Qi's succession broke the previous convention of meritorious succession, and began what is traditionally regarded as the first dynasty of Chinese history. The dynasty is called "Xia" after Yu's centre of power.

The Xia Dynasty is semi-mythological. The Records of the Grand Historian and the Bamboo Annals record the names of 17 kings of the Xia Dynasty. However, there is no conclusive archaeological evidence of its capital or its existence as a state of any significant size. Archaeological evidence for a significant urban civilization prior to the Shang Dynasty does not now exist.

[edit] Shang Dynasty
Main article: Shang Dynasty

Jie, the last king of the Xia Dynasty, was supposedly a bloodthirsty despot. Tang of Shang, a tribal leader, revolted against Xia rule and eventually overthrew Jie, establishing the Shang Dynasty, based in Anyang. Book 5 of Mozi described the end of the Xia dynasty and the beginning of the Shang dynasty. During the reign of King Jie of Xia, there was a great climactic change. The paths of the sun and moon were different, the seasons were confused and the five grains dried up. Ghouls were crying in the country and cranes shrieked for ten nights. Heaven ordered Shang Tang to receive the heavenly commission from the Xia dynasty. The Xia dynasty has failed morally and Heaven has determined her end. Therefore, Shang Tang was commanded to destroy Xia with the promise of Heaven's help. In the dark, Heaven destroyed the fortress' pool. Shang Tang then gained victory easily.[1]

The Shang Dynasty ruled from ca. 1766 BC to ca. 1050 BC. It came to an end when the last despotic ruler, Zhou of Shang, was overthrown by the new Zhou Dynasty. The end of the Shang Dynasty and the establishment of the Zhou is the subject of the influential mythological fiction, Investitute of the Gods (封神演義). Book 5 of Mozi also described the shift. During the reign of Shang Zhou, Heaven could not endure his morality and his neglect of timely sacrifices. It rained mud for ten days and nights, the nine cauldrons (presumably used in either astronomy or to measure earth movements) shifted positions, pontianaks appeared and ghosts cried at night. There were women who became men, the heaven rained flesh and thorny brambles covered the national highways. A red bird brought a message "Heaven decrees King Wen of Zhou to punish Yin and possess its empire". The Yellow River formed charts and the earth brought forth mythical horses. When King Wu became king, three gods appeared to him in a dream, telling him that they have drowned Shang Zhou in wine and that King Wu was to attack him. On the way back from victory, the heavens gave him the emblem of a yellow bird.

Unlike the preceding Xia Dynasty, there is clear archaeological evidence of a government centre at Yinxu in Anyang, and of an urban civilization in the Shang Dynasty. However, the chronology of the first three dynasties remains an area of active research and controversy.

[edit] Creation and the Pantheon

The Jade Emperor is charged with running of the three realms: heaven, hell and that of the living. The Jade Emperor adjudicates and metes out rewards and remedies to actions of saints, the living and the deceased according to a merit system loosely called the Jade Principles Golden Script (玉律金篇, see external links). When judgments proposed were objected to, usually by other saints, the administration would occasionally resort to the counsels of the advisory elders.

[edit] Dragon

The Chinese dragon is one of the most important mythical creatures in Chinese mythology. The Chinese dragon is considered to be the most powerful and divine creature and is believed to be the controller of all waters. The dragon symbolised great power and was very supportive of heroes and gods. One of the most famous dragons in Chinese mythology is Yinglong "Responding Dragon", said to be the god of rain. Many people in different places pray to Yinglong in order to receive rain. In Chinese mythology, dragons are believed to be able to create clouds with their breath. Chinese people sometimes use the term "Descendants of the Dragon" as a sign of their ethnic identity.

For the most part, Chinese myths involve moral issues which inform people of their culture and values.


Dragon-gods, from Myths and Legends of China, 1922 by E. T. C. Werner
FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Dragon_gods_-_Project_Gutenberg_eText_15250.jpg

Religion and mythology

There has been extensive interaction between Chinese mythology and the major belief systems of Confucianism, Taoism, and Buddhism. (see Religion in China)

On the one hand, elements of pre-Han dynasty mythologies such as those in Shan Hai Jing were adapted into these belief systems as they developed (in the case of Taoism), or were assimilated into Chinese culture (in the case of Buddhism). On the other hand, elements from the teachings and beliefs of these systems became incorporated into Chinese mythology. For example, the Taoist belief of a spiritual paradise became incorporated into mythology, as the place where immortals and deities dwell.

[edit] Important mythologies and deities

* Three Pure Ones (三清) the Daoist trinity, beings first transformed from the primodial unity
o Yuanshi Tianzun (元始天尊)
o Lingbao Tianzun (靈寶天尊)
o Daode Tianzun (道德天尊)

* Four Emperors (四御) heavenly kings of Daoist religion
o Yu Huang (Jade Emperor)
o Beiji Dadi
o Tianhuang Dadi
o Empress of Earth

* Eight Immortals (八仙)
o He Xiangu (何仙姑)
o Cao Guojiu (曹國舅)
o Tie Guaili (鐵拐李)
o Lan Caihe (藍采和)
o Lu Dongbin (呂洞賓)
o Han Xiangzi (韓湘子)
o Zhang Guolao (張果老)
o Han Zhongli (漢鍾離)

* Deities with Buddhist Appellations
o Guan Yin (觀音) (觀音菩薩, also Kuan Yin)
o Laughing Buddha
o Dizang (地藏菩薩/地藏王), ruler of the ten hells
o Four Heavenly Kings (四大天王) Four Buddhist guardian gods
o Gautama Buddha (釋迦牟尼)
* Erlang Shen (二郎神)
* Lei Gong (雷公) god of thunder
* Nezha (哪吒)
* Guan Yu (關聖帝君), God of Brotherhoods. God of martial power. Also revered as God of War.
* Zhao Gongming (趙公明)
* Bi Gan (比干)
* Bi Fang
* Kui Xing (魁星)
* Sun Wukong (孫悟空)
* Daoji (道濟)
* Matsu (媽祖)
* Zao Jun (灶君)
* Tu Di Gong (土地公)
* Town god (城隍)
* Zhong Kui (鍾馗)
* Lung Mo (龍母)
* Hung Shing (洪聖)
* Tam Kung
* Wong Tai Sin (黃大仙)
* Meng Po (孟婆)
* Three August Ones and Five Emperors (三皇五帝), a collection of legendary rulers
* Zhu Rong (祝融):
* Gong Gong (共工):
* Chi You (蚩尤 chi1 you2)
* Da Yu (大禹)
* Kua Fu (夸父追日)
* Cangjie (倉頡)
* Hou Yi (后羿 hou4 yi4)
* Chang E (嫦娥)
* The Cowherd and Weaver Girl (牛郎織女)
* Han Ba (旱魃)
* Wenchang Wang (文昌王)
* Gao Yao (皋陶)
* Tu Er Shen (兔兒神)
* Wu Gang (吳剛)
* Xiang River goddesses (Xiangfei) (湘妃 ), they were: Ehuang (娥皇) and Nüying (女英).


Spirit of the well, from Myths and Legends of China, 1922 by E. T. C. Werner
FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Spirit_of_the_well_-_Project_Gutenberg_eText_15250.jpg

Mythical creatures

* Bashe (巴蛇 ba1she2) a snake reputed to swallow elephants
* Birds:
o Fenghuang (Chinese Phoenix)
o Jian (鶼 jian1) A mythical bird supposed to have only one eye and one wing: 鶼鶼 a pair of such birds dependent on each other, inseparable, hence, represent husband and wife.
o Jiguang (吉光 ji2guang1)
o Jingwei (精衛) a mythical bird which tries to fill up the ocean with twigs and pebbles.
o Jiufeng A nine headed bird used to scare children.
o Peng (鵬, a mythical bird of giant size and awesome flying power) Also known as the Chinese roc.
o Qing Niao (青鳥 qing1niao3) a mythical bird, the messenger of Xi Wangmu.
o Sanzuniao (三足鳥) a three-legged crow. Represented the sun birds shot down by Houyi.
o Shang-Yang (a rainbird)
o Su Shuang (鷫鷞 su4shuang3) a mythical bird, also variously described as a water bird, like the crane.
o Zhen (鴆) a poisonous bird
o Zhu (a bad omen)

* Chinese dragon
o Yinglong, a powerful servant of Huang Di.
o Dragon King
o Fucanglong, the treasure dragon
o Shenlong, the rain dragon
o Dilong, the earth dragon
o Tianlong, the celestial dragon
o Chi, a hornless dragon or mountain demon
o Jiaolong, a dragon of floods and the sea.
* Chinese "Unicorns":
o Qilin - a chimeric animal with several variations. The first giraffe sent as a gift to a Chinese emperor was believed to be the Qilin. An early Chinese painting depicts this giraffe replete with the fish scales of the Qilin. In legend, it is believed to have perfect good will, gentleness and benevolence to all living creatures.
o Xiezhi (獬豸) - Also called Xie Cai, is a creature of justice said to be able to tell lies from truths. It has a single long straight horn that it uses to gore liars. Often depicted as a goat unicorn.
o Bai Ze (白澤) - literally meaning "white marsh", is a legendary creature said to have been encountered by the Yellow Emperor and to have given him a compendium listing all the demons in the world.
o Xiniu (犀牛) - or the rhinoceros, started to become mythical creatures when they became extinct in China. Their depictions changed to a more bovine appearance with a single short curved horn on its head that was used to communicate with the sky.
* The Four Symbols (四象)
o Qīng Lóng, Azure dragon of the east.
o Xuán Wǔ, black tortoise of the north.
o Bái Hǔ, white tiger of the west.
o Zhū Què, vermilion bird of the south.
* The Four Fiends (四凶):
o Hundun (渾敦) - chaos
o Taotie (饕餮) - gluttony
o Taowu (梼杌) - ignorance
o Qiongqi (窮奇) - deviousness
* Longma (龍馬), the "dragon horse", similar to the Qilin.
* Kui 夔, a one-legged mountain demon or dragon, also Shun's musical master who invented music and dance.
* Kun, also known as Peng (鯤 kun1) a mythical giant monstrous fish.
* Jiang Shi
* Luduan can detect truth.
* Yaoguai — demons.
* Huli jing — fox spirits.
* Nian, the beast
* Ox heads & horse faces 牛頭馬面 devils in animal forms.[2]
* Pixiu (貔貅)
* Rui Shi (瑞獅)
* Xiao (魈 xiao1) A mythical mountain spirit or demon.
* The Xing Tian (刑天 "punished one" or "he who was punished by heaven") is a headless giant. He was decapitated by the Yellow Emperor as punishment for challenging him. Because he has no head, his face is in his torso. He wanders around fields and roads and is often depicted carrying a shield and an axe and doing a fierce war dance.
* Chinese Monkey Warded off evil spirits and was highly respected and loved by all Chinese people.
* Yifan Zhang - Cat goddess, led a legion of cats to uphold righteousness before the Shang Era. Descendant of Huang Di.
* Zhayu (詐窳) - a creature of pure yin said to devour evil humans.
* Iphot - a creature of light that brings light to the universe

There are also many other creatures.[3][4]
[edit] Mythical places

* Xuanpu (玄圃 xuan2pu3), a mythical fairyland on Kunlun Mountain (崑崙).
* Yaochi (瑤池 yao2chi2), abode of immortals where Xi Wang Mu lives.
* Fusang (扶桑 fu2sang1), a mythical island, interpreted as Japan.
* Queqiao (鵲橋 que4qiao2) the bridge formed by birds across the Milky Way.
* Penglai (蓬萊 peng2lai2) the paradise, a fabled Fairy Isle on the China Sea.
* Longmen (龍門 long2men2) the dragon gate where a carp can transform into a dragon.
* Di Yu (地獄 di4yu4), Chinese term for hell.

[edit] Literary sources of Chinese mythology

* Zhiguai (誌怪), a literary genre that deals with strange (mostly supernatural) events and stories
* Strange Tales from a Chinese Studio, by Pu Songling, with many stories of fox demons
* Imperial historical documents and confucian canons such as Shiji, Lüshi Chunqiu, Liji, Shangshu
* Zǐbùyǔ (子不語), a collection of supernatural stories compiled during the Qing Dynasty

[edit] See also

* Chinese creation myth
* Chinese astrology
* Chinese dragon
* Religion in China
* Chinese folk religion
* Chinese spiritual world concepts
* List of deities
* I Ching
* Bagwa
* Buddhist mythology
* Celestial bureaucracy

[edit] References

1. ^ http://ctext.org/mozi/condemnation-of-offensive-war-iii
2. ^ Wenlin Software for Learning Chinese, Version 3.4, Wenlin Institute http://www.wenlin.com
3. ^ 中国古代异物大汇总
4. ^ 中國最全的古代異物、怪物簡介

* Werner, E. T. C. (1922). Myths & Legends of China. New York: George G. Harrap & Co. Ltd.. http://www.gutenberg.org/etext/15250. Retrieved 2007-03-14.
* Paper, Jordan D. (1995). The Spirits are Drunk: Comparative Approaches to Chinese Religion. Albany, New York: State University of New York Press. ISBN 0791423158.


"Nine Dragons" handscroll section, by Chen Rong, 1244 AD, Chinese Song Dynasty, Museum of Fine Arts, Boston
FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Nine-Dragons1.jpg
Tornare in alto Andare in basso
 
Mitologia cinese
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I MONDI DELLO SCIAMANESIMO - WORLDS OF SHAMANISM :: ASIA :: CHINESE SHAMANISM- Sciamanesimo Cinese-
Andare verso: