Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Viaggio nell'inconscio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Spirito sumotara



Maschile Numero di messaggi : 25
Data d'iscrizione : 22.12.10
Località : Mondo inferiore

MessaggioOggetto: Viaggio nell'inconscio   Gio 6 Gen 2011 - 20:53

Ho letto che entrando nello stato inconscio attraverso meditazioni o tecniche ad esempio la meditazione con il tamburo,possiamo essere lucidi in questo stato.

Quello che volevo chiederti e se in questa dimensione possiamo contattare demoni e angeli e chiedere le nostre domande......

Ho letto che un autore di un libro molto famoso sullo sciamanesimo ci e riuscito quindi e possibile?
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Gio 6 Gen 2011 - 21:23

Buona sera Sumotara,

sarebbe utile sapere a quale autore ti riferisci... se te lo ricordi magari scrivilo così posso documentarmi meglio.

Ti rispondo per quel piccolo contributo che posso darti...lo sciamano quando viaggia nei mondi non ordinari, da quel che io sappia, è sempre lucido e libero.

Le entità con il quale lui interagisce sono molteplici, in alcune culture si parla di Déi, come per i Tungusi o i Buriati.

Chiamarli angeli o demoni sono, da quello che so, solo etichette ma rimangono comunque entità...

Per demoni ti riferisci a quelle entità o meglio dire contaminazioni che si nutrono di noi?

Un saluto.

Tila
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Gio 6 Gen 2011 - 22:07

Ciao Sumo.

Se ci atteniamo anche alle definizioni della psicologia, non è possibile viaggiare consciamente nell'inconscio, come puoi facilmente capire dall'ossimoro dei due termini.

Sempre usando termini che si riferiscono alla psicoterapia, potremmo dire che la trance sciamanica è piu qualcosa che ha a che fare col subconscio che con l'inconscio. Il rapporto con quest'ultimo è indiretto, quasi come nella veglia se non che qui (nelle percezioni alternative legate al subconscio) il tipo di linguaggio usato è diverso, piu visivo immediato, simbolico.


Per ciò che riguarda la tua domanda su angeli e demoni, non posso risponderti come forse vorrai. Ogni tecnica a cui uno può pensare ha il suo background sociale e culturale. Se mi parli di demoni e angeli abbiamo almeno 5 o 6 diversi contesti (dire che sono solo "cristiani" sarebbe sbagliato e da ignoranti, perché c'è l'angeologia ebraica, quella ortodossa, quella cattolica, quella dei "cristianesimi minori"...).

Se poi vogliamo parlare della entità in se quoto Tila: noi abbiamo nomi che definiscono coe o concetti ma poi sappiamo davvero dic osa stiamo parlando?

Ultima riflessione: visto che non sono a conoscenza di veri e propri elementi di sciamanesimo cristiano o ebraico, mi spieghi come pensi che possano c'entrare angeli e demoni in questo topic???

Grazie,

Admin
Tornare in alto Andare in basso
Spirito sumotara



Maschile Numero di messaggi : 25
Data d'iscrizione : 22.12.10
Località : Mondo inferiore

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 7 Gen 2011 - 11:06

Infatti Admin non ci azzeccano nulla ma non sapevo dove postare questa domanda un po diversa dalle altre, poi per demoni e angeli intento esseri superiori che puoi richiamare nel subconscio , ad esempio so che molti sciamani ad esempio gli jivaro a volte chiedono risposte o fanno degli scambi con essi.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 7 Gen 2011 - 11:39

Ok. Per l'uso dei termini io continuo a quotare Tila.

Chiarita la (per ora) estraneità del tema angeli-demoni da una completa discussione su temi prettamente legati allo sciamanesimo io farei dei distiguo piu generali:

1) cosa è sciamanesimo (e per quale definizione - magari prendendone una come modello da cui partire)

2) analizzare la possibilità che estrazioni di intrusioni sciamaniche - esorcismi - psicanalisi abbiano qualcosa in comune.

Ad entrambe queste domande io per ora rispondo con la tesi elaborata da Georges Lapassade in "Dallo sciamano al raver".

Appena posso riporto la mia trattazione sulla questione.
Tornare in alto Andare in basso
Spirito sumotara



Maschile Numero di messaggi : 25
Data d'iscrizione : 22.12.10
Località : Mondo inferiore

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 7 Gen 2011 - 21:49

Ok aspetterò paziente.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 7 Gen 2011 - 22:20

Sumo...ti ringrazio per la tua pazienza...ma ti ricordo che i messaggi come "quoto", "ok" etc sono considerati superflui da regolamento. se hai altri temi di cui discutere posta ma se vuoi dire che "aspetti aggiornamenti" non c'è bisogno che lo dici, ok?
Tornare in alto Andare in basso
Valentino



Maschile Tigre
Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 10.01.11
Età : 30
Località : Itri

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 14 Gen 2011 - 20:47

ciao Spirito Sumotara

Posso dirti che il viaggio sciamanico molte volte è una cosa molto intima...

Non sempre si entra in contatto con entità , angeli , dei , dee o quant'altro , dipende molto spesso da :
Cosa tu cerchi da loro ,
Il motivo per il quale gli richiami a te...
Soprattutto se ne hai realmente bisogno di loro..

Devi essere pronto per ricevere messaggi dallo spirito non trovi?
Se sei pronto a volte i messaggi e visioni ti arrivano ma tu non ne sei consapevole..

Comunque sotto la guida di uno sciamano e più semplice fare incontri di questo tipo
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 14 Gen 2011 - 21:00

Velentino in linea di massima posso essere d'accordo. Ma cio che dici non lo è in assoluto e soprattutto l'unica persona che può sapere davvero se ha bisogno o meno di una guida è Sumo.

Da parte mia tendo a diffidare della tendenza di aver bisogno a tutti i costi diqualcuno che vuole dirci COSA dobbiamo fare e COME. LA vedo come un desiderio inconscio di avere una figura genitoriale anche quando siamo ormai adulti ed in grado di camminare sulle nostre gambe nel pieno delle nostre capacità di giudicare.

Il fatto è che molti si cercano i guru o i santoni o i sedicenti sciamani perché vogliono avere qualcuno da imitare, per potere apparire speciali agli occhi di se stessi e degli altri, o per avere una identità forte in opposizione alla società in cui vivono e ai suoi valori.

Ho detto molti...non tutti ^^

Infine, per ciò che riguarda l'aspetto tecnico, direi che posso concordare con te...se io ad esempio voglio imparare le ritualità degli sciamani siberiani allora cercherò studiosi o "autioctoni" (qui da intendersi in senso sociculturale) e eviterò di avere a che fare con chi parla a vanvera...

tu che ne pensi?

Hai menzionato angeli e demoni...credo per poterti inserire nel linguaggio usato da Sumo e nella definizione che lui stava usando...anche in questo poi bisogna dire che a mio parere uno sciamanesimo cristiano non esiste. la invocazione di angeli e demoni fa parte di una serie di tradizioni che scorrono accanto (se non a volte sotto) all'alveo delle grandi religioni del Libro. E si possono definire come "teurgia" in alcuni casi, che ha delle differenze notevoli rispetto alle forme classiche e piu conosciute di sciamanesimo prima tra tutte l'estasi....che i teurghi o gli invocatori non conoscono (io penso ad esempio al Dee di epoca vittoriana ad esempio).


c'è un ultimo elemento che aggiungo ora che mi è venuto in mente: il rapporto tra oggettività del tema e l'aspetto soggettivo.

Come puoi facilmente comprendere, tu hai definito la cosa nei termini di cio che forse hai vissuto tu (giusto? Non lo hai detto ma da quanto leggo se parli cosi qualche esperienza la avrai avuta, o sbaglio?). Il fatto è che se non chiarisci quali sono le tecniche o per lo meno il bacino culturale di origine delle nozioni che hai ricevuto (nota: solo bacino culturale), ne consegue che stiamo parlando di massimi sistemi senza poter avere dei parametri di confronto e analisi.
Tornare in alto Andare in basso
Valentino



Maschile Tigre
Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 10.01.11
Età : 30
Località : Itri

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 14 Gen 2011 - 21:46

Hai perfettamente ragione ,Admin
ogni persona ha la propria coscienza di se.

Per quanto riguarda la guida ,come menzionato in diversi articoli di questo blog,tutti alla nascita dovremmo averne uno , bisogna solamente esserne consapevoli.

Non mi rivedo tanto nella tua visione del desiderio inconscio di avere una figura del genitore a fianco.
Non bisogna scavare dentro se stessi?
trovare la nostra essenza?
Non bisogna estirpare gli attaccamenti?
Non credo che le entità siano qualcosa a cui attaccasi , cosa pensi?

Cavolo quello che dici è vero , accidenti se non è vero!!
Sono caduto anche io nell'identificazione di maestri e guru...li ,come tu dici , è solo una penosa imitazione
pensi che quei principi quelle belle parole siano le tue , giustifichi i tuoi comportamenti con gli altri , e gonfi il tuo ego a dismisura !!!
Se un vero e sincero ricercatore della verità...poi smetti di farlo perché ti rendi conto , che le parole che ti riempiono tanto la bocca , sono vuote...

Bellissimo ,
come pensi di trovare degli sciamani siberiani?Vai sul posto?
io credo che il percorso sciamanico ,di qualunque cultura esso sia, porta sempre all ' unione dell'uomo con la natura...alla scoperta di se stessi e delle molteplici dimensioni che esistono...
Non conosco molto dello sciamanesimo Siberiano(a parte le info su wikipedia chiaro),
Anzi se mi consigli qualche libri te ne sono grato

Sull'ultimo punto concordo con te(complimenti sei molto tecnico quando scrivi)..l'invocazione di angeli e dee appartiene ad una classe religiosa superiore(La Cabala ne è un'esempio) ,
Bè in caso di "teurgia" è tutta una questione di credenze ( suppogo )!(non conosco molto l' argomento)
Persone in grado di mettersi in contatto con le entità oggi esistono , sono i canalizzatori (channeling)che ci portano messaggi (di solito d'amore) dal cosmo per la nostra evoluzione...

Very Happy Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Ven 14 Gen 2011 - 22:05

Per i libri ti rimando alla sezione biblioteca che trovi nel forum.

Come penso di tropvare gli sciamani siberiani...esistono libri, documentari, report di antropologi, esistono (anche) sciamani siberiani che fanno conferenze sulla tutela della loro cultura...e poi esitono i fanfaroni che dello sciamanesimo (magari siberiano) non sanno una cippa...a volte il desiderio di avere una forte esperienza diretta che faccia da catarsi ai nostri problemi ci può mettere dritti nelle mani di persne che sono tutto meno che individui con espereinze serie in questo senso.

Non credo che ci sia da argomentare sulla necessità di fare attenzione a chi abbiamo accanto in frangenti cosi delicati come un eventuale cammino di introspezione non credi?

Lo spirito critico è utile anche a questo.

Ti rimgrazio per i tuoi complimenti...ma oltre ad essere tecnico (come dici tu) conosco anche il panorama della offerta commerciale che si fa delle tematiche spirituali in questi anni nella nostra società opulenta e annoiata.

Talmente annoiata che, come dici tu, si riempie la bocca di cio di cui nemmeno conosce davvero qualcosa.

Passiamo a cio che piu mi reme discutere con te ora. Hai affermato

io credo che il percorso sciamanico ,di qualunque cultura esso sia,
porta sempre all ' unione dell'uomo con la natura...alla scoperta di se
stessi e delle molteplici dimensioni che esistono...
Non conosco molto dello sciamanesimo Siberiano(a parte le info su wikipedia chiaro),


è una bellissima frase. Ma quello che voglio far capire del mio punto di vista è che la stessa idea che puoi avere tu o io della natura...e della "natura" della natura, è un concetto sociale, che quindi ha un peso specifico relativo e condizionato da tutti i concetti collegati al termine natura per come lo puoi intendere tu. Una dimostrazione? Gli sciamani non sono tutti vegetarianim, ne pensano che essere grati a madre natura significhi dare un bacetto ad un albero sul ciglio di una strada. In Amazzonia hanno a che fare con la natura ogni singolo istante, con forse della natura (eventi atmosferici e animali e malattie) che li "costringono" a sviluppare una visione del loro essere sciamani perfettamente consono a quel contesto. Quindi soggiogano gli spiriti per guarire la gente del villaggio...quindi pacificano altri spiriti adirati...quindi ricuperano frammenti di "persona" sparsi o rapiti da altri spiriti...e magari fanno la guerra contro altrti sciamani di villaggi rivali, in scontri che tendono magari anche alla eliminazione del rivale. oppure forse credi che tutti gli sciamani nel mondo siano uomini/donne con sguardo sornione che parlano di ecologia e di rispetto di Madre Natura? Se fai una ricerca questi elementi li trovi in giro er il mondo, e tutti questi hanno una precisa funzione sociale, contestualizzata. Detto cio, non si può dire che "si è vero ma loro non sono dei Gran Maestri di compassione illuminata di 4 grado della scala baggianata-richtel"...perché sarebbe una cosa davvero presuntuosa ed eurocentrica...nella maniera peggiore per giunta.

Questo il mio modesto parere ^^

Non ho capito questa frase (vedi il grassetto):

Sull'ultimo punto concordo con te(complimenti sei molto tecnico quando
scrivi)..l'invocazione di angeli e dee appartiene ad una classe
religiosa superiore(La Cabala ne è un'esempio)


Intendi che i culti esoterici di derivazione monoteistica ebraico-cristiana sono a tuo parere superiori a tutti gli altri? Per quali motivazioni?


P.s. per cio che riguarda le modalità di acquisizione di informazioni su ad esempio lo sciamanesimo siberiano, se vuoi posso prtarti ad esempio il libro di Olga Kharitidi...da una parte...e alcuni testi di mera ricerca antropologica dall'altra.

Chiedo venia ma te ne parlerò domani (è un po lunga la cosa).
Tornare in alto Andare in basso
Valentino



Maschile Tigre
Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 10.01.11
Età : 30
Località : Itri

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Sab 15 Gen 2011 - 11:48

Hai ragione lo sciamano , non è un come un guru illuminato che parla di amore e compassione ai suoi discepoli seduto su un sedia!
Quello che accade nello sciamanesimo , a mio parere , è una cosa ancora più bella!!
Egli non cerca la liberazione spirituale..egli non cerca nulla..egli è GIA parte del flusso interminabile dell' universo , ed in quanto tale , viene a contatto con spiriti della natura intrinseca delle cose e di altri mondi!!
(Intendo gli sciamani nativi)

Concordo pienamente con la tua visione di sciamano ù.ù

Riguardo la frase non comprensibile cerco di darti un breve accenno
Io Credo che le grandi religioni del libro se esistono (ed esistono) , e se sono state così importanti per la storia dell'umanità ci deve essere stato un motivo...
Ho seguito alcuni seminari e sono venuto in contatto con entità molto forti , e ho potuto dedurre che le grandi religioni , con grandi maestri spirituali ,(lasciando poi perdere le penose deviazioni e corruzioni attaccateglisi durante la storia)hanno avuto dei rapporti piu forti con il "paranormale"
Mi spiego meglio , Essi sono stati dei ponti , ponti tra lo spirito e la materia...
Il mondo spirituale si è potuto ancorare sulla terra grazie a loro in primis...
Le loro formule di invocazione , ed il loro esoterismo è molto potente...

Grazie per l'indicazione per il libro sullo sciamanesimo siberiano.

Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Sab 15 Gen 2011 - 15:31

Per lo sciamanesimo siberiano troverai anche una sezione apposita.

http://sciamanesimo.forumattivo.com/f42-siberian-shamanism-keepers-of-the-soul-lake-sciamanesimo-siberiano-i-custodi-del-lago-dello-spirito


si, sono studi antropologici, ma forse il fatto che sono spesso tecnici non li rende interessanti ai tuoi occhi. Io credo che possano dare una visione piu accurata della loro realtà socio-culturale. Se hai tu altri documenti posta e aggiungi. Contribuirai con noi ad espandere la Conoscenza (stavolta permetti anche a me di usare una C maiuscola ;-)

Non credo che abbiamo lo stesso punto di vista. Lo escludo :-)

ma almeno stai iniziando a chiarire il tuo.

Io non ho una viosione dello sciamano, non come la hai tu. per te lo sciamano conserva elementi simili ai sacerdoti evocatori canallizzatori di correnti esoteriche che tra l'altro non hai ancora definito. Per me non è cosi. Non perché io non ci credo. Io semplicemente dico che la definizione che dai TU di sciamano non trova corrispndenti in molte culture, anzi la visione che sta i delineando è piu teosofica vero? :-) beh lasciami dire che solo perché i teosofi parlano di spirito o materia cme lo fanno le religioni organizzate, non significa che stiano dicendo la stessa cosa di innumerevoli forme di sciamanesimo.

Non stiamo dicendo la stessa cosa, voglio che per te questo fatto sia chiaro.


Hai detto

Riguardo la frase non comprensibile cerco di darti un breve accenno
Io
Credo che le grandi religioni del libro se esistono (ed esistono) , e
se sono state così importanti per la storia dell'umanità ci deve essere
stato un motivo...



Allora saprai anche che se accetto di essere nell'alveo delle religioni del Libro tutte le forme di esoterismo parallelo (certe forme di angeologia comprese) sono considerate come eretiche...e anche molti canalizzatori...e quindi, come concilii tu queste due realtà? quali legittimazioni trovi per far sio che due mondi che si escludono a vicenda possano coesistere nella tua visione delle cose?

Per inciso, la tua affermazione

Io
Credo che le grandi religioni del libro se esistono (ed esistono) , e
se sono state così importanti per la storia dell'umanità ci deve essere
stato un motivo...

è il massimo della manipolazione della logica per dimostrare l'indimostrabile, primo perché il fatto che esistono non significa che ci sia una ragione divina (negli anni 30/40 c'era il Reich in Germania...e io posso dire come fai tu che se c'era, e c'è stato, allora c'è un motivo...motivo che tu per ora non hai esposto...se vorrai farlo sarò ben lieto di capire meglio il tuo punto di vista.

secondo punto: importanti??? Lo so che per una persona che Crede con la C maiuscola di sicuro il pensiero critico possa essere visto come fumo negli occhi. Ma resta il fatto che da cio che io ne so di Storia, le grandi religioni hanno messo in moto cause ed effetti storici ne piu ne meno che ogni altra forma sociale e socializzante.

Ormai mi sembra chiaro che tu abbia delineato il tuo punto di vista: hai in mente una gerarchia ben precisa di valori culturali e sociali, che confluiscono in una visione che a quanto pare sembra esseere riconducibile in una maniera o nell'altra ad una certa visione delle grandi religioni.

E va bene cosi. è il tuo punto di vista. Ma non venirmi a dire che abbiamo lo stessa definizione di sciamanesimo, perché come ti ho gia abbondantemente dimostrato non è cosi.Tuttavia ancora una volta ci tengo a farti notare che qui, in questo forum, oltre a confrontarci, cerchiamo di espandere la visione delle cose che abbiamo. Acquisire mezzi culturali adeguati per interpretare meglio il mondio che ci circonda composta anche l'accettare che noi siamo davvero solo una parte...o meglio (se te la dico cosi mi dici che stiamo dicendo la stessa cosa...ehehe) la nostra visione delle cose è SOLO UNA DELLE TANTE. Se vuoi capire le altre realtà, non puoi dire che sono piu o meno come la tua o che se non sono come la tua sono inferiori. E se lo fai DEVI PORTARE UNA ARGOMENTAZIONE. Portare questa argomentazione poi non basta, la devi discutere con altri, e ci saranno altri che magari avranno altre argomentazioni per altri modelli di interpretazione della realtà. Non è infatti dignitoso ne maturo in un contesto di discussione e confronto come un forum gettare la pietra e poi nascondere la mano. Prendi queste mie osservazioni come uno stimolo a darci la possibilità di capire meglio quale è il tuo contesto di riferimento).

Se non ne hai, e le tue sono state "canalizzazioni" possiamo invece tentare un diverso approccio e cioè cercarci nelle tradizioni sciamaniche cosi come quelle magari dei vangeli apocrifi (è un esempio) similarità concettuali o fili conduttori dell'inventario di eventuali esperienze che puoi avere avuto, sempre se la cosa ti va.

Buon pomeriggio,


P:S: Ti invito anche a leggere bene il regolamento, in modo da avere
sott'occhio le regole di partecipazione al forum, se non lo hai già
fatto. ad esempio questi topic:

http://sciamanesimo.forumattivo.com/t424-messaggi-privati

e questo

http://sciamanesimo.forumattivo.com/t492-nota-importante-sui-membri

oppure questo

http://sciamanesimo.forumattivo.com/t31-nota-importante-sugli-annunci-e-sulla-pubblicizzazione-di-corsi-e-seminari-su-questo-forum

oltre al regolamento generale, ovvio.

In ogni caso tutta la sezione

http://sciamanesimo.forumattivo.com/f17-regolamento-del-forum-forum-policy

è essenziale per capire e muoversi nel forum (a volte ad alcuni neo-iscritti non lo leggono).


P.P.S. Se non lo hai ancora fatto, puoi passare nella sezione welcome per presentarti. Darai il modo a tutti di darti il benvenuto.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Viaggio nell'inconscio   Oggi a 12:27

Tornare in alto Andare in basso
 
Viaggio nell'inconscio
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Tecniche e rituali sciamanici - Shamanic methods and rituals-
Andare verso: