Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Camaleonte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Camaleonte    Sab 25 Dic 2010 - 17:12

Buon pomeriggio a tutti,

oggi vado a parlarvi di un altro bellissimo esemplare di rettile "puccioso" Very Happy

In questa prima scheda troverete i documenti di Wikipedia sia in italiano che in inglese dove conosceremo meglio le specifiche di questo animale.

Buona lettura!

FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Chamaeleonidae

Chamaeleonidae
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I camaleonti sono rettili squamati appartenenti al sottordine dei Sauri. Sono contraddistinti da numerosi elementi peculiari: la capacità di mutare colore, la lunga lingua retrattile e appiccicosa con cui catturano gli insetti, e i grandi occhi che possono ruotare l'uno indipendentemente dall'altro. Il nome camaleonte viene dal greco e significa "leone di terra".


FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Chamealeon_dilepis_petersi.jpg

Indice
[nascondi]

* 1 Descrizione
* 2 Distribuzione e habitat
* 3 Comportamento
o 3.1 Riproduzione
o 3.2 Alimentazione
o 3.3 Mutamenti di colore
* 4 Camaleonti come animali domestici
* 5 Camaleonti nella cultura
* 6 Note
* 7 Voci correlate
* 8 Altri progetti
* 9 Collegamenti esterni


Descrizione [modifica]

I camaleonti sono di dimensioni molto variabili; si va dai 60 cm circa a meno di 10 cm (gli adulti di una specie che si trova in Malawi raggiungono a malapena il centimetro e mezzo di lunghezza). Molte specie hanno la testa "decorata" da protuberanze nasali, rostri, corna, o creste; queste decorazioni sono in genere più evidenti nei maschi.

I principali elementi morfologici che accomunano tutte le specie di camaleonti sono la struttura delle zampe, gli occhi, la mancanza di orecchie, e la lingua. Le zampe dei camaleonti hanno due dita principali, ciascuna delle quali presenta due o tre artigli. Le dita servono al camaleonte come una tenaglia per afferrarsi saldamente ai rami. Le zampe anteriori presentano due artigli sul dito esterno e tre su quello interno, nelle zampe posteriori questi numeri sono invertiti. Gli occhi dei camaleonti rappresentano un caso unico nel mondo animale. Possono ruotare e mettere a fuoco indipendentemente l'uno dall'altro; senza spostarsi, il camaleonte è in grado di osservare l'ambiente circostante a 360°. Quando punta una preda, il camaleonte rivolge verso di essa entrambi gli occhi. Gli occhi sono coperti quasi interamente dalle palpebre.

I camaleonti non sono dotati di organo vomeronasale. Come i serpenti, non hanno orecchie. Di alcune specie, viceversa, risulta che comunichino attraverso vibrazioni nei rami e pare siano sordi. I camaleonti hanno una lingua incredibilmente lunga (talvolta più lunga del loro stesso corpo) e sono in grado di tirarla fuori molto velocemente, termina con una pallina di muscolo appiccicosa che serve per catturare gli insetti. Non appena la preda viene colpita, viene ritratta velocemente e l'insetto viene rapidamente masticato dai forti denti del camaleonte (un piccolo camaleonte riesce a mangiare senza difficoltà anche una grossa locusta o una mantide).

Distribuzione e habitat

La maggior parte delle specie di camaleonti si trovano in Africa (due terzi nel solo Madagascar) e in altre regioni tropicali, sebbene vi siano camaleonti anche in alcune zone dell'Europa meridionale (Andalusia, Sicilia e Grecia), nello Sri Lanka, in India e Asia Minore. Nelle Hawaii, in California e in Florida sono state introdotte dall'uomo popolazioni di Camaleonti di Jackson.

I camaleonti sono specie principalmente arboree, ma possono anche vivere nei cespugli o (per le specie più piccole) nell'erba. Diverse specie di camaleonti si sono adattate a diversi habitat, dalla foresta pluviale e tropicale alla savana fino alle zone semi-desertiche e steppose.

Comportamento [modifica]

Tutte le specie di camaleonti sono diurne, e principalmente attive al mattino e nel tardo pomeriggio. I camaleonti sono molto lenti nei movimenti, e accompagnano i loro passi con un caratteristico ondeggiamento avanti e indietro. Sono in grado di muoversi relativamente più veloci se cercano di sottrarsi allo sguardo di un potenziale predatore, ma sono cacciatori passivi, che rimangono immobili (anche per ore) in attesa di una preda di passaggio. Sono animali solitari e spesso aggressivi nei confronti dei loro simili, eccetto che ai fini dell'accoppiamento.

Riproduzione

La maggior parte dei camaleonti depone uova. Le uova sono solitamente sepolte nel terreno, e vi rimangono per un periodo che può durare fino a 9 mesi. I camaleonti appena nati sono del tutto indipendenti. Alcune specie, come il Camaleonte di Jackson, sono ovovivipare.

Alimentazione [modifica]

I camaleonti si nutrono generalmente di insetti, soprattutto locuste, mantidi e grilli, ma le specie più grandi arrivano a nutrirsi di piccoli uccelli. Contrariamente a un'opinione diffusa, la maggior parte dei camaleonti non mangia le mosche. Qualche specie, come il Calyptratus, si ciba occasionalmente di sostanze vegetali.

Mutamenti di colore [modifica]

Alcune specie di camaleonti, ma non tutte, possono mutare il colore della pelle. A differenza delle credenze popolari, però, il fine del mutamento di tonalità non è la mimetizzazione, ma la manifestazione di determinate condizioni fisiche o fisiologiche, o di stati emozionali come la paura. Ad esempio durante i combattimenti assumono, in genere, tonalità più vivaci, come forma di minaccia nei confronti dell'avversario. Infine, influiscono sulla colorazione anche la temperatura e le condizioni di luce.

Il cambiamento di colore dei camaleonti è dovuto da alcuni strati di cellule specializzate che si trovano sotto la pelle trasparente dell'animale. Le cellule poste nello strato superiore contengono pigmenti gialli e verdi. Quelle dello strato inferiore contengono una sostanza cristallina colorata detta guanina. Le guanofore (cellule della guanina) riflettono una parte della luce incidente, in particolare la luce blu o bianca. Se le cromatofore sovrastanti sono gialle, la luce blu riflessa produce un colore verde. Sotto lo strato delle guanofore e delle cromatofore esiste un terzo strato di cellule melanofore contenenti melanina. Questo strato può scurire o schiarire i colori prodotti dagli strati sovrastanti.

Camaleonti come animali domestici [modifica]

Numerose specie di camaleonti vengono venduti come animali domestici; le due di gran lunga più diffuse in Italia sono il Furcifer pardalis e il Chamaeleo calyptratus.

Camaleonti nella cultura [modifica]

Le caratteristiche uniche del camaleonte attirano da sempre la curiosità degli esseri umani. Diverse popolazioni africane hanno miti legati al questi animali. Secondo una leggenda del popolo Chewa del Malawi, per esempio, gli dei usarono un camaleonte come messaggero per annunciare agli esseri umani l'esistenza di una vita dopo la morte. In Madagascar, dove ne vivono diverse specie, il camaleonte viene visto dalla maggior parte della popolazione con timore e una sorta di soggezione. I Sakalava (tribù del Nord) ritengono infatti che i camaleonti portino in sé gli spiriti cattivi dei morti.


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Chameleon_2006-01_cropped.jpg?uselang=it


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:The_modern_pet.jpg?uselang=it


FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Chameleon

Chameleon
From Wikipedia, the free encyclopedia

Chameleons (family Chamaeleonidae) are a distinctive and highly specialized clade of lizards. They are distinguished by their parrot-like zygodactylous feet, their separately mobile and stereoscopic eyes, their very long, highly modified, and rapidly extrudable tongues, their swaying gait, the possession by many of a prehensile tail, crests or horns on their distinctively shaped heads, and the ability of some to change colour. Uniquely adapted for climbing and visual hunting, the approximately 160 species of chameleon range from Africa, Madagascar, Spain and Portugal, across south Asia, to Sri Lanka, have been introduced to Hawaii, California and Florida, and are found in warm habitats that vary from rain forest to desert conditions.

Etymology

The English word chameleon (also chamaeleon) derives from the Latin chamaeleo which is borrowed from the Ancient Greek χαμαιλέων (khamaileon), a compound ofχαμαί (khamai) "on the earth, on the ground" λέων (leon) "lion". The Greek word is a calque translating the Akkadian nēš qaqqari, "ground lion".[1]

Evolution

The oldest known chameleon fossil is that of Chamaeleo caroliquarti, found in Europe and dated to about 26 mya. However the chameleons are probably far older than that, perhaps sharing a common ancestor with iguanids and agamids more than 100 mya (agamids being more closely related). Fossil evidence has also been found in Africa and Asia, and suggests that chameleons were once more widespread than they are today. They may have their origins in Madagascar, which today is home to nearly half of all the 150 or more known species in this family, and later dispersed to other areas.[2] A monophyletic of the family is supported by several studies.

Description

Chameleons vary greatly in size and body structure, with maximum total length varying from 3.3 cm (1.3 in.) in Brookesia minima (one of the world's smallest reptiles) to 68.5 cm (27 in.) in the male Furcifer oustaleti.[3] Many have head or facial ornamentation, such as nasal protrusions, or horn-like projections in the case of Chamaeleo jacksonii, or large crests on top of their head, like Chamaeleo calyptratus. Many species are sexually dimorphic, and males are typically much more ornamented than the female chameleons. Chameleons are often sold at pet stores and are not rare to have as household pets. Below is a table of common pet chameleons:


FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Cape_Dwarf_Chameleon.jpg

Chameleon species have in common their foot structure, eyes, tongues and a lack of ears.

Chameleons are didactyl: on each foot the five toes are fused into a group of two and a group of three, giving the foot a tongs-like appearance. These specialized feet allow chameleons to grip tightly to narrow branches. Each toe is equipped with a sharp claw to gain traction on surfaces such as bark when climbing. The claws make it easy to see how many toes are fused into each part of the foot — two toes on the outside of each front foot and three on the inside.

Their eyes are the most distinctive among the reptiles. The upper and lower eyelids are joined, with only a pinhole large enough for the pupil to see through. They can rotate and focus separately to observe two different objects simultaneously, this lets their eyes move independentely from each other. It in effect gives them a full 360-degree arc of vision around their body. When prey is located, both eyes can be focused in the same direction, giving sharp stereoscopic vision and depth perception. They have very good eyesight for reptiles, letting them see small insects from a long (5–10 m) distance.

They lack a vomeronasal organ. Also, like snakes, they do not have an outer or a middle ear. This suggests that chameleons might be deaf, although snakes can sense vibration using a bone called the quadrate. Furthermore, some or maybe all chameleons, can communicate via vibrations that travel through solid substrates such as branches.

Chameleons have very long tongues (sometimes longer than their own body length) which they are capable of rapidly extending out of the mouth.

The tongue extends out faster than human eyes can follow, at around 26 body lengths per second. The tongue hits the prey in about 30 thousandths of a second.[4] The tongue of the chameleon is a complex arrangement of bone, muscle and sinew. At the base of the tongue there is a bone and this is shot forward giving the tongue the initial momentum it needs to reach the prey quickly. At the tip of the elastic tongue there is a muscular, club-like structure covered in thick mucus that forms a suction cup.[5] Once the tip sticks to a prey item, it is drawn quickly back into the mouth, where the chameleon's strong jaws crush it and it is consumed. Ultraviolet light is part of the visible spectrum for chameleons.[6] Chameleons exposed to ultraviolet light show increased social behavior and activity levels, are more inclined to bask and feed and are also more likely to reproduce as it has a positive effect on the pineal gland.

Distribution and habitat

Chameleons are primarily found in the mainland of sub-Saharan Africa and on the island of Madagascar, although a few species are also found in northern Africa, southern Europe, the Middle East, southern India, Sri Lanka and several smaller islands in the western Indian Ocean. There are introduced, feral populations of veiled and Jackson's chameleons in Hawaii and isolated pockets of feral Jackson's chameleons have been reported in California and Florida.

Chameleons inhabit all kinds of tropical and mountain rain forests, savannas and sometimes deserts and steppes. The "typical" chameleons from the subfamily Chamaeleoninae are arboreal and usually found in trees or bushes, although a few (notably the Namaqua Chameleon) are partially or largely terrestrial. Most species from the subfamily Brookesiinae, which includes the genera Brookesia, Rieppeleon and Rhampholeon, live low in vegetation or on the ground among leaf litter.

Reproduction

Chameleons are mostly oviparous, some being ovoviviparous.

The oviparous species lay eggs after a 3–6 week gestation period. The female will climb down to the ground and begin digging a hole, anywhere from 10–30 cm (4–12 in.) deep depending on the species. The female turns herself around at the bottom of the hole and deposits her eggs. Once finished, the female buries lina[clarification needed] and leaves the nesting site. Clutch sizes vary greatly with species. Small Brookesia species may only lay 2–4 eggs, while large Veiled Chameleons (Chamaeleo calyptratus) have been known to lay clutches of 80–100 eggs. Clutch sizes can also vary greatly among the same species. Eggs generally hatch after 4–12 months, again depending on species. The eggs of Parson's Chameleon (Calumma parsonii), a species which is rare in captivity, are believed to take upwards of 24 months to hatch.

The ovoviviparous species, such as the Jackson's Chameleon (Chamaeleo jacksonii) have a 5–6 month gestation period. The newborn are in a transparent membrane and they are still sleeping, once they touch the ground or branch, they will wake up and attempt to crawl out of the membrane.[citation needed] The female can have 8–31 live young at once.

Feeding behavior

Chameleons generally eat locusts, mantis, crickets, grasshopper and other insects, but larger chameleons have been known to eat small birds and other lizards. A few species, such as Jackson's Chameleon (C. jacksonii) and the Veiled Chameleon (C. calyptratus) will consume small amounts of plant matter. Chameleons prefer running water to still water.[citation needed]

Chameleons require lots of vitamins and minerals[citation needed]. To ensure sufficient nutrients, zoo-keepers "gut-load" insects before feeding them to chameleons, by rearing them on a diet of potatoes, fish flakes (tropical), dry puppy food, dark leafy greens, etc. and dusting them with vitamin and mineral powders.[citation needed]

Change of color

Some chameleon species are able to change their skin colours. Different chameleon species are able to change different colours which can include pink, blue, red, orange, green, black, brown, light blue, yellow, turquoise and purple.[7][8]

The primary purpose of colour change has been found to be due to social signalling, as opposed to camouflage, although both social signalling colour change, and colour change for purposes of camouflage do occur in most chameleons, to some extent. Color change is also used as an expression of the physiological condition of the lizard, and as a social indicator to other chameleons. Research suggests that social signaling was the primary driving force behind the evolution of color change, and that camouflage evolved as a secondary concern.[9][10] Chameleons tend to show darker colours when angered, or attempting to scare or intimidate others, and males show lighter, multi-coloured patterns when courting females.

Some varieties of chameleon - such as the Smith's dwarf chameleon - use their colour-changing ability to blend in with their surroundings, as an effective form of camouflage.[11]


Chameleons have specialized cells, collectively called chromatophores, that lie in layers under their transparent outer skin. The cells in the upper layer, called xanthophores and erythrophores, contain yellow and red pigments respectively. Below these is another layer of cells called iridophores or guanophores, and they contain the colourless crystalline substance guanine. These are particularly strong reflectors of the blue part of incident light. If the upper layer of chromatophores appears mainly yellow, the reflected light becomes green (blue plus yellow). A layer of dark melanin contained in melanophores is situated even deeper under the reflective iridophores. The melanophores determine the 'lightness' of the reflected light. These specialized cells are full of pigment granules, which are located in their cytoplasm. Dispersion of the pigment granules in the cell grants the intensity of appropriate colour. If the pigment is equally distributed in the cell, the whole cell has the intensive colour, which depends on the type of chromatophore cell. If the pigment is located only in the centre of the cell, cell appears to be transparent. All these pigment cells can rapidly relocate their pigments, thereby influencing the colour of the chameleon.


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Chamäleon1.jpg


Ultima modifica di Tila il Mar 28 Dic 2010 - 10:02, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Camaleonte    Sab 25 Dic 2010 - 17:25

Grazie a www.linsdomain.com vedremo che simbolicamente il camaleonte è associato alla chiaroveggenza e alla possibilità, per le persone che hanno questo totem, di vedere l'aura.

Buona lettura


FONTE: http://www.linsdomain.com/totems/pages/chameleon.htm

CHAMELEON

Clairvoyance

Chameleon gives their totem people the awareness of
their own psychic ability and intuition.
People with this totem are very sensitive to their environment,
and are often able to see auras around people.
If you have a Chameleon totem, you need to trust what you feel and sense.

Chameleon’s color changes symbolize the inconstancy of life
and the uncertainty of fortune, while its eyes see both the past and the future,
giving its totem people the power of clairvoyance.

Some of the information on this webpage was derived from the following sources:
Sans, Jamie & Carson, David. Medicine Cards: the Discovery of Power Through the Way of Animals. Santa Fe, NM. 1988. Print.
Andrews, Ted. Animal-speak: the Spiritual & Magical Powers of Creatures Great & Small. Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 1993. Print.
Andrews, Ted. Animal-Wise: the Spirit Language and Signs of Nature. Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 1999. Print.
D. J. Conway. Animal Magick: the Art of Recognizing & Working with Familiars. Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 2003. Print.
Farmer, Steven D. Animal Spirit Guides. Hayhouse Inc., 2006. Print.



FONTE: da “Segni e presagi del mondo animale – i poteri magici di piccole e grandi creature.” Di Ted Andrews Ed. Mediterranee

Simbolismo fondamentale: chiaroveggenza e sensibilità dell'aura.

Il vero camaleonte possiede un terzo occhio, situato sul retro della testa e in grado di fondersi alla perfezione con il corpo. Con gli altri due occhi non vede molto bene, ma è in grado di distinguere luce e ombra.

In chi ha questo totem sta per risvegliarsi una nuova consapevolezza della propria abilità psichica e intuizione.

Vi sarà una maggiore capacità di distinguere ciò che funziona da ciò che non funziona.

Chi ha questo totem vedrà aumentare la propria sensibilità all'ambiente e alle altre persone.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Camaleonte    Mer 9 Feb 2011 - 13:15

Dovrebbe stare nella sezione divertimento.... XD

http://video.it.msn.com/watch/video/la-danza-del-camaleonte/1jeeyjx1i
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Camaleonte    Mer 9 Feb 2011 - 14:21

Admin ha scritto:
Dovrebbe stare nella sezione divertimento.... XD

http://video.it.msn.com/watch/video/la-danza-del-camaleonte/1jeeyjx1i

E' Simpaticissimoooooooo all'inizio pensavo che il filmato fosse fasullo invece ho visto che fanno proprio così...

guarda invece questo che colori... è bellissimo!

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Camaleonte    Oggi a 2:53

Tornare in alto Andare in basso
 
Camaleonte
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Animali Totem e Spiriti Guida - Totem Animals and Allies Spirits :: Totem Animals A-E-
Andare verso: