Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico
Nei momenti più bui, ricorda sempre di fare un passo alla volta.
Voler ottenere tutto e subito è sciocco
Nei momenti più difficili, ricorda sempre che le abitudini stabiliscono un destino.
Stabilisci quelle che ti danno energia e crescita.
È solo nell’ora più profonda del Duat, nella Notte oscura dell’anima che possiamo vedere noi stessi.
E capire come superare la notte.
Non rifuggire l’oscurità, impara a vederci attraverso.
Tutto passa e scorre, il giorno diviene notte e la notte giorno.
Ciò che è bene per te ora domani diverrà un ostacolo e un impedimento, o un danno, e viceversa.
Tutto finisce e muta, come la pelle di un serpente.
Impara ad essere la volontà pura di vivere e non la pelle morta di un intento esaurito.
Tutto ciò che non supera l’alba del tuo nuovo giorno, non deve essere portato con te.
Il mondo è infinito, non giudicare perdite e guadagni come il piccolo pescatore che non ha mai visto l’Oceano.
Sconfinate sono le possibilità della Ruota.
Impara a fluire e solo allora senza occhi, senza orecchie né pensiero, vedrai, sentirai e capirai il Tao.
(Admin - Shamanism & Co. © 2011 - All rights reserved)


Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico

forum di sciamanesimo, antropologia, spirito critico, terapie alternative, esoterismo. Forum of shamanism, anthropology, criticism, alternative therapies and esoterism
 
IndicePortaleFAQCercaRegistrarsiAccedi

Condividere | 
 

 Pellicano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Pellicano    Ven 7 Gen 2011 - 21:57

Buona sera a tutti,

Admin oggi mi hanno chiesto se potevo trovare la simbologia totemica di questo esemplare alato, così mentre facevo le mie ricerche ho pensato di inserirlo anche nella nostra, sempre più ricca, biblioteca.

Consiglio la visione ai link originali dei ricchi documenti di wikipedia perchè ne riporto solo una parte...

Conosciamo insieme il rinnovato buonumore e l'altruismo del pellicano...buona lettura!


FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Pelecanus_onocrotalus


FONTE IMMAGINE: http://it.wikipedia.org/wiki/File:Pelecanidae_onocrotalu.jpg

Pelecanus onocrotalus
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il pellicano comune o pellicano bianco (Pelecanus onocrotalus, Linnaeus 1758) è un grande uccello pescatore della famiglia Pelecanidae.

Dalla colorazione quasi esclusivamente bianca, è ben adattato alla vita acquatica. Una volta in aria i pellicani, grazie alle lunghe ali, sono forti volatori e si spostano spesso in spettacolari formazioni a V.
A volte gruppi di pellicani comuni di 6-8 individui si dispongono in acqua in una formazione a ferro di cavallo, immergono i grandi becchi e, battendo le grandi ali, catturano i pesci in fuga.

In genere nidificano vicini tra loro, in colonie numerose. La femmina depone 2-4 uova in un nido fatto di rametti, su un albero o nell'erba. I piccoli sono allevati da entrambi i genitori.


FONTE: http://it.wikipedia.org/wiki/Pelecanidae


FONTE IMMAGINE: http://commons.wikimedia.org/wiki/File:CABrownPelicanWave.jpg

Il pellicano nella storia

Il pellicano comune è un uccello che vive in Europa orientale, in Asia sud-occidentale e in Africa, a cui si attribuisce sin dal medioevo un importante significato allegorico. Dagli antichi greci il pellicano veniva chiamato Onocrotalo, perché il suo strano grido, krotos, era simile a quello di un asino (onos) - o perché assomiglia al suono di un sonaglio (sempre krotos) appeso al collo di un asino.

Il fatto che i pellicani adulti curvino il becco verso il petto per dare da mangiare ai loro piccoli i pesci che trasportano nella sacca, ha indotto all’errata credenza che i genitori si lacerino il torace per nutrire i pulcini col proprio sangue, fino a divenire “emblema di carità” (O. Wirth).

Il pellicano è divenuto pertanto il simbolo dell’abnegazione con cui si amano i figli. Per questa ragione l’iconografia cristiana ne ha fatto l’allegoria del supremo sacrificio di Cristo, salito sulla Croce e trafitto al costato da cui sgorgarono il sangue e l’acqua, fonte di vita per gli uomini. Il pellicano è una figura rappresentativa anche in altre culture, infatti i musulmani considerano lo stesso un uccello sacro poiché, come narra una loro leggenda, allorché i costruttori della Ka’ba dovettero interrompere i lavori per mancanza d'acqua, stormi di pellicani avrebbero trasportato nelle loro borse naturali l'acqua occorrente a consentire il completamento dell'importante costruzione sacra.
(FR)
« Parfois pasmés aussi comme sans vie, et si pairons les guarissent de leur sanc »
(IT)
« Ridotti a volte come privi di vita, i loro genitori li guariscono con il loro sangue »
(Brunetto Latini, da Li Livres dou Tresor, L, I, CLXIII)

Antiche leggende raccontano che i suoi piccoli vengono al mondo talmente deboli da sembrare morti, o che la madre, tornando al nido, li trovi uccisi dal serpente. Il Fisiologo nel suo inventario (Physiologus, II-IV sec.?) dice che il pellicano ama moltissimo i suoi figli: «quando ha generato i piccoli, questi, non appena sono un po' cresciuti, colpiscono il volto dei genitori; i genitori allora li picchiano e li uccidono. In seguito però ne provano compassione, e per tre giorni piangono i figli che hanno ucciso. Il terzo giorno, la madre si percuote il fianco e il suo sangue, effondendosi sui corpi morti dei piccoli, li risuscita».

Negli ultimi tre secoli del medioevo, sovente lo spirituale uccello è stato al centro dell'attenzione artistica. Rappresentato in scultura o in pittura col nido dei suoi piccoli sulla sommità della croce e nell'atto di straziarsi il petto con i colpi del suo becco. Il sangue scaturente dal petto del Pellicano è, per l’Ars Symbolica, la forza spirituale che alimenta il lavoro dell’alchimista che, con grande amore e sacrificio, conduce la ricerca della perfezione. Questo emblema è presente nell’iconografia alchemica: da un lato raffigura un genere di storta, ossia un recipiente nel quale veniva riposta la materia liquida per la distillazione, il cui “beccuccio” è piegato in direzione della cupola convessa; dall’altro costituisce un’immagine della “pietra filosofale” dispersa nel piombo allo stato fluido, nel quale si fonde al fine di determinare la trasmutazione del “vile metallo in oro”. Questo volatile è quindi la metàfora dell’aspirazione non egoistica all’ascesa verso la purificazione, della generosità assoluta, "in mancanza della quale, nell'iniziazione, tutto resterebbe irrimediabilmente vano" (O. Wirth)


FONTE: http://en.wikipedia.org/wiki/Pelican


FONTE IMMAGINE: http://en.wikipedia.org/wiki/File:Pelican_in_flight.jpg

Pelican
From Wikipedia, the free encyclopedia

A pelican, derived from the Greek word pelekys (meaning “axe” and applied to birds that cut wood with their bills or beaks), is a large water bird with a large throat pouch, belonging to the bird family Pelecanidae.

Along with the darters, cormorants, gannets, boobies, frigatebirds, and tropicbirds, pelicans make up the order Pelecaniformes. Modern pelicans, of which there are eight species, are found on all continents except Antarctica. They primarily inhabit warm regions, though breeding ranges reach 45° south (Australian Pelican, P. conspicillatus) and 60° North (American White Pelicans, P. erythrorhynchos, in western Canada).[1] Birds of inland and coastal waters, they are absent from polar regions, the deep ocean, oceanic islands, and inland South America.


Symbolism and popular culture

In medieval Europe, the pelican was thought to be particularly attentive to her young, to the point of providing her own blood when no other food was available. As a result, the pelican became a symbol of the Passion of Jesus and of the Eucharist (see for example the hymn "Adoro te devote", or "Humbly We Adore Thee", by Saint Thomas Aquinas, where in the second to last verse he makes reference to Christ, the loving divine pelican). It also became a symbol in bestiaries for self-sacrifice, and was used in heraldry ("a pelican in her piety" or "a pelican vulning (wounding) herself"). Another version of this is that the pelican used to kill its young and then resurrect them with its blood, this being analogous to the sacrifice of Jesus. Thus the symbol of the Irish Blood Transfusion Service (IBTS) is a pelican, and for most of its existence the headquarters of the service was located at Pelican House in Dublin, Ireland.

The emblems of both Corpus Christi College, Cambridge and Corpus Christi College, Oxford are pelicans, showing its use as a medieval Christian symbol ('Corpus Christi' means 'body of Christ').

Likewise a folktale from India says that a pelican killed her young by rough treatment but was then so contrite that she resurrected them with her own blood.[1]

These legends may have arisen because pelicans look as if they are stabbing themselves as they often press their bill into their chest to fully empty their pouch. Other possibilities are that they often rest their bills on their breasts, and that the Dalmatian Pelican has a blood-red pouch in the early breeding season.[1]

The symbol is used today as the national bird of Sint Maarten and features on its coat of arms.[9] It is also used on the Louisiana state flag and Louisiana state seal, as the Brown pelican is the Louisiana state bird. The pelican is featured prominently on the seal of Louisiana State University. A pelican logo is used by the Portuguese bank Montepio Geral.[1]

The Moche people of ancient Peru worshipped nature.[10] They placed emphasis on animals and often depicted pelicans in their art.[11]

A pelican is depicted on the reverse of the Albanian 1 lek coin, issued in 1996.[12]

The pelican has also been the subject of a poem by John Bennet and subsequent song—The Pelican—by Richard Proulx, composed in 1995. The song was dedicated to the Cathedral Choir of the Cathedral of the Madeleine, Salt Lake City, Utah.

Several news magazines such as Time and the Economist, and environmental groups, have used the oil-drenched pelican as a symbol of the environmental impact of the Deepwater Horizon oil spill.


E' chiaro che il suo altruismo è unico...ecco perchè come ci spiega il precedente articolo è diventato l'emblema del sacrificio...
Tornare in alto Andare in basso
Tila
Iniziato Sciamano
Iniziato Sciamano


Femminile Serpente
Numero di messaggi : 1826
Data d'iscrizione : 22.03.10
Età : 39
Località : Prov. CN

MessaggioOggetto: Re: Pellicano    Ven 7 Gen 2011 - 22:18

Vediamo insieme il simbolismo...

FONTE: Segni e presagi del mondo animale - i poteri magici di piccole e grandi creature di Ted Andrews Ed. Mediterranee

Un antico mito narra di come un pellicano si aprisse il petto per nutrire i piccoli con il proprio sangue: ciò spiega l'immagine del sacrificio di sé spesso associata a questo uccello e che ha finito per avere forti corrispondenze con il Cristianesimo.

Malgrado le loro dimesioni, sono molto leggeri e capaci di galleggiare. Riescono a farsi trasportare dalle correnti. Si vede spesso il pellicano volare e poi improvvisamente gettarsi a capofitto nell'acqua, per poi risalire alla superficie. Deve questa sua capacità a un sistema di sacche d'aria sotto la pelle che gli consentono di restare sempre a fior d'acqua.

Simbolicamente, ciò allude alla capacità di rimanere a galla malgrado situazioni che possono anche essere opprimenti.

Il pellicano insegna che, a prescindere da quanto la vita possa farsi difficile o da quanto possiate affondare, avete sempre la possibilità di risalire alla superficie.



Questo è veramente un ottimo insegnamento non trovate?

Ho trovato sempre sul pellicano un documento preso dallo stesso testo che ho sopraccitato, infatti il documento riporta la stessa simbologia, ma che io riporto poichè è in lingua inglese così da dare una opportunità anche ad altre persone di conoscere questo animale e il suo simbolismo...

FONTE: http://www.linsdomain.com/totems/pages/pelican.htm

PELICAN

Buoyancy
Unselfishness

Pelican people can rise to the top no matter what life throws at them;
no matter how weighed down them become with life’s trials and tribulations.
Emotional turmoil is often the weight in a Pelican person’s life.
Pelican teaches you how not to be overcome by your troubles,
but rather to rise above them.

Pelican shares nesting sites and food with others and
therefore teaches unselfishness.
Teamwork is key for a person with a Pelican totem.

Some of the information on this webpage was derived from the following sources:
Sans, Jamie & Carson, David. Medicine Cards: the Discovery of Power Through the Way of Animals. Santa Fe, NM. 1988. Print.
Andrews, Ted. Animal-speak: the Spiritual & Magical Powers of Creatures Great & Small. Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 1993. Print.
Andrews, Ted. Animal-Wise: the Spirit Language and Signs of Nature. Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 1999. Print.
D. J. Conway. Animal Magick: the Art of Recognizing & Working with Familiars. Woodbury, MN: Llewellyn Publications, 2003. Print.
Farmer, Steven D. Animal Spirit Guides. Hayhouse Inc., 2006. Print.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
Admin


Maschile Capra
Numero di messaggi : 2142
Data d'iscrizione : 04.02.09
Età : 37
Località : Roma

MessaggioOggetto: Re: Pellicano    Dom 9 Gen 2011 - 21:52

Ho letto tempo fa alcuni stralci dei testi delle Piramidi e li si parla del mito della caduta del "figlio/nobiltà" del Pellicano. Qualcuno vuole vederci dietro la fine della civiltà nota come Atlantide. Il testo da cui presi tempo fa questa informazione si chiama "Il libro del Drago" di Athon Veggi. (rif http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__il_libro_del_drago.php).

Appena riesco a metterci le manine sopra posto qualche estratto specifico sul Pellicano.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Pellicano    Oggi a 2:55

Tornare in alto Andare in basso
 
Pellicano
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Forum di sciamanesimo, antropologia e spirito critico :: SCIAMANESIMO :: I TEMI DELLO SCIAMANESIMO - THEMES OF SHAMANSIM :: Animali Totem e Spiriti Guida - Totem Animals and Allies Spirits :: Totem Animals M-Q-
Andare verso: