Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Spiriti o demoni volpe cinesi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Spiriti o demoni volpe cinesi   Lun 8 Nov 2010 - 18:10

http://it.wikipedia.org/wiki/Spirito_volpe


Lo spirito volpe (cinese: 狐狸精; pinyin: hǔli jīng) è una figura della mitologia cinese, imparentata con le fate europee, le kitsune giapponesi e le kumiho coreane. Questi spiriti possono essere sia di natura buona che malvagia.

Mitologia

Nella mitologia cinese e giapponese si crede generalmente che tutte le cose siano in grado di assumere forme umane, poteri magici e immortalità, a condizione che ricevano a tal fine sufficiente energia. A questa energia appartengono ad esempio il respiro umano o l'essenza della luna o del sole.

Gli spiriti volpe che si incontrano nella saghe e nelle leggende sono per lo più femminili ed hanno l'aspetto di donne giovani e belle. Pertanto, questa figura mitologica è indicata spesso con il nome di donna volpe, "ovvero la donna che possiede le qualità - agilità, malizia, appetiti insaziabili, natura sfuggente - che la volpe ha nelle regioni del folclore e nel Classico della Poesia".[1]

Uno dei più noti spiriti volpe della mitologia cinese era Daji (妲己), che è ritratto nel romanzo Ming Fengshen Yanyi. Bella figlia di un generale, Daji fu obbligata a sposare il crudele tiranno Zhou Xin (紂辛 Zhòu Xīn). Uno spirito volpe a nove code che serviva Nüwa, che Zhou Xin aveva offeso, entrò in lei e si impadronì del suo corpo, scacciando l'anima della vera Daji. Lo spirito, sotto le spoglie di Daji, ed il suo nuovo marito ordirono crudeli complotti ed inventarono molte torture, come obbligare ufficiali onesti ad abbracciare pali di metallo rovente.[2] A causa di tali crudeltà, molte persone, compresi gli stessi ex generali di Zhou Xin, si ribellarono e combatterono contro la sua dinastia (quella degli Shang). Infine, il re Wen di Zhou, uno dei vassalli degli Shang, fondò una nuova dinastia che prese nome dal suo paese. Lo spirito volpe nel corpo di Daji fu poi scacciato da Jiang Ziya (姜子牙), il primo Primo Ministro della dinastia Zhou.

Tipicamente gli spiriti volpe erano considerati pericolosi, ma molti racconti (ad esempio nella raccolta Racconti straordinari dello studio Liao di Pu Songling) hanno un lieto fine con una storia d'amore tra una donna volpe ed un giovane umano. In tali storie questi spiriti sono quindi rappresentati con emozioni umane, e sotto forma di donne (sempre giovani e belle...) possono perfino sposarsi ed avere figli. Molti di questi racconti furono scritti da eruditi cinesi e alcuni sinologi ritengono che nella figura della donna volpe - dotata di una forte carica sensuale e oggetto al tempo stesso di attrazione e repulsione - gli autori trovassero una sorta di compensazione sul piano erotico alle frustrazioni della vita quotidiana e della rigida società dell'epoca.

Nel moderno gergo mandarino e cantonese, il termine huli jing è un'espressione dispregiativa per descrivere una donna che usa il suo fascino per sedurre gli uomini (specialmente quelli sposati) allo scopo di sfruttarli. In questo senso, è affine alla figura della femme fatale della cultura europea.

Lo spirito volpe è stato utilizzato anche come un fattore esplicativo nell'incidenza degli attacchi di koro o sindrome della retrazione genitale, una psicosi legata alla sessualità diffusa in particolare tra alcuni gruppi etnici della Cina meridionale e della Malaysia.[3]


Nella cultura popolare

* Il personaggio principale del romanzo di Victor Pelevin Il libro sacro dei lupi mannari in russo: Священная Книга Оборотня[?] è ispirato allo spirito volpe cinese.
* Nei videogiochi della serie Pokémon, Ninetales è una volpe a nove code.
* Nell'anime Naruto, il personaggio principale ha lo spirito della volpe a nove code (Kyuubi) intrappolato dentro di lui.
* Nei fumetti della DC Comics, Ghost Fox Killer (appunto una donna volpe della tradizione cinese) è un membro dei Great Ten, una squadra di supereroi cinesi.

Note

1. ^ Vedi l'introduzione de La volpe amorosa. Novelle cinesi, cit.
2. ^ Lo spirito volpe Daji inventa la tortura Paoluo (html) in Chinese Torture/Supplice chinois
3. ^ S. T. Cheng, "Recensione critica del Koro cinese." Cultura, Medicina e Psichiatria 20(1):67-82 (1996).

Bibliografia

* Anna Bujatti (a cura di): La volpe amorosa. Novelle cinesi, Sellerio editore, Palermo, 2006, ISBN 88-389-0570-3 (contiene quattro novelle tradizionali sul mito della donna volpe: Madamigella Ren di Shen Jiji (740-800 circa, epoca Tang), dalla Raccolta di novelle dell'epoca Tang e Song; Il dono delle erbe magiche, dalla Seconda raccolta di storie sorprendenti di Ling Mengchu (1580-1644, epoca Ming); La notte d'estate da Quello che il maestro non disse di Yuan Mei (1716-1798, epoca Qing); Sorelle, dalle Strane storie sullo studio della noncuranza di Pu Songling (1640-1715, epoca Qing)
* Xiaofei Kang: The cult of the fox. Power, gender, and popular religion in Late Imperial and Modern China, New York, NY 2006, ISBN 0-231-50822-0
* Klaus Mailahn: Der Fuchs in Glaube und Mythos, Münster 2006, ISBN 3-8258-9483-5
* Ylva Monschein: Der Zauber der Fuchsfee. Entstehung und Wandel eines "Femme-fatale"-Motivs in der chinesischen Literatur, Ffm. 1988, ISBN 3-89228-204-8
* Karen A. Smyers: The fox and the jewel. Shared and private meanings in contemporary Japanese Inari worship, Honolulu 1999, ISBN 0-8248-2102-5

Voci correlate

* Kitsune, uno spirito volpe giapponese
* Kumiho, uno spirito volpe coreano
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Spiriti o demoni volpe cinesi   Ven 12 Nov 2010 - 21:28

FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Huli_jing

Huli jing
From Wikipedia, the free encyclopedia


Nine-tailed fox, from the Qing edition of the Shan Hai Jing
FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:NineTailsFox.JPG

Huli jing (Chinese: 狐狸精; Pinyin: húli jīng; huli means fox, and jing means spirit) in Chinese mythology are fox spirits that are akin to European fairies. Huli jing can be either good spirits or bad spirits.

Contents
[hide]

* 1 In mythology
* 2 Modern usage
* 3 See also
* 4 References
* 5 External links

[edit] In mythology

In Chinese mythology, it is believed that all things are capable of acquiring human forms, magical powers, and immortality, provided that they receive sufficient energy, in such forms as human breath or essence from the moon and the sun.

The fox spirits encountered in tales and legends are usually females and appear as young, beautiful women. One of the most infamous fox spirits in Chinese mythology was Daji (妲己), who is portrayed in the Ming novel Fengshen Yanyi. A beautiful daughter of a general, she was married forcibly to the cruel tyrant Zhou Xin (紂辛 Zhòu Xīn). A nine-tailed fox spirit who served Nüwa, whom Zhou Xin had offended, entered into and possessed her body, expelling the true Daji's soul. The spirit, as Daji, and her new husband schemed cruelly and invented many devices of torture, such as forcing righteous officials to hug red-hot metal pillars.[1] Because of such cruelties, many people, including Zhou Xin's own former generals, revolted and fought against Zhou Xin's dynasty, Shang. Finally, King Wen of Zhou, one of the vassals of Shang, founded a new dynasty named after his country. The fox spirit in Daji's body was later driven out by Jiang Ziya (姜子牙), the first Prime Minister of the Zhou Dynasty and her spirit condemned by Nüwa herself for excessive cruelty.

Typically fox spirits were seen as dangerous, but some of the stories in Pu Songling's Liaozhai Zhiyi are love stories between a fox appearing as a beautiful girl and a young human male.

The fox spirit has also been used as an explanatory factor in the incidence of attacks of koro, an ethnic psychosis found in Southern China and Malaysia in particular.[2]

There is mention of the fox-spirit in Chinese chan-buddhism. Linji Yixuan (d.866) said: "The immature young monks, not understanding this, believe in these fox-spirits ..." The "fox-spirits" here are voices that speak of The Way, and/or Dharma. They are perceived to be malicious influences that lead the innocent astray. (Source: The Record of Linji, Honolulu 2008, p.218)

[edit] Modern usage

In modern Mandarin and Cantonese profanity, the term huli jing is a derogatory expression describing a woman who seduces a married or otherwise romantically-involved man (i.e., a "home wrecker").

[edit] See also

* Kitsune, a Japanese fox spirit
* Kumiho, a Korean fox spirit
* Jade Pipa
* Da Ji
* Trickster

[edit] References

1. ^ "Fox-spirit Daji invents the Paoluo torture" (html). Chinese Torture/Supplice chinois. http://turandot.ish-lyon.cnrs.fr/Textual.php?ID=190&CF=1&Fa=5. Retrieved 2006-12-26.
2. ^ Cheng, S. T. "A critical review of Chinese Koro." Culture, Medicine and Psychiatry 20(1):67-82 (1996).

Tornare in alto Andare in basso
 
Spiriti o demoni volpe cinesi
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I MONDI DELLO SCIAMANESIMO - WORLDS OF SHAMANISM :: ASIA :: CHINESE SHAMANISM- Sciamanesimo Cinese-
Andare verso: